• Italiano
  • HELP!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Il tuono di giovanni pascoli!

laura95
laura95 - Erectus - 83 Punti
Rispondi Cita Salva
Ciao a tutti! Io dovrei rispondere ad alcune domande sulla poesia "Il tuono". Ad alcune ho già risposto ma vorrei avere anche altre opinioni.

E nella notte nera come il nulla,

a un tratto, col fragor d'arduo dirupo
che frana, il tuono rimbombò di schianto:
rimbombò, rimbalzò, rotolò, cupo,
e tacque, e poi rimaneggiò rifranto,
e poi vanì. Soave allora un canto
s'udì di madre, e il moto di una culla.

-1-Che tipo di metri sono stati usati?
-2-Quali tipi di rime ha usato il poeta? Fanne anche lo schema.
-3-Quali artifici fonici si possono individuare e che efficacia hanno?
-4-Quali sono le più rilevanti figure retoriche presenti?
-5-Che particolarità sintattica c'è nel primo verso e quale valore può avere?
-6-Quale rapporto c'è fra le rime del 1° e 7° verso?

Le domande in cui sono più incerta sono la numero 3, 5, 6.
Grazie in anticipo!!!
coltina
coltina - Genius - 11957 Punti
Rispondi Cita Salva
3. si usa la allitterazione, cioè la ripetizione di alcuni suoni (la r, la b o la o accebtata) al verso 4 per imitare il suono cupo del tuono.
5. non è un artificio sintattico ma è una figura retorica, quella della allitterazione in N

Aggiunto 29 secondi più tardi:

6. sono rime perfette che aprono e chiudono la poesia
laura95
laura95 - Erectus - 83 Punti
Rispondi Cita Salva
grazie!!
coltina
coltina - Genius - 11957 Punti
Rispondi Cita Salva
figurati!
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
Paura della prima volta?

Lascia un messaggio ai conduttori Vai alla pagina TV

In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di dicembre
Vincitori di dicembre

Come partecipare? | Classifica Community

Registrati via email