Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

  • Italiano
  • riassunto del racconto i 23 giorni della città di Alba

    closed post
MAX562011
MAX562011 - Ominide - 8 Punti Segnala un abuso
Salva in preferiti
i 23 giorni della città di Alba
ale92t
ale92t - Genius - 4719 Punti Segnala un abuso
Salva in preferiti
Benvenuto su skuola.net! :satisfied

"I ventitre giorni della città di Alba" si divide in dodici racconti: i primi sei ambientati durante il tempo di guerra, mentre gli altri sei sono situati nell’immediato dopoguerra.

1) "I ventitre giorni della città di Alba" narra della presa della città piemontese, abbandonata dall’esercito repubblicano, tormentato da piccole ma ripetute azioni dei ribelli da tempo, dei partigiani che entrarono in città e tentarono di organizzarne la difesa , poiché era infatti stato loro minacciato dai repubblicani che sarebbero ritornati a vendicarsi. C’è quindi la sfilata dei partigiani entranti in città il discorso dal balcone dei capi partigiani a cui la popolazione viene costretta ad assistere; i partigiani poi iniziano le requisizioni di materiali (pneumatici e benzina) o si recano ai postriboli. Dopo alcuni giorni di quiete durante i quali i partigiani non furono tuttavia tranquilli, temendo un contrattacco (decantato come violentissimo da Radio Torino da parte dei capi fascisti del Piemonte) si ebbe un attacco che i partigiani contennero data l’esiguità degli attaccanti. Poi tramite un prete i partigiani seppero della richiesta di un colloquio da parte dei fascisti, il quale risultò tuttavia infruttuoso poiché i fascisti non ammisero di volere usare la forza e i partigiani di non poter difendere a lungo Alba.
Il 2 novembre l’esercito repubblicano attaccò in forze e nonostante una discreta difesa i partigiani furono costretti a lasciare progressivamente le loro posizioni, portandosi prima su un’altura per non essere accerchiati, poi abbandonando anch’essa ritirandosi così definitivamente nel primo pomeriggio dopo la mattinata di combattimenti.
Personaggi : Essendo la cronaca degli avvenimenti di Alba, i personaggi sono tutti i vari partigiani presenti alla difesa e i soldati della repubblica.
Collocazione Temporale : Dal 10 ottobre al 2 novembre 1944.
Collocazione Spaziale : La città di Alba con le alture circostanti, i dintorni e il fiume Tanaro.

2) "L’andata" narra la marcia di cinque partigiani, fra i quali un quindicenne, verso Alba dove hanno in programma un’azione, coadiuvata dalla sorella del più piccolo dei cinque. Nascostisi in un canneto in periferia riescono a fare una sortita in un’osteria dove fanno prigioniero un sergente che conducono quindi fuori città . Ad un certo punto però i partigiani col prigioniero sono sorpresi da una ronda di cavalleria della repubblica che induce il sergente a tentare la fuga; viene ucciso ma poco dopo i cavalleggeri sopraggiunti vendicano il morto uccidendo gli altri cinque.
Personaggi : I cinque partigiani sono guidati da Negus, Bimbo è il quindicenne, Colonnello, Treno e Biagino gli altri tre. C’è poi il sergente repubblicano catturato ed i cavalleggeri.
Collocazione Temporale : Inverno del 1944, dopo che Alba è stata riconquistata dalla repubblica.
Collocazione Spaziale : Dintorni di Alba (Mango e Neive), la città stessa.

3) "Il trucco" racconta la vicenda di un prigioniero preso da un gruppo di partigiani capeggiati da un certo Renè, che mandano una staffetta presso un capitano, comandante delle Basse Langhe per sapere se giustiziarlo. La staffetta torna indietro accompagnata da tre uomini del capitano su un’auto che giunti dagli uomini di Renè si stupiscono delle discussioni per la scelta del posto dove seppellirlo, ma René spiega loro che essendo tutti di quei luoghi ed operando nella medesima zona dovevano badare anche ai rapporti con i civili locali che non avrebbero certo voluto avere dei repubblicani sepolti nelle proprie terre. Scelto il luogo il capo dei tre uomini del capitano manda gli altri due che si contendevano l’assassinio del repubblicano in un altro luogo di modo che il prigioniero venga invece ucciso dal capo dei tre.
Personaggi : Renè ed i suoi partigiani, i tre inviati dal capitano con i due che si contendono il prigioniero
Collocazione Temporale : Seconda metà del 1944
Collocazione Spaziale : Le Langhe (Neviglie e dintorni)

