GingerL
GingerL - Erectus - 62 Punti
Salva
Ragazzi ho un disperato bisogno di aiuto..non trovo da nessuna parte l'analisi corretta di Dora Markus e di Dissipa tu se lo vuoi di Montale..Mi aiutereste?
coltina
coltina - Genius - 11957 Punti
Salva
Questa la parafrasi di Dissipa tu.....

Elimina tu (Tu è il mare), se vuoi, di questa vita debole che geme come la spugna cancella le scritte effimere su una lavagna. Mi aspetto di ritornare all’interno di te, si compia il mio passaggio sbandato su questa terra.
Il mio arrivo nel mondo era testimonianza di un ordine che mi sono scordato durante il viaggio, queste mie parole giurano fedeltà ad un fatto impossibile, e non sanno qual è.
Ma ogni volta che ho tradito la tua dolce risacca arrivando sulla riva (cioè ogni volta che mi sono staccato da te) sono stato preso da uno stupore come uno smemorato che riacquista la memoria e si ricorda del suo paese.
Ora che ho capito la mia lezione, anche se non è stata la tua gloria ad aprirmi la mente, (appresa) dall’ansimare silenzioso che ho provato in qualche pomeriggio assolato presso di te, ritorno a te, umilmente. Non sono che la scintilla di un ramo rovente (il tirso è il bastone sacro delle sacerdotesse di Dioniso). Lo so bene: il mio compito è solo bruciare, nient’altro che questo.

QUESTE LE FIGURE RETORICHE CHE HO TROVATO:
Dissipa tu se lo vuoi ENJAMBEMEBT
questa debole vita che si lagna, PERSONIFICAZIONE (vita si lagna)
come la spugna il frego SIMILITUDINE e ENJAMBEMENT
effimero di una lavagna.
M'attendo di ritornare nel tuo circolo,
s'adempia lo sbandato mio passare.
La mia venuta era testimonianza ENJAMBEMENT
di un ordine che in viaggio mi scordai,
giurano fede queste mie parole
a un evento impossibile, e lo ignorano.
Ma sempre che tradii
la tua dolce risacca su le prode
sbigottimento mi prese ANASTROFE
quale d'uno scemato di memoria
quando si risovviene del suo paese. ALLITTERAZIONE IN s
Presa la mia lezione
più che dalla tua gloria ENJAMBEMENT
aperta, dall'ansare
che quasi non dà suono
di qualche tuo meriggio desolato,
a te mi rendo, in umiltà. Non sono METAFORA
che favilla d'un tirso. bene lo so: bruciare,
questo, non altro, è il mio significato ANASTROFE

I verbi in prima posizione, ad aprire il verso (Dissipa, m'attendo, s'adempia...) sono messi in posizione forte per sottolinearli.

c'è UN tU INSISTITO, A SOTTOLINEARE LA GRANDEZZA DEL MARE, CONTRO LA PICCOLEZZA DELL'UOMO.
Ti copio anche un paio di passaggi di commento, magari ti servono:

La catarsi si compie nell’ultima lirica di Mediterraneo: Montale, garantendo la propria inutilità di essere umano, rende il mare testimone della sua remissione, del suo abbandono, del suo “male di vivere”. E da questa richiesta di testimonianza passa con inevitabile precisione all’ansia di dissoluzione.

Mettersi sulle tracce dell'Origine (simbolicamente il Mediterraneo-padre), secondo la teoria
platonica della conoscenza come anamnesi, è il compito della vita:

e due siti da cui le ho prese:

http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20100204014928AAvaZ2Q

http://cantosirene.blogspot.com/2008/04/dora-markus.html

quella di Dora l'ho fatta un po' in fretta:
Fu dove il ponte di legno
mette a Porto Corsini sul mare alto
e rari uomini, quasi immoti, affondano
o salpano le reti. Con un segno
della mano additavi all'altra sponda ENJAMBEMENT
invisibile la tua patria vera.
Poi seguimmo il canale fino alla darsena
della città, lucida di fuliggine, OSSIMORO (lucido e fuliggine)
nella bassura dove s'affondava ENJAMBEMENT
una primavera inerte, senza memoria. PERSONIFICAZIONE

E qui dove un'antica vita ENJAMBEMENT
si screzia in una dolce ENJAMBEMENT
ansietà d'Oriente,
le tue parole iridavano come le scaglie SIMILITUDINE
della triglia moribonda.

La tua irrequietudine mi fa pensare
agli uccelli di passo che urtano ai fari
nelle sere tempestose:
è una tempesta anche la tua dolcezza, OSSIMORO
turbina e non appare.
E i suoi riposi sono anche più rari.
Non so come stremata tu resisti ANASTROFE
in quel lago ENJAMBEMENT E METAFORA con il verso dopo (cuore come lago)
d'indifferenza ch'è il tuo cuore; forse
ti salva un amuleto che tu tieni ENJAMBEMENT
vicino alla matita delle labbra,
al piumino, alla lima: un topo bianco
d'avorio; e così esisti! ENJAMBEMENT

2

Ormai nella tua Carinzia
di mirti fioriti e di stagni,
china sul bordo sorvegli ENJAMBEMENT
la carpa che timida abbocca
o segui sui tigli, tra gl'irti ALLITTERAZIONE IN t E ENJAMBEMENT
pinnacoli le accensioni
del vespro e nell'acque un avvampo ENJAMBEMENT
di tende da scali e pensioni.

La sera che si protende ENJAMBEMENT
sull'umida conca non porta ENJAMBEMENT
col palpito dei motori
che gemiti d'oche e un interno
di nivee maioliche dice OPPOSIZIONE DI TERMINI (nivee annerito)
allo specchio annerito che ti vide ENJAMBEMENT
diversa una storia di errori
imperturbati e la incide
dove la spugna non giunge. ALLITTERAZIONE IN g

La tua leggenda, Dora!
Ma è scritta già in quegli sguardi ENJAMBEMENT
di uomini che hanno fedine ENJAMBEMENT
altere e deboli in grandi ENJAMBEMENT
ritratti d'oro e ritorna
ad ogni accordo che esprime
l'armonica guasta nell'ora OPPOSZIONE fra accordo e guasta (armonia e rumore)
che abbuia, sempre più tardi. PERIFRASI PER DIRE sera

È scritta là. Il sempreverde ENJAMBEMENT
alloro per la cucina ENJAMBEMENT
resiste, la voce non muta,
Ravenna è lontana, distilla ENJAMBEMENT
veleno una fede feroce.OPPOSIZIONE FRA fede e feroce.
Che vuole da te? Non si cede ENJAMBEMENT
voce, leggenda o destino.
Ma è tardi, sempre più tardi.

BUON LAVORO!
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

ellis.ant.1

ellis.ant.1 Geek 121 Punti

VIP
Registrati via email