• Italiano
  • parafrasi e analisi (varie figure retoriche) della poesia "Onde Dorate" Giovan Battista Marino

    closed post best answer
96Laura
96Laura - Genius - 2105 Punti
Salva
mi servirebbe la parafrasi e saper quali sono e dove sono le varie figure retoriche ..grazie mille :)



Onde dorate, e l'onde eran capelli,
navicela d'avorio un dì fendea;
una man pur d'avorio la reggea
per quaasi errori preziosi e quelli;

E mentre i flutti tremolanti e belli
con drittissimo solco dividea,
l'or de le rotte fila Amor cogliea,
per formarne catene à suoi ribelli.

Per l'aureo mar, che rincrespando apria
il procelloso suo biondo tesoro,
agitato il mio core a morte gìa.

Ricco naufragio, in cui sommerso ì moro,
poich'almen fur ne la tempesta mia
di diamante lo scoglio e 'l golfo d'oro.
.anonimus.
.anonimus. - Tutor - 43863 Punti
Salva
Guarda se ti può esser d'aiuto:
- http://www.giacobbe85.altervista.org/down/lett/Poesia/Giovan_Battista_Marino_-_Onde_dorate.php

Aggiunto 10 minuti più tardi:

Ho trovato anche questo che può aiutarti:
Fonte: http://davidegrassi.it/index.php?option=com_content&view=article&id=106:gian-battista-marino&catid=37:classi-quarte&Itemid=57

Le onde (capelli) che si increspano e strapazzano sta a significare che l'uomo vuole essere strapazzato dalla donna. Vi è quindi una sottile vena sensuale che viene manifestata con l’isonomia (= metafora continuata) del mare e della nave che si tramuta in concettismo.
La principale metafora è quella delle onde dorate che rappresentano i lunghi capelli ondulati della giovane donna. La piccola nave d'avorio rappresenta il pettine e il colore della pelle della mano della donna risplende del candore di questo materiale prezioso. L’oro dei capelli spezzati dal pettine viene colto da Amore allo scopo di farne catene per rendere schiavi quanti intendono ribellarsi al suo potere.
In questa poesia si ritrovano moltissime figure retoriche anche appartenenti alla tradizione classica. Molto insistita è la presenza del suono "ORO" in molti vocaboli (amor, error, moro, tesor); con queste figure retoriche si subordina il significato per risaltare il significante, ovvero il colore predominante in tutta la composizione: l’oro.
L'autore cita molto spesso materiali preziosi, affiancando lo splendore di questi a quello della donna, la cui bellezza viene sottolineata quasi come quella di un gioiello. Nella poesia si ha anche la presenza di ossimori (“ricco naufragio”), grazie al quale il poeta risalta ancora la preziosità e la bellezza della donna a cui dedica la poesia.

Aggiunto 9 minuti più tardi:

Guarda anche qui:
- http://www.*****************s.com/2013****si-pettina.html?m=1

Ciao Laura!


Questa risposta è stata cambiata da sbardy (16-12-14 12:45, 1 anno 11 mesi 24 giorni )
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Registrati via email