• Italiano
  • parafrasi dell'ira di giunone dell'eneide aiutatemi!!!!

    closed post
simho
simho - Sapiens - 591 Punti
Salva
raga x favore ho bisogno la parafrasi dell'ira di giunone dell'eneide!! sareste così gentili da aiutarmi!! sn nuova e nn so ankora cm muovermi qua dentro!! vi prego mi serve aiuto!!! conto su di voi!!! baci!!!
ippo94
ippo94 - Genius - 19568 Punti
Salva
Canto le armi e l'eroe, che per primo dalle spiagge di Troia,
Racconto le guerre e le gesta dell''eroe, che per primo partì da Troia
profugo per volere del destino, venne in Italia alle coste Lavinie,
come profugo per volere del destino ed arrivo in Italia alle coste del Lazio
quello molto sbattuto per terra e per mare a causa della forza degli Dei
Enea subì varie peripezie sia sulla terra che quando era in mare a causa dell'ira degli déi
e della memore ira di Giunone;
e soprattutto a causa della antica ira che Giunone provava per lui
e anche patì molte cose a causa della guerra
e Enea subì molte sofferenze anche per colpa della guerra
finchè fondò la città e portò gli Dei nel Lazio,
finché non giunse nel Lazio dove fondo una città e vi portò gli déi
da dove nacquerò la stirpe Latina,
da questa città derivò la stirpe latina,
i padri Albani e le alte mura di Roma.
i padri Albani e furono edificate le mura della nuovo città: Roma
O musa , ricordami le cause,
Oh musa, ricordami le cause
per cui la divinità offesa, o di cosa dolendosi,la regina degli Dei
per cui Giunone si è offesa, o perchè, ella, per il suo dolore
costrinse l'insigne uomo per la pietà ad affrontare tutte le disavventure
costrinse Enea ad incorrere in varie peripezie
e raggiungere tutte le fatiche.
e ad afforntare tante fatiche
Ci fu una città antica, i coloni di Tiro la possedevano, Cartagine,
C'era una città, Cartagine, posseduta dai scoloni di Tiro
lontano di fronte all'Italia e alle foci del Tevere,
lontano davanti all'italia e alle foci del tevere
ricca di mezzi e ferocissima nell'attività di guerra;
tale citta era ricca e al tempo stesso ferocissima nelle guerre
si dice che Giunone trascurata Samo preferisse questa tra tutte le altre terre;
Tale terra era oltre a Samo, la preferita di Giunone rispetto a tutte le altre terre
qui ci furono le sue armi, qui il carro,
a questa terra Giunone aveva dato le armi e il suo carro
la Dea già allora desiderava, se i fati lo avessero permesso,
La déa desiderava, se il destino lo avesse permesso
che questo fosse il regno dei popoli.
che da questa zona nascessero tutti gli altri popoli
Ma infatti aveva sentito che dal sangue Troiano sarebbe sorta una stirpe,
Ella sapeva che una stirpe sarebbe derivata dal sangue troiano
che un tempo avrebbe distrutto le rocche di Tiro;
che avrebbe distrutto le mura di Tiro
qui sarebbe venuto un popolo che avrebbe regnato su un vasto territorio
da Troia sarebbe derivato un popolo che avrebbe poi regnato su un grande territorio
e superbo per la guerra
e che sarebbe stato grande in guerra
e per l'eccidio della Libia: cosi volevano le Parche.
e per l'eccidio della Libia: così avevano voluto le tre Parche (secondo i Greci le Parche avevano il destino degli uomini, una dava, l'altra tesseva e l'ultima spezzava il filo della vita degli uomini e ne decidevano il loro destino)

Questa l'ha scritta Francy, questo è quello che ho trovato....mi fido di Francy, come puoi farlo tu xchè è una lauureata...quindi puoi andare tranquilla...
Cmq puoi specificare da_ _ _ a_ _ _ che verso?
simho
simho - Sapiens - 591 Punti
Salva
mi serviva da verso 50 a 73... ma siccome già l'ho fatta..la posto x voi!!


