angyfashion
angyfashion - Sapiens Sapiens - 1572 Punti
Rispondi Cita Salva
Spero che qualcuno mi sia di aiuto!!!

Cmq avrei bisogno che qualcuno mi aiuti a rispondere a queste domande:

1 in quale parte dell'Inferno DAnte colloca il limbo? Quali anime vi sono relegate? In che cosa consiste la loro pena?

2 Qual'è il tema fondamentale della Commedia?

3 concezione dantesca della Terra e dell'Universo secondo dante!!!!

4 L'uso del contrappasso in cosa consiste??

5 Perchè x dante il tema del viaggio rappresenta una follia?

6 Perchè Dante si fa guidare da Virgilio nell'Inferno e Purgatorio e da Beatrice nel Paradiso

7 Cosa rappresentano x Dante il n 3 e 10?

8 Che cosa annuncia la scritta posta in cima alla porta che introduce nel Vestibolo dell'Inferno? Con quale esortazione si conclude? PErchè gli ignavi si trovano al di fuori del vero e proprio inferno?In che cosa consiste la punizione a cui sono sottoposti? Che cosa rappresenta l'insegna?

Queste che vi sto x kiedere si riferiscono alla letteratura.

9 NEll'alto medioevo da chi fu gestita l'attivita culturale? Con chi si identifica l'intellettuale? Quali furono i principali centri dell'elaborazione culturale? Spiega il significato di "clericus" e di "laicus"

Spero che mi siate di aiuto e garzie giàda adesso.

Rispondetemi al + presto!!!

Baci
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
1 in quale parte dell'Inferno DAnte colloca il limbo? Quali anime vi sono relegate? In che cosa consiste la loro pena? primo cerchio; quelli morti prima dle battesimo o i vissuti prima dell'era cristiana; Impossibilità di contemplare Dio;.

3 concezione dantesca della Terra e dell'Universo secondo dante!!!! clicca [url=http://66.102.9.104/search?q=cache:tm6LtY6YIdAJ:xoomer.alice.it/brdeb/Dante/commedia1.htm+terra+universo+Dante&hl=it&ct=clnk&cd=3&gl=it]qui[/url]

4 L'uso del contrappasso in cosa consiste?? consiste nel fatto che le figure presenti nell'Inferno e nel Purgatorio hanno punizioni adeguate a quella che era stata la loro vita sulla terra. Es i golosi avranno come punizione il non poter mangiare

5 Perchè x dante il tema del viaggio rappresenta una follia? perchè è frutto di presunzione e superbia, egli ha paura e sembra quasi vile in un primo momento ma quando Virgilio gli spiega che èè' stata Beatrice a mandarlo in suo aiuto si rassicura

6 Perchè Dante si fa guidare da Virgilio nell'Inferno e Purgatorio e da Beatrice nel Paradiso = Virgilio come guida "non ha soltanto un significato simbolico, nel contesto religioso e morale del poema, ma anche un preciso avvertimento letterario, preceduto ed accompagnato dal ripudio di un altro poeta, Ovidio, e della poesia d'amore, in un più ampio ed ambizioso progetto di rinascenza culturale" (G. Petrocchi, Il I canto dell'Inferno, in Nuove letture dantesche, 1966). e inoltre "Tu se' lo mio maestro" (Inf. I, 85) gli dice Dante, in cui "magister" ha un significato più ampio del modello di bello scrivere, per diventare maestro di vita morale, colui che, pur non avendo avuto la rivelazione della fede, ha tenuta alta la lampada per far luce a quanti vengono dopo di lui.
Pg. XXII, 67-69
Facesti come quei che va di notte,
che porta il lume dietro e sé non giova,
ma dopo sé fa le persone dotte.
Virgilio rappresenta, così, quell'umana virtù che costituisce il primo gradino del processo di ascesi dell'anima che, partendo dalla ragione, giunge ad una fede consapevole.
"Tu se' ... 'l mio autore" (Inf. I, 85) dice ancora Dante. Virgilio è l'"auctor", il precedente imprescindibile, il modello sicuro, la memoria, insieme personale e storica, colui che testimonia e conferma a Dante, con l'Eneide, la natura provvidenziale ed universale dell'Impero Romano, che prepara ed accompagna la redenzione spirituale operata da Cristo.
Nel Convivio il poeta aveva, infatti, asserito che "'autore' ... si prende per ogni persona degna d'essere creduta e obedita" (Convivio IV, vi, 5).
Il rinnovato incontro con Virgilio, che pure aveva già segnato profondamente gli anni della formazione, segna, per Dante, il passaggio dalla giovinezza spirituale e poetica alla piena maturità stilistica ed interiore.
Proprio grazie a questo passaggio Dante potrà parlare ancora di Beatrice, l'altro evento fondamentale nella sua vita, e finalmente nel modo degno che si augurava alla fine della giovanile Vita Nuova. ([url=http://209.85.129.104/search?q=cache:Dvc3tz3ZyhcJ:www.ladante.it/DanteAlighieri/hochfeiler/link/virgilio.htm+virgilio+purgatorio+Dante&hl=it&ct=clnk&cd=3&gl=it]tratto da qui[/url])

