• Italiano
  • Divina Commedia Inferno Canto V

    closed post
jean945
jean945 - Ominide - 2 Punti
Salva
Perche Francesca dice che Virgilio sa cos'e' ricordare quando si era felici nella miseria? A cosa si riferisce?

Quale la figura retorica delle terzine della dottrina di Francesa dell'amore cortese?
Se qualcuno mi puo rispondere il piu veloce possiblie ne sarei grato :)
ale92t
ale92t - Genius - 4788 Punti
Salva
1) La massima espressa da Francesca << Non c'è nessun dolore più grande di quello della memoria del tempo felice in un momento in cui ci si trova in uno stato di infelicità(miseria) (vv121-123)>> appartiene sostanzialmente all'esperienza comune salvo il grado d'intensità che ciascuno poi attribuisce alla situazione. Ma Francesca, il cui discorso nella prima parte è tramato di reminescenze della trattatistica d'amore, anche qui, a dar forza al suo dire invoca un'auctoritas: quella di Virgilio(il tuo dottore, che richiama le stesse parole al vv.70).
2) I versi in questione (103-105) sono caratterizzati dal chiasmo, incrocio simmetrico degli elementi costitutivi di due sintagmi o di due proposizioni collegati tra loro.

:hi
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 341 Punti

Comm. Leader
Ithaca

Ithaca Blogger 9254 Punti

VIP
Registrati via email