principexalexandra
principexalexandra - Genius - 4342 Punti
Rispondi Cita Salva
domani mia sorellaha il compito di lettertura..deve parlare dell'ermetismo...ho visto sul sito..ma è tutto troppo difficile per lei...[fa la terza media]...cosa potrebbe dire? help us!
Uno di tanti
Uno di tanti - Genius - 13430 Punti
Rispondi Cita Salva
nulla è mai troppo difficile.......
darkwar
darkwar - Sapiens - 530 Punti
Rispondi Cita Salva
Questo è quello che porta Wikipedia:

L'ermetismo fu una corrente poetica del Novecento italiano che nacque nei primi anni degli anni '20 e raggiunse l'apice negli anni fra il 1930 e il 1940.

L'ermetismo
Alla base di questo movimento, che ebbe come modello i grandi del decadentismo francese come Mallarmé, Rimbaud e Valéry, si trova un gruppo di poeti, chiamati ermetici, che seguirono gli insegnamenti di Ungaretti e, se pur in modo differente, di Montale.

Il nome "Ermetismo" deriva dal Dio Ermete o Mercurio, dio delle scienze occulte, e fu adoperato in senso dispregiativo da Francesco Flora nel suo saggio "La poesia Ermetica"

Insofferenti del residuo dannunzianesimo enfatico e del debole pascolismo i poeti di questa generazione si trovano impegnati in una ricerca di modernità che prevede un accostamento a quella tradizione simbolista che aveva individuato nella lirica pura la vera poesia.

Costoro rifiutano la parola come atto di comunicazione per lasciarle solo il carattere evocativo abbandonando, come scrive il Ferroni ,[1] "ogni immediatezza sentimentale, cercando invece la difficoltà e la concentrazione linguistica".

Gli ermetici si servono della forma analogica per rappresentare la condizione tragica dell'esistenza umana isolandosi in uno spazio interiore a difesa della retorica fascista.

Appartiene al movimento ermetico il poeta Giuseppe Ungaretti,che comunque appare più come un precursore, in quanto si discosta almeno per quanto riguarda l'intenzione comunicativa verso i lettori : nella poesia "il porto sepolto", che da anche il titolo all'opera, si fa scopritore e "dispersore" di verità presso gli uomini, una caratteristica sicuramente non ermetica in senso stretto. Altri autori sono Alfonso Gatto, Leonardo Sinisgalli, Sergio Solmi, Mario Luzi, Vittorio Sereni, Sandro Penna, Libero de Libero, Giorgio Caproni, Salvatore Quasimodo e Luca Angelini. Per certi tratti alcuni attribuiscono anche a Eugenio Montale certi tratti ermetici.

Nel campo della critica ermetica autorevole fu la figura di Carlo Bo che, con il suo discorso La letteratura come vita del 1938, scrisse il vero manifesto ermetico parlando di poesia intesa come momento dell'assoluto. Tra gli atri teorici e critici dell'ermetismo si ricordano Oreste Macrì, Giansiro Ferrata, Luciano Anceschi e lo stesso Mario Luzi.

Nella seconda metà degli anni Trenta maturarono a Firenze, intorno alla rivista Il Frontespizio e Solaria, un vero gruppo di ermetici che, prendendo come riferimento Ungaretti, Quasimodo e Onofri, si rifacevano direttamente al simbolismo europeo e si affacciavano alle più recenti esperienze di quegli anni, come al surrealismo e all'esistenzialismo.

Lo stile difficile e chiuso nella ricerca della forma analogica, insieme all'approfondimento di una nascosta esperienza interiore, contraddistinse questo gruppo che, rifiutando in modo diretto ogni impegno politico e sociale , cercava di staccarsi dalla cultura fascista. Tra questi giovani intellettuali, alcuni assunsero posizioni antifasciste come Bilenchi, Vittorini, Gatto e Pratolini.La tradizione è la migliore alleata dell'ermetismo
Pebla
Pebla - Genius - 4892 Punti
Rispondi Cita Salva
ciao ale anke io sto alla terza media, e da poco ho dovuto fare una ricerca sull'ermetismo, scrivo le parti + semplici e interessanti

L'ermetismo fu una corrente poetica del Novecento che raggiunse l'apice negli anni fra il 1930 e il 1940. Alla base di questa scuola si trova un gruppo di poeti, kiamati ermetici, ke seguirono gli insegnamenti di Ungaretti
Il nome Ermetismo deriva dal Dio ermete o mercurio, dio delle scienze occulte
Appartengono alla scuola ermetica i seguenti poeti: Giuseppe Ungaretti, vittorio sereni, giorgio caproni, salvatore quasimodo, luca angelini,mario luzi e altri...
Nel campo della critica ermetica autorevole fu la figura di Carlo Bo
Nella seconda metà deegli anni Trenta maturarono a Firenza un vero gruppo di ermetici che si affacciavano alle più reenti esperienze di queli anni, come al surrealismo e all'esistenzialismo.


anke se è poco spero si essere stato utile!:D
principexalexandra
principexalexandra - Genius - 4342 Punti
Rispondi Cita Salva
Uno di tanti : nulla è mai troppo difficile.......
anche il l'anno scorso (quando stavo in 3 media) usavo appunti delle superiori..li rendevo semplici e li imparavo..ma lei non ci riesce...
comunque GRAZIE A TUTTI!!
Uno di tanti
Uno di tanti - Genius - 13430 Punti
Rispondi Cita Salva
allora la tua sorellina è un po' imbranaticcia!!!!!io invece nn ho problemi.........
principexalexandra
principexalexandra - Genius - 4342 Punti
Rispondi Cita Salva
mi sa che hai ragione..
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 281 Punti

Comm. Leader
Registrati via email