• Italiano
  • Molto Urgente Per Domani Vi Prego

sine
sine - Sapiens Sapiens - 840 Punti
Rispondi Cita Salva
Nella poesia di Gabriele D'Annunzio ( La sabbia del tempo ) devo svolgere i seguenti esercizi... aiutatemi :S

1) Nella poesia alcune parole sono studiate a livello fonico per suscitare emozione del lettore. quali sono queste parole? Quali effetti scaturiscono?

2) Individua nella poesia le parole inusuali e riscrivile in forma corretta.

3) Riscrivi in lingua corrente le espressioni scritte in modo non conforme alla disposizione sintattica consueta.

4) Quali sono le proposizioni principali nella poesia in questione?

5) Rintraccia le frasi nominali e riscrivile in forma prosastica, aggiungendovi il verbo mancante nel testo.


Vi prego aiutatemi... grazie in anticipo <3

PS è molto urgente :S lezione epr lunedì :(
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
Come scorrea la calda sabbia lieve
per entro il cavo della mano in ozio
in cor sentì che il giorno era più breve.

E un’ansia repentina il cor m’assale
per l’appressar dell’umido equinozio
che offusca l’oro delle piagge salse.

Alla sabbia del Tempo urna la mano
era, clessidra il cor mio palpitante,
l’ombra crescente di ogni stelo vano
quasi ombra d’ago in tacito quadrante.


1) Nella poesia alcune parole sono studiate a livello fonico per suscitare emozione del lettore. quali sono queste parole? Quali effetti scaturiscono?

Sono degne di nota le figure di ripetizione fonica, o allitterazioni. In particolare, tutta la poesia gioca sull'intreccio e il contrasto di occlusivi e fricativi, tra il suono /k/ (Come scorrea la calda..., v. 1, ecc) e il suono /s/ (m'assalse per l'appressar..., vv. 4-5, ecc). Il ritmo è dunque cadenzato dai suoni cupi e duri del /k/, che ricordano il battito delle ore, inframezzato dalla dolcezza, dalla lievità della sibilante /s/, che esprime la nostalgia dovuta alla consapevolezza dello scorrere del tempo, del tempo che se ne va, in un presentimento di morte.
Altra ripetizione importante è l'iterazione della parola cor, presente una volta in ogni strofe (v. 3, 4 e 8). Tutto il senso di ciò che esprime la poesia è tradotto e letto attraverso la ricettività del cuore del poeta: nella prima strofe il cuore sente che il giorno è più breve; nella seconda, l'ansia assale il cuore; nella terza, il cuore è palpitante; il tutto in un crescendo emotivo (o climax) che accompagna la riflessione dell'anima sulla fuggevolezza dell'essere.
Tuttavia, la figura retorica sulla quale si costruisce l'intera poesia è la metafora, al livello microscopico ma soprattutto al livello macroscopico: la calda sabbia che scorre nel cavo della mano (vv. 1-2), la mano come urna della sabbia come cenere (vv. 7-8), il cuore come clessidra (v. 8) e gli steli delle piante come ago di un quadrante (9-10) sono tutte espressioni che rappresentano un'unica, grande metafora che vuole il corpo del poeta come una clessidra vivente in cui sentire, fisicamente e psicologicamente, lo scorrere inesorabile del tempo [url=http://74.125.39.104/search?q=cache:EHfSMtfVfNkJ:www.letteratour.it/analisi/a02dannug01.htm+La+sabbia+del+tempo+parole&hl=it&ct=clnk&cd=1&gl=it]tratto da qui[/url].

2) Individua nella poesia le parole inusuali e riscrivile in forma corretta.
Scorrea; piagge salse; urna; stelo vano; quadrante

3) Riscrivi in lingua corrente le espressioni scritte in modo non conforme alla disposizione sintattica consueta. TI FACCIO LA PARAFRASI POI ORDINA TU COME PREFERISCI
Come scorre leggera la calda sabbia
che entra nel palmo della mano ferma
sentii nel cuore che il giorno era più breve
e il mio cuore fu preso da un'ansia improvvisa
con l'avvicinarsi dell'umido equinozio
che rende oscuro il color oro della sabbia
la mano tiene la sabbia del tempo
essa era come una clessidra del mio cuore che palpitava
l'ombra cresceva come l'ombra dell'ago in un muto quadrante

spiegazione:
La Sabbia del tempo è un titolo assai significativo che fa immediatamente ricordare un oggetto legato ad entrambi i sostantivi, la clessidra. Essa è il mezzo col quale, anticamente, si misurava lo scorrere del tempo; è anche il luogo in cui, materialmente, oltre al tempo scorre la sabbia, da un'estremità del vetro all'altra. In questo titolo sono perciò riassunte l'idea del tempo che passa, la vista materiale dello scorrere dell'esistenza e la nostalgia del passato, ma anche la ciclicità del rapporto vita/morte e l'interscambiabilità fra l'alto e il basso perché, per funzionare, la clessidra deve essere continuamente rovesciata ([url=http://74.125.39.104/search?q=cache:EHfSMtfVfNkJ:www.letteratour.it/analisi/a02dannug01.htm+La+sabbia+del+tempo+parole&hl=it&ct=clnk&cd=1&gl=it]tratto da qui[/url].
Cartman94
Cartman94 - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
Scusate mi servirebbe la soluzione dell'esercizio 5 di questa poesia...pls!!!
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
per entro il cavo della mano in ozio = ed entrava nel palmo della mia mano a riposo
clessidra il cor mio palpitante = il mio cuore palpitava come una clessidra
quasi ombra d’ago in tacito quadrante = era come l'ombra dell'ago in un silenzioso quadrante

ciao spero siano giuste!!! Alla prossima!
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email