NikyRipy
NikyRipy - Genius - 2746 Punti
Rispondi Cita Salva
Ciao ragazzi mi servirebbe la parafrasi della poesi di Giosuè Carducci, ma negli appunti non la trovo..

Posto i versi della poesia:

Lenta fiocca la neve pe ‘l cielo cinereo: gridi,
suoni di vita più non salgono da la città,

non d’erbaiola il grido o corrente rumore di carro,
non d’amor la canzon ilare e di gioventù.

Da la torre di piazza roche per l’aere le ore
gemon, come sospir d’un mondo lungi dal dì.

Picchiano uccelli raminghi a’ vetri appannati: gli amici
spiriti reduci son, guardano e chiamano a me.

In breve, o cari, in breve – tu càlmati, indomito cuore –
giù al silenzio verrò, ne l’ombra riposerò.


Se qualcuno può darmi una mano sarai lieto
Cronih
Cronih - Genius - 23969 Punti
Rispondi Cita Salva
La neve cade lentamente attraverso il cielo grigio: Bologna non è più animata dalle quotidiana grida dei pedoni o dei negozianti ed appare silenziosa in conseguenza dello svanire dei suoni tipici della città. Non si sentono più per la strada le urla dell’erbaiola né è possibile udire il rumore del carro che corre nella via. L’animo dei cittadini non è più rallegrato da parole o gesta di amore ed affetto e la pace regna nel cortile dove non si alzano gli schiamazzi dei bambini che giocano felici. Dalla torre del palazzo comunale di piazza San Petronio, si diffonde nell’atmosfera la sensazione che i rintocchi delle ore determinino un allontanamento dalla dimensione del tempo e dalla luce del giorno: il mondo dei morti è ormai vicino...

ECCOTELA...


Questa risposta è stata cambiata da sbardy (16-12-14 14:41, 1 anno 11 mesi 23 giorni )
orrfeos
orrfeos - Genius - 14616 Punti
Rispondi Cita Salva
Eccoti una parafrasi fatta da me...

La neve cade lentamente dal cielo grigio: nella città (Bologna)
non risuonano più grida e rumori delle normali attività della città.

Non si sentono più le urla dell’erbaiola né il rumore del carro che percorre la strada
I cittadini non sono più felici grazie a gesti d' amore e non si alzano gli schiamazzi dei bambini.

Dalla torre di piazza risuonano lontani i rintocchi delle ore attraverso il cielo , come il sospiro di un mondo di morti.

Gli uccelli vagabondi picchiano ai vetri appannati. Si tratta degli spiriti di amici defunti che mi osservano e mi chiamano.

Tra poco, o cari amici, tra poco - o cuore mio ti prego di abbandona le illusione e speranze della vita - anche la mia anima verrà laggiù nel mondo dei morti, nell'oscurità riposerò.
NikyRipy
NikyRipy - Genius - 2746 Punti
Rispondi Cita Salva
grazie mille a tutti e due
cinci
cinci - Mito - 35782 Punti
Rispondi Cita Salva
Bene, chiudo
bravi wksuola.net ed Orrfeos
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email