Tanto il travaglio necessario per la nascita del popolo romano.
perduta di vista la terra sicula, spiegavano lieti le vele,
e con la prua armata di speroni di bronzo che servivano a danneggiare le navi nemiche,
solcavano le onde,
quando giunone, che nel cuore profondo nutriva la ferita eterna,
pensò: <vinta, dovrò cessare la mia impresa,
senza aver allontanato dal lazio
il re dei teucri, enea? è vero, lo impediscono i fati.
ma nn potè minerva bruciare le navi greche
e inabissare i greci
per l'impeto (per colpa) di aiace d'oileo
che aveva fatto violenza alla principessa cassandra fra le mura del suo tempio?
giù dalle nubi, scagliò rapidi fulmini, e coi venti
turbò le acque e sterminò le navi;
minerva arrabiata lo incenerì,
e lo travolse in un turbine
e lo inchiodò su uno scoglio acuto.
ed io, che sono regina degli dei
e moglie di giove e sua sorella,
da tanti anni combatto un solo popolo.
chi più vorrà venerare giunone
e sacrificare e pregare al suo altare?> ;)
mia madre
mia madre - Erectus - 53 Punti
Salva
le cause dell' ira di giunone

Aggiunto 2 minuti più tardi:

è urgente
coltina
coltina - Genius - 11957 Punti
Salva
qualche mod può tramutarla in una domanda? grazie, così possiamo votarla
shakira98
shakira98 - Ominide - 28 Punti
Salva
Canto le armi e l'eroe, che per primo dalle spiagge di *****,
Racconto le guerre e le gesta dell''eroe, che per primo partì da *****
profugo per volere del destino, venne in Italia alle coste Lavinie,
come profugo per volere del destino ed arrivo in Italia alle coste del Lazio
quello molto sbattuto per terra e per mare a causa della forza degli Dei
Enea subì varie peripezie sia sulla terra che quando era in mare a causa dell'ira degli déi
e della memore ira di Giunone;
e soprattutto a causa della antica ira che Giunone provava per lui
e anche patì molte cose a causa della guerra
e Enea subì molte sofferenze anche per colpa della guerra
finchè fondò la città e portò gli Dei nel Lazio,
finché non giunse nel Lazio dove fondo una città e vi portò gli déi
da dove nacquerò la stirpe Latina,
da questa città derivò la stirpe latina,
i padri Albani e le alte mura di Roma.
i padri Albani e furono edificate le mura della nuovo città: Roma
O musa , ricordami le cause,
Oh musa, ricordami le cause
per cui la divinità offesa, o di cosa dolendosi,la regina degli Dei
per cui Giunone si è offesa, o perchè, ella, per il suo dolore
costrinse l'insigne uomo per la pietà ad affrontare tutte le disavventure
costrinse Enea ad incorrere in varie peripezie
e raggiungere tutte le fatiche.
e ad afforntare tante fatiche
Ci fu una città antica, i coloni di Tiro la possedevano, Cartagine,
C'era una città, Cartagine, posseduta dai scoloni di Tiro
lontano di fronte all'Italia e alle foci del Tevere,
lontano davanti all'italia e alle foci del tevere
ricca di mezzi e ferocissima nell'attività di guerra;
tale citta era ricca e al tempo stesso ferocissima nelle guerre
si dice che Giunone trascurata Samo preferisse questa tra tutte le altre terre;
Tale terra era oltre a Samo, la preferita di Giunone rispetto a tutte le altre terre
qui ci furono le sue armi, qui il carro,
a questa terra Giunone aveva dato le armi e il suo carro
la Dea già allora desiderava, se i fati lo avessero permesso,
La déa desiderava, se il destino lo avesse permesso
che questo fosse il regno dei popoli.
che da questa zona nascessero tutti gli altri popoli
Ma infatti aveva sentito che dal sangue Troiano sarebbe sorta una stirpe,
Ella sapeva che una stirpe sarebbe derivata dal sangue troiano
che un tempo avrebbe distrutto le rocche di Tiro;
che avrebbe distrutto le mura di Tiro
qui sarebbe venuto un popolo che avrebbe regnato su un vasto territorio
da ***** sarebbe derivato un popolo che avrebbe poi regnato su un grande territorio
e superbo per la guerra
e che sarebbe stato grande in guerra
e per l'eccidio della Libia: cosi volevano le Parche.
e per l'eccidio della Libia: così avevano voluto le tre Parche (secondo i Greci le Parche avevano il destino degli uomini, una dava, l'altra tesseva e l'ultima spezzava il filo della vita degli uomini e ne decidevano il loro destino)
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 208 Punti

Comm. Leader
Gioinuso

Gioinuso Geek 117 Punti

VIP
Registrati via email