• Italiano
  • Per favore, potere correggerlo?

    closed post
Harlemx
Harlemx - Habilis - 264 Punti
Salva
Potete correggerlo subito e rimandarmelo tutto corretto?


Non sono pochi gli automobilisti che, coinvolti in un incidente stradale, passato lo spavento per la botta, si trovano alle prese con un'altra, più sottile paura: quella di restare in una trappola di procedure burocratiche. Moduli da riempire, testimonianze da raccogliere, danni da elencare, lunghe attese per ottenere ciò che spetta.
Descrizione dell'incidente :
Sembrava una giornata normale, come tutte le altre, insieme a Marco come ogni sabato della settima stavamo andando in discoteca con la macchinetta.Ad un certo un punto,un' automobile di grandi dimensioni ci investì facendoci andare fuori strada per quasi dieci metri.Subito mi rialzai e dolorante avertii delle sensazioni di paura tremende, di odio per quel momento che non sarebbe dovuto accadere..Rialzatomi ho subito guardato Marco per pensare a cosa fare.. Mentre parlavo con lui pensai : " E ora con l'assicurazione con il giuidice come facciamo"? Prontamente gli dissi :" Stai tranquillo ci penso io , tu pensa a mantenere la calma e a cercare di non far scoprire niente a nostri genitori".Il signore che ci aveva investito ad un certo punto si avvicinò a noi e ci disse " Ragazzi scusatemi non l'ho fatto apposta mi dispiace davvero ora sistemiamo tutto" Noi molto desolati non avevamo altro che piangere per il dolore e paura..Tornato a casa con un ginocchio sbucciato e qualche graffio di quà e di là mia mamma mi guarda e mi fa : "Nicolò cosa è successo"? Io avevo una paura tremenda che scoprisse la verità sull'accaduto e risposi con vigliaccheria : " Ma niente mamma tranquilla stavo giocando a pallone con Marco sulla sua via e sono cascato".. Questo sarà uno dei momenti che più mi rimarrà in mente ne sono certo!
Lettera all'assicurazione con descrizione dell'accaduto :
“In data 4/04/2013 il sottoscritto ***** Nicolò, al volante di una Chatenet (Cinquantino)ha subito un’invasione di carreggiata con conseguente tamponamento frontale in prossimità di un incrocio nella città di Roma. Il conducente dell’altro autoveicolo (modello Range Rover bianca) procedeva a velocità sostenuta, quasi sicuramente superiore ai limiti consentiti vista la violenza dell’impatto, in un centro abitato verso le 21:00. All’impatto erano presenti n. 2 automobilisti testimoni, che ci hanno soccorso e hanno chiamato i mezzi di soccorso e i vigili urbani. Uno dei 2 testimoni è riuscito a fare delle foto dell’incidente dove è documentata perfettamente l’invasione di carreggiata e i danni delle 2 auto. Il mio veicolo non è recuperabile stando alla prima perizia dell’assicurazione, mentre la controparte ha subito dei danni solo alla carrozzeria. Per quanto riguarda i danni alle persone, il sottoscritto oltre ad una quantità elevata di contusioni alle gambe e al viso, riporta rottura braccio sinistro (gesso per 30 giorni).L’altro conducente, dalle informazioni riferite dalla mia assicurazione, ha subito la slogatura della caviglia destra e la frattura di due dita della mano destra, oltre a diverse contusioni. A bordo dei veicoli vi era un solo passeggieroTemo che la mia assicurazione, che è la stessa dell’altro conducente, voglia liquidarmi in maniera frettolosa e ho la netta impressione di non venir consigliato in maniera adatta e puntuale dalla mia agenzia. Per questo richiedo consulenza su come poter procedere.
Saluti Sig. ****** Santoni
Descrizione ed esposizione dell'accaduto al giudice :
Il sig. ******* Nicolò il giorno 4-4-2013 si trovava alla rotatoria della conad e all'improvviso la persona sig. Luca mi è venuta addosso perchè non aveva messo la freccia a una rotonda e io quindi non sapendo dove dovesse andare hai pensato andasse dritta per la prima uscita. Quando invece la persona Sig.Luca ha sterzato all'improvviso per imboccare l'altra uscita tu ti sei ritrovato con addosso la vettura della persona Sig Luca, l'airbag aperto e la tua macchina distrutta.
Descrizione ed esposizione dell'accaduto ad un amico :
"Ehi ciao Guglielmo, non ti dico ieri cosa mi è successo! Stavo andando in discoteca con Marco e cosa mi succede? Un poco di buono mi si schianta addosso e mi distrugge l'auto, poi si apre l'air bag che per me invece di salvare le vite le distrugge: mi ha lasciato tanti di quei lividi che potrei farci il gioco "unisci i puntini" ora sono in un mare di guai e chi li sente i miei?"Lasciamo stare va a presto ciao bello!
Descrizione ed esposizione dell'accaduto alla famiglia :
E dopo quel bruttissimo incidente, la mia macchinetta distrutta, tutte le botte che mi sono preso per quell'air bag devo anche tornare a casa e cercare di far comprendere ai miei genitori che non è colpa mia, che non sono stato io così pazzo da andare a scontrarmi contro un auto davvero grande che è stato lui a sbagliare e io ho fatto il possibile per evitare il disastro!Ma so già che non mi crederanno, come al solito per ogni cosa è così.Sono certo che daranno a me la colpa e il loro aiuto sarà quello di farmi una predica di ore sulla guida sicura e su quanto sono indisciplinato e poco responsabile, sul fatto che loro hanno sempre saputo che non sono un bravo ragazzo, che loro lo avevano detto che non avrei dovuto prendere il patentino.Non ho nessuna voglia di sentirmi dire tutto questo di nuovo, di sentirmi un fallito...Devo escogitare qualcosa:gli dirò che avevo prestato la macchina al loro tanto amato Nipote (lo elogiano sempre lui, per loro è un santo in terra, la persona più responsabile del mondo) Tornando a casa tutto distrutto e stanco entrai subito, andai a fare una bella doccia e dopo di che dissi a mamma e papà se stasera potevano dedicarmi un pò di tempo perchè gli avrei dovuto parlare.. In seguito mi chiusi in camera per riflettere un pò sulle parole da dirgli,anche se esporre delle semplici bugie, cosa che a noi ragazzi riesce davvero bene tranne che a me. Uscito dalla camera gli chiamai e dissi loro " Papà e mamma venite un attimo in soggiorno" Una volta seduti incominciai a spiegare a loro l'accaduto .. Dopo una serie di "schiamazzi" di parolaccie e di "insulti" dicendomi che da lì in poi avrei perso la loro fiducia a fine serata rimasi davvero sorpreso. Forse per la prima volta sono riusciti a capirmi, a capire che queste cose sono accadute anche a loro e che ora come ora devo stare tranquillo e lasciare andare tutte le paure.

