bambola_91
bambola_91 - Ominide - 41 Punti
Salva
la poetica dell'umorismo pirandelliano e l'assurdità della condizione dell'uomo combattuto tra apparenza e realtà.
Stellinaxxx
Stellinaxxx - Sapiens - 480 Punti
Salva

Ciao!
Ciò che chiedi si riferisce al saggio "L'umorismo", in cui Pirandello distingue il comico dall'umorismo. Il comico è l'"avvertimento del contrario" ovveero esso nasce dal contrasto tra l'apparenza e la realtà...l'umorismo invece può definirsi il SENTIMENTO DEL CONTRARIO, ovvero una costatazione dove l'apparenza non è fonte di sviamento, poichè subentra la considerazione della realtà, vagliata tramite la razionalità.
L'assurdità di questa condizione è esplicata dall'episodio celeberrimo della cosiddetta VECCHIA IMBELLETTATA, dove comico è vedere questa donna non più giovane che vuol vestirsi con una ragazzina e lo fa con risultati pessimi: eppure, questa apparenza, dice Pirandello, magari è dovuta ad una realtà che la spinge a vestirsi così per tentare di tenere il marito legato a sè, anzichè farlo accalappiare da donne più giovani. Dunque, l'invito pirandelliano è quello di non fermarsi all'apparenza, ma al contrario di riuscire a vagliare la realtà tramite la riflessione!


Ecco la spiegazione, se hai bisogno di delucidazioni non esitare a chiedere!

Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di luglio
Vincitori di luglio

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email