7 Cosa rappresentano x Dante il n 3 e 10? siccome Dio è uno e trino e 10 sono i suoi comandamneti, il 3, il 10 ed i loro multipli erano considerati sacri dalla tradizione cristiana, la quale derivava da quella pitagorica ed aristotelica di considerare questi due numeri perfetti. Dante riprende tale numerologia: 3 sono le cantiche, 9 sono i cerchi dell'Inferno; 9 sono le cornici del Purgatorio; 9 sono i cieli del paradiso; 100 sono i canti del poema; 33 sono i canti per ogni cantica (più 1 iniziale); 3 sono le fiere che contrastano il cammino di Dante e 3 sono le sue guide; 3 sono i versi endecasillabi che compongono le strofe (terzine) le quali hanno una rima ripetuta 3 volte.
Una cartteristica della religiosità di Dante che traspare nella Divina Commedia è la devozione alla madonna che egli attinge dal culto mariano assai vivo a quel tempo. (tratto da qui: http://www.skuola.net/dante/divina-commedia/la-divina-commedia.html )

8 Che cosa annuncia la scritta posta in cima alla porta che introduce nel Vestibolo dell'Inferno? Con quale esortazione si conclude? PErchè gli ignavi si trovano al di fuori del vero e proprio inferno?In che cosa consiste la punizione a cui sono sottoposti? Che cosa rappresenta l'insegna?
Invita a lasciare ogni speranza; Lasciate ogni speranza o voi che entrate; perchè nn sono degn i neanche di varcar ele porte dell'inferno, essi sono punti da insetti ripugnanti e sono costretti a rincorrere un vessillo bianco

