ste19293
ste19293 - Ominide - 41 Punti
Salva
struttura delle novelle di Boccaccio??come analizzare una novella...IMPORTANTE
lino17
lino17 - Eliminato - 24509 Punti
Salva
http://it.wikipedia.org/wiki/Decameron#La_struttura guarda qui
coltina
coltina - Genius - 11957 Punti
Salva
Narratore...prima o terza persona?
personaggi (principale e secondari)funzioni (protagonista, aiutante, antagonista.....)
ambiente in cui si svolge la vicenda (riconoscibile o no? cittadino o di campagna?)
Analisi delle vicende (avventure, imprevisti...)
riferimenti storici (se ci sono)
Riferimenti all'attualità dell'epoca (per esempio al nuovo mondo borghese e mercantile, alle figure nuove dell'epoca)
Morale o insegnamento (se c'è)
Sara.96
Sara.96 - Sapiens - 368 Punti
Salva
--- ANDREUCCIO DA PERUGIA--- ----ANALISI NOVELLE BOCCACCIO (Introduzione;1°;2°;4°;5°;9)---- ---L'INTRODUZIONE--- L'introduzione è costruita su una grande opposizione; l'opposizione VITA-MORTE. Ci sono persone che cercano di sfuggire alla morte vivendo agli eccessi, cercando di soddisfare tutte le loro voglie, c'è chi invece vive moderatamente... ma in tutti e due i casi si cerca di sfuggire alla morte. Questa opposizione VITA-MORTE vuole mostrarci come la gente avesse paura della morte e come fosse impotente di fronte ad un evento come quello della peste; lo sconvolgimento che la morte porta nella vita delle persone. Nell'introduzione si descrive la peste; la quale viene vista come un fenomeno naturale che sconvolge la vita sociale soprattutto nei rapporti fra gli uomini. La peste (un evento esterno) mette in crisi le regole sociali: le persone ancora “sane” cercavano di evitare qualsiasi genere di contatto con le persone contagiate; l'unione della famiglia era caduta, non vi era più aiuto e sostegno nemmeno tra i famigliari; la proprietà privata diventa proprietà comune; nelle città regna il caos, gli esiliati ritornano in città compiendo atti di violenza visto che oramai le autorità non esistevano più, perdita di fiducia nelle autorità,... --- ANDREUCCIO DA PERUGIA--- REALISMO: documentario: la descrizione accurata degli ambienti( il chiassetto o nella tomba), i dettagli (come quelli forniti nella camera della siciliana), gli inganni (quello subito dalla siciliana che si è spacciata per sua sorella), l'ingenuità (essersi ubriacato, mostrare i soldi al mercato, caduta nel chiassetto, la vicenda nel pozzo, l'esser rimasto chiuso nella tomba). geografico: vengono indicati precisi particolari topografici o urbanistici come il Malpertugio (rione napoletano che collega con la zona portuale destinata ai traffici e dove intorno sorgevano le logge dei mercanti forestieri). LAICITà: Il Caso = Fortuna, è la chiave della novella.la fortuna del boccaccia non è più la fortuna dantesca che era ministra di Dio che interviene consapevolmente distribuendosi uniformemente ma si è tramutata in un Dio malvagio e scettico, non più divino. La dimensione della casualità è collocata in un'ambientazione cittadina (nel mercato molta gente) + notte (imprevisti, scambi di persona e complicazioni) = quello che meglio si presta perché avvenga il caso. Assenza giudizi etico religiosi e assenza di un atteggiamento rispettoso nei confronti degli uomini di chiesa: il prete fra i ladri (il boccaccio anche di fronte a questo insulto alla chiesa non interviene). --- SER CIAPPELLETTO--- REALISMO: 1-boccaccio è completamente fuori dalla vicenda e non giudica ciappelletto. La beffa estrema Si narra infatti la vicenda di Ciappelletto ,uomo che si discosta di molto dai principi cristiani ,che dopo aver ingannato un buonissimo frate nel momento dell'ultima confessione venne reputato Santo da tutti . 2-La falsa confessione di Ciappelletto si era resa opportuna per non creare
mohamed9
Salva
La novella è una narrazione breve e semplice i cui personaggi possono essere facilmente ritrovabili nella vita quotidiana. La novella nasce nel contesto della letteratura orale e non si sa con precisione dove o quando sia nata, ci sono molte discordanze al riguardo: secondo la teoria orientalista sembra che sia nata in Oriente e poi diffusasi verso il XII secolo in Occidente. la novella è un genere letterario non indipendente ma inglobato all'interno di altri generi letterari. alla base della struttura che assumerà poi nel medioevo troviamo l'exemplum, un genere che si potrebbe definire una forma semplice di novella ma che possiamo descrivere anche come un genere a metà strada tra la fiaba e la parabola. anche questo è inglobato all'interno di altri generi come la vita dei Santi perché era usato molto spesso dai predicatori in quanto era un genere con finalità educative e moraliste. i predicatori lo usavano allora per ricondurre sulla giusta strada coloro che avevano commesso dei peccati.la novella nasce poi nell'ambito di culture molto diverse tra loro. un esempio di novella è quella di Nastagio degli onesti di Boccaccio.

La novella nacque in Italia nel Duecento, secolo in cui nacque la letteratura italiana, ed è un genere letterario che, con maggiore o minore fortuna, si è continuato in ogni secolo, fino ai giorni nostri.
Jose98
Jose98 - Ominide - 13 Punti
Salva
in parole semplici la novella è un testo ristretto ma molto dettagliato e cn signifato ..
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 248 Punti

Comm. Leader
Registrati via email