• Italiano
  • HELP!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Il tuono di giovanni pascoli!

laura95
laura95 - Erectus - 83 Punti
Rispondi Cita Salva
Ciao a tutti! Io dovrei rispondere ad alcune domande sulla poesia "Il tuono". Ad alcune ho già risposto ma vorrei avere anche altre opinioni.

E nella notte nera come il nulla,

a un tratto, col fragor d'arduo dirupo
che frana, il tuono rimbombò di schianto:
rimbombò, rimbalzò, rotolò, cupo,
e tacque, e poi rimaneggiò rifranto,
e poi vanì. Soave allora un canto
s'udì di madre, e il moto di una culla.

-1-Che tipo di metri sono stati usati?
-2-Quali tipi di rime ha usato il poeta? Fanne anche lo schema.
-3-Quali artifici fonici si possono individuare e che efficacia hanno?
-4-Quali sono le più rilevanti figure retoriche presenti?
-5-Che particolarità sintattica c'è nel primo verso e quale valore può avere?
-6-Quale rapporto c'è fra le rime del 1° e 7° verso?

Le domande in cui sono più incerta sono la numero 3, 5, 6.
Grazie in anticipo!!!
coltina
coltina - Genius - 11957 Punti
Rispondi Cita Salva
3. si usa la allitterazione, cioè la ripetizione di alcuni suoni (la r, la b o la o accebtata) al verso 4 per imitare il suono cupo del tuono.
5. non è un artificio sintattico ma è una figura retorica, quella della allitterazione in N

Aggiunto 29 secondi più tardi:

6. sono rime perfette che aprono e chiudono la poesia
laura95
laura95 - Erectus - 83 Punti
Rispondi Cita Salva
grazie!!
coltina
coltina - Genius - 11957 Punti
Rispondi Cita Salva
figurati!
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email