9 NEll'alto medioevo da chi fu gestita l'attivita culturale? Con chi si identifica l'intellettuale? Quali furono i principali centri dell'elaborazione culturale? Spiega il significato di "clericus" e di "laicus"
Dalla Chiesa, per la seconda e la terza clicca [url=http://209.85.129.104/search?q=cache:Ku0aFbWZ61AJ:www.italica.rai.it/rinascimento/categorie/chierico.htm+chi+%C3%A8+intellettuale+nel+medioevo&hl=it&ct=clnk&cd=6&gl=it]qui[/url]
clericus e laicus = Dal canto loro i religiosi reclamarono
l’appellativo di «clericus ». Praticamente quindi il clero comprende sia i ministri ecclesiastici che i
monaci, e questi due gruppi messi insieme furono nettamente contrapposti ai laici.
Nell’ultimo periodo della patristica, dopo l’invasione dei barbari, un grave
scombussolamento subentra nel sistema occidentale d’insegnamento. Nei primi secoli i
cristiani non sentirono affatto il bisogno di fondare scuole proprie; essi frequentavano le « scuole
pubbliche ». A causa della confusione che fece seguito alle invasioni barbariche, si salvò ben poco
di questo insegnamento statale. La Chiesa stessa cominciò allora a creare scuole proprie, e al
tempo della rinascita carolingia fu proprio questo insegnamento ecclesiastico che divenne anche
l’educazione civile. In tal modo tutto l’insegnamento venne a trovarsi nelle mani della Chiesa, ed
essa divenne anche una potenza culturale. Soltanto i chierici, sacerdoti e monaci, ricevevano
l’istruzione, e per questa ragione « clericus » divenne sinonimo di « letterato », o intellettuale,
mentre «laicus», al contrario, venne a coincidere con « illitteratus » o « idiota »: illetterato. Così la contrapposizione tra clero e laici, che per l’innanzi era già abbastanza profonda, fu ingrandita ancor più a causa di una contrapposizione sociale. I laici erano, in effetti, il popolino incolto. Questa situazione si mantenne nel medioevo e mise radici sempre più profonde. In questo periodo qualcuno parla anche del «laicorum genus bestiale», un’espressione che alle orecchie degli uomini di allora suonava meno grossolana e sgradevole che a quelle moderne, ma che indica tuttavia che nella società di quel tempo la scala del giudizio dei valori era nettamente ispirata dal monachesimo. In questa società fortemente gerarchizzata, dominata da una Chiesa che era concepita soprattutto come un istituto autoritativo sacerdotale (in cui la supremazia clericale godeva di ogni sorta di privilegi), da una Chiesa che era ad un tempo sinonimo di cristianità, i laici erano di fatto dei minorenni e illetterati, un puro oggetto di sollecitudine pastorale da parte dei sacerdoti.([url=http://209.85.129.104/search?q=cache:PPSp0zP7_u0J:www.azionecattolicajesi.it/dignitalaici.pdf+clericus+laicus+significato&hl=it&ct=clnk&cd=5&gl=it&lr=lang_it]tratto da qui[/url])

Questa risposta è stata cambiata da Gimmi12345 (28-07-15 18:11, 1 anno 4 mesi 8 giorni )
angyfashion
angyfashion - Sapiens Sapiens - 1572 Punti
Rispondi Cita Salva
Francy1982 : 1 in quale parte dell'Inferno DAnte colloca il limbo? Quali anime vi sono relegate? In che cosa consiste la loro pena? primo cerchio; quelli morti prima dle battesimo o i vissuti prima dell'era cristiana; Impossibilità di contemplare Dio;.

3 concezione dantesca della Terra e dell'Universo secondo dante!!!! clicca [url=http://66.102.9.104/search?q=cache:tm6LtY6YIdAJ:xoomer.alice.it/brdeb/Dante/commedia1.htm+terra+universo+Dante&hl=it&ct=clnk&cd=3&gl=it]qui[/url]

4 L'uso del contrappasso in cosa consiste?? consiste nel fatto che le figure presenti nell'Inferno e nel Purgatorio hanno punizioni adeguate a quella che era stata la loro vita sulla terra. Es i golosi avranno come punizione il non poter mangiare

5 Perchè x dante il tema del viaggio rappresenta una follia? perchè è frutto di presunzione e superbia, egli ha paura e sembra quasi vile in un primo momento ma quando Virgilio gli spiega che èè' stata Beatrice a mandarlo in suo aiuto si rassicura

6 Perchè Dante si fa guidare da Virgilio nell'Inferno e Purgatorio e da Beatrice nel Paradiso = Virgilio come guida "non ha soltanto un significato simbolico, nel contesto religioso e morale del poema, ma anche un preciso avvertimento letterario, preceduto ed accompagnato dal ripudio di un altro poeta, Ovidio, e della poesia d'amore, in un più ampio ed ambizioso progetto di rinascenza culturale" (G. Petrocchi, Il I canto dell'Inferno, in Nuove letture dantesche, 1966). e inoltre "Tu se' lo mio maestro" (Inf. I, 85) gli dice Dante, in cui "magister" ha un significato più ampio del modello di bello scrivere, per diventare maestro di vita morale, colui che, pur non avendo avuto la rivelazione della fede, ha tenuta alta la lampada per far luce a quanti vengono dopo di lui.