4) "Gli inizi del partigiano Raoul" parla delle vicende di un ragazzo diciottenne che abbandonata la madre vedova, non convinta della scelta del suo unico figlio, che essendo andato in città a studiare non era certo esperto della vita rischiosa nella macchia, decide di arruolarsi fra i partigiani che avevano un comando in una città vicina. Entrato fra questi si sceglie nome di battaglia Raoul e inizia a vivere col gruppo degli altri giovani, con i quali però non si trova minimamente in quanto a stile di vita e livello sociale; tuttavia , nonostante scoraggiato dal primo incontro a pranzo con i suoi nuovi compagni per la notte ritorna insieme a questi, prestando anch’egli il suo turno di guardia ed iniziando a familiarizzare.
Personaggi : Sergio P. che diventa il partigiano Raoul, sua madre, Marco capo dei partigiani e la sua donna, partigiana anch’essa; poi tutti gli altri partigiani.
Collocazione Temporale : Seconda metà del 1944
Collocazione Spaziale : Le Langhe (Castino e dintorni)

5) "Vecchio Blister" è un racconto sull’arresto di un partigiano da parte dei suoi compagni a causa del fatto che questo, in una nottata in cui era ubriaco, mentre si aggirava per la campagna in cerca di altro alcool, giunse in una casa in cui vide un gagliardetto col fascio e derubò la famiglia che vi risiedeva. Quel gagliardetto era però il premio di una competizione sportiva, cosa che Blister nel momento, non riuscì a comprendere: Mentre è in ferma, isolato in una stalla dai suoi compagni, si attende una staffetta, recatasi Dal capitano per raccontargli il fatto ed ottenere la sentenza per Blister. Essendo un fatto che mette in cattiva luce tutti i partigiani, i compagni di Blister si aspettano una punizione severa che giunge puntuale. Infatti nonostante Blister abbia tentato di convincere i compagni alla clemenza ricordando tutte le sue azioni da buon partigiano , viene condotto fuori città e, nel bosco, fucilato.
Personaggi : Blister, il partigiano quarantenne accusato, Morris il capo della brigata e tutti gli altri compagni.
Collocazione Temporale : Seconda metà del 1944
Collocazione Spaziale : Le Langhe (Cossano e dintorni)

6) "Un altro muro" inizia con un partigiano che, catturato dalla repubblica, viene messo in una prigione. Qui incontra un compagno, un garibaldino, a differenza del primo che è un badogliano. I due, rinchiusi in una cella dove l’unica luce proviene da una botola nel soffitto che si apre nel cortile di una caserma della repubblica, passano tutta la serata e la mattina successiva a discorrere sulla loro condizione e su ciò che li ha portati alla cattura. Max il partigiano badogliano apprende dal compagno Lancia, già detenuto da otto giorni, che ha qualche speranza di vita, non essendo un garibaldino (e quindi di orientamento comunista) poiché i preti si adoperavano in scambi di prigionieri per i badogliani. A metà mattina i due sono fatti uscire dalla cella e vengono condotti verso il cimitero attraversando la città per mezzogiorno quando la popolazione è in casa per pranzo e oltre a questo i soldati che spingendo di corsa i prigionieri iniziarono a cantare per coprire i tentativi di max di gridare per denunciare alla gente di Alba le fucilazioni repubblicane. Giunti la cimitero, sono messi faccia al muro ma dopo gli spari Max è ancora vivo, mentre Lancia è a terra in un bagno di sangue. Il capo del plotone gli dice poi che gli era stato fatto il cambio grazie ad un prete, e che tutto il fatto era statala minima punizione per il suo arresto.
Personaggi : Max è il nuovo prigioniero e trova Lancia, in cella da otto giorni; un borghese col mitra comanda il plotone di esecuzione.
Collocazione Temporale : Seconda metà del 1944
Collocazione Spaziale : Alba: la caserma della repubblica, la città , il cimitero.