Questa risposta è stata cambiata da anny=) (04-01-13 21:14, 3 anni 11 mesi 9 giorni )
ShattereDreams
ShattereDreams - VIP - 99865 Punti
Salva
Sposto nella sezione di italiano -.-
Harlemx
Harlemx - Habilis - 264 Punti
Salva
si ma corregetelo per favore
anny=)
anny=) - Moderatore - 30560 Punti
Salva
Non sono pochi gli automobilisti che, DOPO ESSERE STATI coinvolti in un incidente stradale E lo spavento SUBITO per la botta, si trovano alle prese con un'altra più sottile paura: quella di restare in una trappola di procedure burocratiche. Moduli da riempire, testimonianze da raccogliere, danni da elencare, lunghe attese per ottenere ciò che spetta.
Descrizione dell'incidente :
Sembrava una giornata normale come tutte le altre. Insieme a Marco, come ogni sabato della settimaNA stavamo andando in discoteca con la MINICAR .Ad un certo un punto,un' automobile di grandi dimensioni ci investì facendoci andare fuori strada per quasi dieci metri.Subito mi rialzai TUTTO dolorante; avertii delle sensazioni di paura tremende, UN MISTO DI DOLORE E di odio per quel momento che non sarebbe dovuto accadere.Rialzatomi, ho subito guardato Marco per ASSICURARMI CHE NON SI SIA FATTO NULLA DI GRAVE E SUBITO DOPO INIZIAI A pensare cosa fare. Mentre parlavo con lui, TRA ME E ME pensai : " E ora con l'assicurazione E con il giudice come facciamo"? Prontamente LO TRANQUILLIZZAI E GLI dissi :" Stai tranquillo ci penso io , tu pensa a mantenere la calma e a cercare di non far scoprire niente a nostri genitori".AD UN CERTO PUNTO, Il signore che ci aveva investito, si avvicinò a noi e ci disse :" Ragazzi scusatemi non l'ho fatto apposta, mi dispiace davvero, ora sistemEREMO tutto" . Noi, molto desolati, non POTevamo FARE altro che piangere per il dolore e LA paura.Tornato a casa, con un ginocchio sbucciato e qualche graffio di quà e di là, mia maDRE mi guarda e mi CHIEDE : "Nicolò cosa è successo"? Io avevo una paura tremenda che scoprisse la verità sull'accaduto e risposi con vigliaccheria : " Ma niente mamma tranquilla, stavo giocando a pallone con Marco sulla sua via e sono cascato". Questo sarà uno dei momenti che più mi rimarrà in mente, ne sono certo!