Pg. XXII, 67-69
Facesti come quei che va di notte,
che porta il lume dietro e sé non giova,
ma dopo sé fa le persone dotte.

Virgilio rappresenta, così, quell'umana virtù che costituisce il primo gradino del processo di ascesi dell'anima che, partendo dalla ragione, giunge ad una fede consapevole.

"Tu se' ... 'l mio autore" (Inf. I, 85) dice ancora Dante. Virgilio è l'"auctor", il precedente imprescindibile, il modello sicuro, la memoria, insieme personale e storica, colui che testimonia e conferma a Dante, con l'Eneide, la natura provvidenziale ed universale dell'Impero Romano, che prepara ed accompagna la redenzione spirituale operata da Cristo.
Nel Convivio il poeta aveva, infatti, asserito che "'autore' ... si prende per ogni persona degna d'essere creduta e obedita" (Convivio IV, vi, 5).
Il rinnovato incontro con Virgilio, che pure aveva già segnato profondamente gli anni della formazione, segna, per Dante, il passaggio dalla giovinezza spirituale e poetica alla piena maturità stilistica ed interiore.
Proprio grazie a questo passaggio Dante potrà parlare ancora di Beatrice, l'altro evento fondamentale nella sua vita, e finalmente nel modo degno che si augurava alla fine della giovanile Vita Nuova. ([url=http://209.85.129.104/search?q=cache:Dvc3tz3ZyhcJ:www.ladante.it/DanteAlighieri/hochfeiler/link/virgilio.htm+virgilio+purgatorio+Dante&hl=it&ct=clnk&cd=3&gl=it]tratto da qui[/url])

7 Cosa rappresentano x Dante il n 3 e 10? siccome Dio è uno e trino e 10 sono i suoi comandamneti, il 3, il 10 ed i loro multipli erano considerati sacri dalla tradizione cristiana, la quale derivava da quella pitagorica ed aristotelica di considerare questi due numeri perfetti. Dante riprende tale numerologia: 3 sono le cantiche, 9 sono i cerchi dell'Inferno; 9 sono le cornici del Purgatorio; 9 sono i cieli del paradiso; 100 sono i canti del poema; 33 sono i canti per ogni cantica (più 1 iniziale); 3 sono le fiere che contrastano il cammino di Dante e 3 sono le sue guide; 3 sono i versi endecasillabi che compongono le strofe (terzine) le quali hanno una rima ripetuta 3 volte.
Una cartteristica della religiosità di Dante che traspare nella Divina Commedia è la devozione alla madonna che egli attinge dal culto mariano assai vivo a quel tempo. (tratto da qui: http://www.skuola.net/dante/divina-commedia/la-divina-commedia.html )

8 Che cosa annuncia la scritta posta in cima alla porta che introduce nel Vestibolo dell'Inferno? Con quale esortazione si conclude? PErchè gli ignavi si trovano al di fuori del vero e proprio inferno?In che cosa consiste la punizione a cui sono sottoposti? Che cosa rappresenta l'insegna?

Queste che vi sto x kiedere si riferiscono alla letteratura.

9 NEll'alto medioevo da chi fu gestita l'attivita culturale? Con chi si identifica l'intellettuale? Quali furono i principali centri dell'elaborazione culturale? Spiega il significato di "clericus" e di "laicus"

Spero che mi siate di aiuto e garzie giàda adesso.

Rispondetemi al + presto!!!

sto finendo le altre intanto ti posto queste

Grazie sei stata davvero gentile

Questa risposta è stata cambiata da Gloongo (11-04-16 14:10, 7 mesi 25 giorni )
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
ti ho aggiornato il post che è sopra e l'ho completato con le altre domande alla prossima ciau! :lol
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email