7) "Ettore va al lavoro" è il racconto della vita di Ettore, che aveva comandato gruppi di partigiani durante la guerra e ora è disoccupato ma ha abitudini da persona che si guadagna uno stipendio. Tutto questo è motivo di violente discussioni con la madre che vuole che si trovi un lavoro, avendo già lasciato quello che aveva trovato in un’impresa edile. Una sera il padre di Ettore torna a casa annunciando di avere trovato un lavoro per il figlio come impiegato per le lettere di vettura nella fabbrica di cioccolato locale. Il giorno dopo però, Ettore, uscito di casa di buon ora e vestito di tutto punto, anziché presentarsi al lavoro si reca da Bianco, un eroe di guerra che aveva valorosamente combattuto contro i tedeschi, ora più ricco dei maggiori industriali della città, per farsi assumere. Con Bianco avrebbe lavorato minacciando ex fascisti ai quali "stavano perdonando a rate il fascismo". Tornando a casa annuncia di aver disertato la fabbrica e di lavorare per Bianco negli autotrasporti.
Personaggi : Ettore ex capo partigiano, la madre donna energica e concreta, il padre più tranquillo e remissivo, l’eroe di guerra Bianco.
Collocazione Temporale : Immediato dopoguerra, probabilmente 1946 o 1947
Collocazione Spaziale : Una città industriale piemontese.

8 ) "Quell’antica ragazza" narra dell’arrivo in un paesino di una ragazza che era stata per anni a Torino in collegio; giunta lì si concede a tutti i mezzadri del luogo causando l’arrivo di vari ragazzi dispersi dal fucile dello zio. Interrogata dalla zia, la ragazza confessa che credeva che tale fosse l’uso delle ragazze che non stavano in collegio, dove viene prontamente rimandata.
Personaggi : La protagonista è Argentina e coinvolge tutti i lavoratori della zona.
Collocazione Temporale : Immediato dopoguerra, probabilmente 1946 o 1947
Collocazione Spaziale : Un borgo di campagna delle Langhe.

9) "L’acqua verde" è un racconto che descrive il suicidio di un ragazzo e gli ultimi momenti prima di buttarsi nel fiume dove l’acqua si faceva più verde.
Personaggi : Il protagonista suicida.
Collocazione Temporale : Immediato dopoguerra, probabilmente 1946 o 1947.
Collocazione Spaziale : Un borgo di campagna delle Langhe.

10) "Nove lune" narra del problema che deve affrontare un giovane dopo aver messo incinta involontariamente la sua fidanzata; dopo averlo comunicato alla propria famiglia deve recarsi dalla famiglia della ragazza promettendo di sposarla, come aveva deciso poche ore prima con lei stessa. Dopo aver ricevuto alcuni manrovesci dai parenti di lei riesce ad accordarsi con la sua famiglia per il matrimonio.
Personaggi : Ugo è il fidanzato di Rita; ci sono poi le relative famiglie, numerosa quella di Rita.
Collocazione Temporale : Immediato dopoguerra, probabilmente 1946 o 1947.
Collocazione Spaziale : Una cittadina delle Langhe.

11) "L’odore della morte" narra dell’equivoco di un ragazzo che mentre aspettava la propria fidanzata scambia un’altra ragazza per questi. E’ però assalito dal fidanzato di quest’altra ragazza, un uomo ormai, che durante la guerra era stato deportato in Germania e ne è tornato gravemente malato. C’è una breve colluttazione fra i due durante la quale il protagonista sente l’odore della morte addosso all’ex-prigioniero, che dopo lo scontro, moribondo, è riportato a casa dalla ragazza che parlando in seguito col protagonista gli racconta che loro stavano insieme ma dopo la guerra con le nuove condizioni del poveretto la ragazza lo ha lasciato ma questi non accetta la situazione. L’ex-prigioniero muore venti giorni dopo lo scontro.
Personaggi : Carlo, la ragazza la cui identità viene equivocata, Attilio, l’ex-prigioniero.
Collocazione Temporale : Immediato dopoguerra, probabilmente 1946 o 1947
Collocazione Spaziale : Una cittadina delle Langhe.

12) "Pioggia e la sposa" è un racconto che riguarda l’avventuroso tragitto di un bambino che viene accompagnato ad un matrimonio dalla zia e dal figlio di questa, prete, nonostante fosse in corso un temporale con violente precipitazioni.
Personaggi : Il bambino, la zia e il figlio prete della donna.
Collocazione Temporale : Nel dopoguerra, periodo imprecisato.
Collocazione Spaziale : Le Langhe (campagna intorno a Cadilù).

Tratto da: http://historyglider.altervista.org/i23giorni.htm

:hi
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email