srturt
srturt - Sapiens - 770 Punti
Rispondi Cita Salva
mi servirebbe un tema sullo sfuttamento minorile tenendo presente di rosso malpelo di verga
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120308 Punti
Rispondi Cita Salva
TEMA LETTERARIO TEMA TRACCIA: Giovanni Verga, in una famosa novella dal titolo Rosso Malpelo compresa nella raccolta Vita dei campi pubblicata nel 1880, racconta di due ragazzini che lavorano in condizioni disumane in una miniera. Le cronache odierne mostrano continuamente minori in luoghi di guerra, di fame, di disperazione o utilizzati in lavori faticosi e sottoposti a inaudite crudeltà, nonostante gli interventi e gli appelli delle organizzazioni umanitarie che tentano di arginare questa tragedia. Inquadra il problema ed esponi le tue considerazioni in proposito.

SVOLGIMENTO: La violenza sui bambini non esisteva solo nel profondo Sud come scriveva Verga ma purtroppo esiste anche oggi nei paesi più progrediti, come testimoniano tante cronache e articoli di giornale. Ultimamente abbiamo studiato Verga, che, nella novella Rosso Malpelo, racconta la situazione del lavoro minorile nelle cave siciliane. “Nessuno badava al ragazzo che si graffiava la faccia ed urlava; scavava con le unghie ; le unghie gli si erano strappate e gli pendevano dalle mani tutte in sangue”. Queste poche frasi descrivono la pessima situazione del Sud Italia;tuttavia, in quel periodo, Verga non era l'unico che denunciava quei disagi. Infatti, anche Franchetti e Sonnino decisero di parlare della Questione Meridionale nella “Rassegna Settimanale”, con lo scopo di far conoscere le condizioni di vita del Meridione e diffondere la consapevolezza di un problema sociale che andava risolto. Questi disagi comprendevano non solo la corruzione, l'usura, la politica fiscale che colpiva i poveri, ma anche i bassi salari e la mancanza di misure sicurezza sul lavoro. Anche adesso, dopo tanti anni e dopo una maggior presa di coscienza per migliorare le condizioni di lavoro, nel mondo sono ancora tantissimi i bambini che vengono sfruttati, costretti a lavorare tante ore al giorno in condizioni impensabili. I bambini sfruttati in Asia sono per lo più impiegati nelle cave, nelle miniere, ...

Continualo tu

Utilizza anche:

Quando ho letto per la prima volta la novella Rosso Malpelo sono rimasta molto dispiaciuta per la vita di questo povero ragazzo, disprezzato da tutti per via dei suoi capelli rossi (ma che colpa ne aveva???) e sopratutto dalla sua famiglia che lo accusava di tenersi parte dei suoi guadagni.
La vita di Rosso è sempre in salita, come del resto quella di molti di noi.
Intanto già il fatto che deve lavorare in cava ci fa capire la difficile situazione in cui si trova questo ragazzo. Infatti questo genere di lavori, nel diciannovesimo secolo non erano tutelati come al giorno d'oggi e le condizioni igienico sanitarie erano sicuramente precarie.
Rosso è ovviamente molto alterato e deluso quando gli viene detto che il padre è rimasto schiacciato ed è morto nella cava, e quindi Rosso cerca con tutte le sue forze di rimuovere le parti di pietre dove gli dicono che è rimasto sepolto il padre ma senza riuscirci.
Quando arriva in Cava un altro dipendente, Ranocchio, Rosso lo prende sotto la sua cura, ma utilizzando metodi un po' bruschi, come dando botte al povero Ranocchio anche se non ha fatto niente. Questa parte del racconto mi ha sempre fatto sorridere, perché Rosso è realmente convinto di poter aiutare Ranocchio picchiandolo, e non lo fa per sfogarsi o perché la vita è contro di lui.
Anche se questa novella è stata scritta nel diciannovesimo secolo da Verga, il maestro del verismo, è ancora oggi attuale, e ci fa capire come sono le condizioni di coloro che hanno lavori che sono realmente precari nel senso della parola, cioè che le loro condizioni di vita sono veramente pessime.
Un altra cosa che mi colpisce di questa novella è che se compariamo l'ambiente in cui Rosso è costretto a vivere, possiamo notare come questo è molto simile all'ambiente che è presente oggi in molte parti del mondo e che una volta, e non poi molto tempo fa, era presente in Italia.
Non riesco a capire come molti possano essere insensibili alle multinazionali che sfruttano popolazioni in paesi del terzo e quarto mondo facendoli lavorare in condizioni malsane, quando in Italia in passato si può dire che abbiamo lavorato nelle stesse condizioni. Proprio noi dovremmo capire ed aiutare chi ora sta peggio di noi a migliorare ed avere condizioni dignitose.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 248 Punti

Comm. Leader
Registrati via email