Lettera all'assicurazione con descrizione dell'accaduto :

“In data 4/04/2013 il sottoscritto ****** Nicolò, al volante di una Chatenet (Cinquantino)ha subito un’invasione di carreggiata con conseguente tamponamento frontale in prossimità di un incrocio nella città di Roma. Il conducente dell’altro autoveicolo (modello Range Rover bianca) procedeva a velocità sostenuta, quasi sicuramente superiore ai limiti consentiti vista la violenza dell’impatto, in un centro abitato verso le 21:00. All’impatto erano presenti n. 2 automobilisti testimoni, che ci hanno soccorso e hanno chiamato i mezzi di soccorso e i vigili urbani. Uno dei 2 testimoni è riuscito a fare delle foto dell’incidente dove è documentata perfettamente l’invasione di carreggiata e i danni delle 2 auto. Il mio veicolo non è recuperabile stando alla prima perizia dell’assicurazione, mentre la controparte ha subito dei danni solo alla carrozzeria. Per quanto riguarda i danni alle persone, il sottoscritto oltre ad una quantità elevata di contusioni alle gambe e al viso, riporta UNA rottura AL braccio sinistro E DOVRà PORTARE UNA INgessATURA per UN PERIODO DI 30 giorni).L’altro conducente, dalle informazioni riferite dalla mia assicurazione, ha subito la slogatura della caviglia destra e la frattura di due dita della mano destra, oltre a diverse contusioni. A bordo dei veicoli vi era un solo passeggero. Temo che la mia assicurazione, che è la stessa dell’altro conducente, voglia liquidarmi in maniera frettolosa e ho la netta impressione di non venir consigliato in maniera adatta e puntuale dalla mia agenzia. Per questo richiedo consulenza su come poter procedere.
Saluti Sig. Nicolò ******

Descrizione ed esposizione dell'accaduto al giudice :


Il sig. ******* Nicolò il giorno O4-O4-2013 si trovava alla rotatoria della conad QUANDO, all'improvviso, la persona sig. Luca mi è venuta addosso perchè non aveva messo la freccia a una rotonda e io quindi non sapendo dove dovesse andare hO pensato andasse dritta per la prima uscita. Quando invece la persona Sig.Luca ha sterzato all'improvviso per imboccare l'altra uscita IO MI sONO ritrovato con addosso la vettura della persona Sig Luca, l'airbag aperto e la MIA macchina distrutta.

Descrizione ed esposizione dell'accaduto ad un amico :

"Ehi ciao Guglielmo, non ti dico ieri cosa mi è successo! Stavo andando in discoteca con Marco e cosa mi succede? Un poco di buono mi si schianta addosso e mi distrugge l'auto; poi si apre l'airbag che per me, invece di salvare le vite, le distrugge. Mi ha lasciato tanti di quei lividi che potrei farci il gioco "unisci i puntini" ; NON SOLO,ora sono in un mare di guai e chi li sente i miei?"Lasciamo stare va a presto, ciao bello!

Descrizione ed esposizione dell'accaduto alla famiglia :

E dopo quel bruttissimo incidente, la mia macchinetta distrutta, tutte le botte che mi sono preso per quell'airbag, devo anche tornare a casa e cercare di far comprendere ai miei genitori che non è colpa mia, che non sono stato io così pazzo da andare a scontrarmi contro un auto davvero grande, che è stato lui a sbagliare e io ho fatto il possibile per evitare il disastro!
Ma so già che non mi crederanno, come al solito per ogni cosa è così.Sono certo che daranno a me la colpa e il loro aiuto sarà quello di farmi LA SOLITA predica sulla guida sicura e su quanto sono indisciplinato e poco responsabile, sul fatto che loro hanno sempre saputo che non sono un bravo ragazzo, che loro lo avevano detto che non avrei dovuto prendere il patentino.Non ho nessuna voglia di sentirmi dire tutto questo di nuovo, di sentirmi un fallito...Devo escogitare qualcosa:gli dirò che avevo prestato la macchina al loro tanto amato Nipote (lo elogiano sempre lui, per loro è un santo in terra, la persona più responsabile del mondo) Tornando a casa, tutto distrutto e stanco entrai subito, andai a fare una bella doccia e dopo CHIESI a mamma e papà se stasera potevano dedicarmi un pò di tempo perchè AVEVO QUALCOSA DI IMPORTANTE DA DIRE. In seguito, mi chiusi in camera per riflettere un pò sulle parole da dirgli,anche se esporre delle semplici bugie, cosa che a noi ragazzi riesce davvero bene tranne che a me. Uscito dalla camera li chiamai e dissi loro :" Papà e mamma venite un attimo in soggiorno". Una volta seduti incominciai a spiegare a loro l'accaduto . Dopo una serie di "schiamazzi" di parolacce e di "insulti", dicendomi che da lì in poi avrei perso la loro fiducia, a fine serata rimasi davvero sorpreso. Forse per la prima volta sono riusciti a capirmi, a capire che queste cose sono accadute anche a loro e che ora come ora devo stare tranquillo e lasciare andare tutte le paure.

Ho corretto molto l'ortografia ed ho aggiustato la punteggiatura. Il resto lo vedi da te perchè tutto ciò che è scritto in maiuscolo è la mia correzione a tutto il lavoro che hai svolto. Bravo, mi piace :)
ps: non scrivere mai i tuoi dati personali in un sito pubblico ...la legge sulla privacy lo vieta ;)
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 248 Punti

Comm. Leader
Pinchbeck

Pinchbeck Moderatore 2690 Punti

VIP
Registrati via email