well97
well97 - Erectus - 110 Punti
Salva
Qualcuno mi fa per favore la versione in prosa della "Pioggia nel Pineto" di Gabriele d'Annunzio. Se potete seguita da un ritratto leggero di Gabriele d'Annunzio. GRAZIE

P.S.
Se potete evitare le prose trovate su internet grazie.
*-*AndromedA*-*
*-*AndromedA*-* - Genius - 2467 Punti
Salva
Il poeta si rivolge alla sua amata, citata sotto lo pseudonimo di Ermione, e la invita ad ascoltare il rumore della pioggia nel pineto.
Lui non ascolta più parole di esseri umani, ma riesce a sentire parole nuove (le gocce di pioggia). Inizia a piovere dalle nuvole sparse, piove sugli arbusti (tamerici) che risentono dell'aria del mare, frizzante e salata; piove sui pini alti e dritti; piove sui mirti divini (perchè sacri a Venere); sui ginepri che hanno tra le foglie alcuni grappoli di bacche; piove sui i loro volti che paiono fondersi con il resto della vegetazione; sulle loro mani svestite (perchè è estate); sui vestiti freschi; sui nuovi pensieri che invoca questa pioggia sull'amore (la favola bella).
Ascolta; la pioggia cade su tutto il verde di questo pineto, con il rumore debole che il poeta paragona ad un'orchestra <3).
Si sentono le cicale cantare, e non hanno paura nè della pioggia, nè del cielo scuro (cinerino). E così la pioggia cadendo produce rumori diversi. E il poeta si trova in questa orchestra insieme alla sua amata, il cui volto è bagnato e i cui capelli profumano come le ginestre gialle.
Le cicale continuano a cantare nell'aria, ma il loro canto si fa sempre più debole, mentre in lontananza si sente quello delle rane, che è più forte e sembra quasi spegnersi. Si sente solo un altro canto. Il canto delle rane si fa più forte della pioggia, che varia il suo rumore a seconda di dove cada. Adesso le cicale non cantano più (la figlia dell'aria è muta), mentre si sente ancora lontano il gracidare delle rane (la figlia del limo), mentre piove sulle ciglia di Ermione. Piove sulle sue ciglia nere e sembra che lei pianga, non di dolore ma di gioia, sembra quasi che tu ti origini da un albero (questo perchè con la pioggia i due amanti si sono purificati e sono quindi rinati), e davanti a loro la vita è ancora lunga, il loro cuore è giovane, i loro occhi sono splendenti e i denti sono ancora bianchi . Essi camminiamo nel pineto, a volte per mano a volte sciolti, per vie delle frasche e dei rami che ne impediscono il passaggio (e il verde vigor rude ... = la vegetazione folta arriva fino ai loro ginocchi e alle caviglie = malleoli).
E poi c'è l'ultima parte che si ripete.
Questa l'ho fatta io, non c'è niente di internet :D
well97
well97 - Erectus - 110 Punti
Salva
grazie mille ma è la prosa?
*-*AndromedA*-*
*-*AndromedA*-* - Genius - 2467 Punti
Salva
si se è questo che volevi. è la spiegazione del testo.
well97
well97 - Erectus - 110 Punti
Salva
in cosa consite la variazione vv 20.32 e vv 116.128?

Aggiunto 1 minuto più tardi:

inca significa delle figure retoriche
vv:
5.6
41
49.51
55
83
104.105
111

Aggiunto 1 minuto più tardi:

elenca i termini che indicano suoni e quelli che indicano silenzio?
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

pizzibutti

pizzibutti Blogger 284 Punti

VIP
Registrati via email