Lolla99
Lolla99 - Ominide - 42 Punti
Rispondi Cita Salva
Ragazzi chi mi sa spiegare questi passi dell'eneide e/o rissumerli? l'impornate e spiegarli poi se non riuscite a farlo il riassunto non mi importa...io non ci ho capito niente 0

ACCOGLIENZA OSPITALE DI DIDONE ( 1.612-636)
Didone sidonia prima si stupì per l'aspetto,
poi per la sorte tanto grande dell'eroe, e così parlò:
"Quale sorte, figlio di dea, ti perseguita attraverso
sì grandi pericoli? che forza ti approda a spiagge feroci?
Non sei tu quell'Enea che la madre Venere generò
al dardanio Anchise presso l'onda del frigio Simoenta?
E davvero ricordo che Teucro venne a Sidone
cacciato dalle patrie terre, cercando nuovi regni
coll'aiuto di Belo; allora il padre Belo occupava
la ricca Cipro e vincitore la teneva in potere.
Già da quel tempo mi era nota la sorte della città
troiana ed il tuo nome ed i re pelasgi.
Lo stesso nemico innalzava i Teucri con grande lode
e si voleva nato dall'antica stirpe dei Teucri.
Perciò suvvia, o giovani, entrate nelle nostre case.
Una situazione simile volleche io pure sbattuta tra tanti
affanni mi fermarsi infine in questa terra;
non ignara del male imparo a soccorrere i miseri".
Così ricorda; insieme guida Enea nelle regali
case, insieme indice lodi nei templi deli dei.
Intanto invia non di meno venti tori ai compagni
sui lidi, cento irsute schiene di porci,
cento grassi agnelli con le madri,
regali e gioia del giorno.
Ma il palazzo interno splendido è parato
di lusso regale, preparano banchetti in mezzo alle case:
Vesti ricamate con arte e splendida porpora,
ingente argento su mense, e le forti imprese dei padri
cesellate su oro, lunghissima serie di azioni fatta
da tanti eroi dall'antico inizio della stirpe.Enea, nè infatti l'amore paterno permise che la mente
riposasse, manda alle navi il veloce Acate,
riferisca queste cose ad Ascanio e lo guidi alle mura;
ogni cura del caro padre sta in Ascanio.
Ordina inoltre di portare doni strappati alle rovine
iliache, un manto rigido per oro e ricami
ed un velo intessuto di croceo acanto,
ornamenti dell'argiva Elena, che ella aveva portato
da Micene dirigendosi a Pergamo ed alle nozze
proibite, dono mirabile della madre Leda;
inoltre uno scettro, che Ilione la maggiore delle figlie di Priamo, aveva portato un tempo, ed un monile per collo
gemmato, ed una doppia corona di gemme ed oro.
Così affrettando il cammino, Acate andava alle navi.
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
ACCOGLIENZA OSPITALE DI DIDONE ( 1.612-636)
Didone si stupisce per la sorte e l'aspetto di Enea, impietosita dalla loro sorte li ospita nella sua terra. E li guida in nel suo palazzo regale e gli offre un lauto pasto, e poi da qui alla fine descrive quello che c'era nel castello puoi elencarlo tu...
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Andyb3105

Andyb3105 Blogger 925 Punti

VIP
Registrati via email