BolognaF.C.
BolognaF.C. - Ominide - 4 Punti
Salva
Commento personale poesia 5 maggio del Manzoni
kikka!!
kikka!! - Sapiens - 332 Punti
Salva
L`ode esprime l`intensa commozione che l`improvvisa morte di Napoleone Bonaparte suscitò nel poeta e in tutti gli europei. Napoleone muore nell'isola di Sant'Elena,d ove si trova in esilio, il 5 maggio 1821, ma la notizia raggiunge Milano solo il 16 luglio e colpisce profondamente Manzoni che in soli tre giorni, dal 17 al 19 luglio, compone l`ode. La poesia non e` una celebrazione della figura del grande imperatore,per cui il poeta non ebbe mai simpatia,ma una riflessione morale e religiosa sul mistero della morte. La rievocazione storica fa da sfondo al dramma di un uomo che,dopo aver deciso i destini dell`Europa, si trova alla fine solo di fronte alla morte. Anche in quest`opera e` evidente il richiamo alla Provvidenza,che sola piu dare un senso a tutte le imprese umane e che quindi giustifica la presenza di Napoleone nel mondo
FONTE:http://www.skuola.net/manzoni/manzoni-vita-opere/il-5-maggio-di-manzoni.html
°°PESTE°°
°°PESTE°° - Sapiens - 368 Punti
Salva
L’opera “Il Cinque Maggio” di Alessandro Manzoni descrive il prima, il durante ed il poi della morte di Napoleone Bonaparte.
Racconta di come tutto il mondo, alla notizia del decesso, sia rimasto “percosso, attonito”; rivela che lui stesso, Manzoni, non aveva mai espresso la propria personale opinione sulla politica e sulle scelte di Napoleone mentre lui era in vita, come invece avevano fatto molti altri, schierandosi con o contro di lui; ma ora che questo grande condottiero è morto, Manzoni vuole omaggiarlo con questa poesia.
E passa a proclamare le gesta del protagonista dell’opera. Racconta di come Napoleone, col suo regno, si sia espanso “dall’Alpi alle Piramidi, dal Manzanarre al Reno” e “scoppiò da Scilla al Tanai, dall’uno all’altro mar”. E ancora dice di lui: prima di salire al trono, Napoleone serviva nell’esercito, ma già a quel tempo aspirava a qualcosa di più, tanto da arrivare ben oltre qualsiasi aspettativa; durante il suo regno compì così tante azioni importanti da essere ricordato ancor oggi, procurandosi schiere di seguaci ma anche di oppositori. Nonostante tutto Napoleone non riuscì mai a scrivere di se stesso, a tramandare in prima persona notizie scritte.

Il tono, il ritmo, la velocità dei versi cambia spesso, ad esempio dal v.1 al v.25 il tono è tranquillo, pacato, come per sottolineare la gravità del fatto accaduto, ovvero la morte di un così abile condottiero e uomo.
Ma dal v.26 al v.30 il ritmo accelera, perché è un punto in cui si descrivono le azioni fulminee ed impulsive di Napoleone; la stessa cosa succede nei versi 43-48.
mitraglietta
mitraglietta - Mito - 62599 Punti
Salva
http://helpscuola.forumcommunity.net/?t=35459626

Peste ricordati di inserire le fonti.. ;)
tiscali
tiscali - Tutor - 22610 Punti
Salva
Sposto nella sezione di italiano.
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 248 Punti

Comm. Leader
Registrati via email