• Italiano
  • Cristo si e fermato a Eboli...

Cronih
Cronih - Genius - 23969 Punti
Rispondi Cita Salva
Ciao ragazzi,avete letto Cristo si e fermato a Eboli....mi servirebbero i vostri commenti personali su questo libro! io non so proprio cosa scrivere...
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
[url=http://209.85.135.104/search?q=cache:wpojFYrq7m8J:www.italialibri.net/opere/cristosiefermatoaeboli.html+Cristo+si+e+fermato+a+Eboli+commenti&hl=it&ct=clnk&cd=1&gl=it]qui[/url] trovi un commento al libro e poi in fondo i commenti degli utenti che lo hanno letto,
spero possa esserti utile
fpmarcus
fpmarcus - Genius - 16771 Punti
Rispondi Cita Salva
ma leggilo wskuola.net che e` bellissimo, te lo consiglio
ciao
ippo94
ippo94 - Genius - 19568 Punti
Rispondi Cita Salva
a me hanno detto ke è bello....ma ancora nn l'ho letto...
Cronih
Cronih - Genius - 23969 Punti
Rispondi Cita Salva
Ma infatti lo letto...solo ke non riesco a fare un commento vero e proprio! io di solito scrivo che mi e piaciuto ed stato molto bello,ma la mia professore vuole qualkosa di piu! e io non so cosa scrivere!
ippo94
ippo94 - Genius - 19568 Punti
Rispondi Cita Salva
prendi il link ke ti ha dato francy...
Aghi90
Rispondi Cita Salva
io l'ho letto quest'estate (e mi ricordo che la prima volta che ho scoperto questo sito stavo cercando proprio aiuto per fare la scheda libro!!:dozingoff)...cmq il libro mi è piaciuto molto, soprattutto perchè racconta la realtà di questi paesini che erano davvero abbandonati a se stessi e fuori dal mondo...davvero un bel libro!!:hi
ippo94
ippo94 - Genius - 19568 Punti
Rispondi Cita Salva
Commento
Cristo si è fermato a Eboli è il libro più famoso di Carlo Levi, scrittore, pittore, medico che attraverso quest'opera racconta la sua storia di confino in Basilicata sotto il regime fascista. Un libro che è diventato anche film grazie all’abile regia di Francesco Rosi e all’efficace interpretazione di Gian Maria Volonté.

Perché Eboli?


Eboli come limite storico, non solo geografico, di un mondo. Perché Eboli è il paese dove la strada e il treno abbandonano la costa, e si addentrano nelle terre aride, desolate della Basilicata.

Un libro pubblicato da Giulio Einaudi nel 1945 dopo la liberazione, in un’edizione dalla carta grigiastra. Da subito incontrò il favore della critica e del pubblico, in Italia e all’estero, tanto da diventare un classico della letteratura italiana, grazie alla capacità di Levi di raccontare quel mondo chiuso, con la consapevolezza che sarebbe rimasto uguale a se stesso.

Rocco Scotellaro disse: «Cristo si è fermato a Eboli è il più appassionante e crudele memoriale dei nostri paesi», mentre Asor Rosa in Scrittori e popolo afferma «Levi giudica la realtà secondo gli schemi semi-mitici dell’Uomo e della Storia. Ma l’Uomo a cui guarda, e la Storia, secondo cui giudica, non restano opinioni generali, volontaristiche affermazione di verità. Egli non esce dal campo del Mito, anzi per lui la realtà descritta tende sempre a diventare anch’essa mito ma come accade talvolta, il Mito s'incarna in lui in una figura concreta».

Un libro di guerra, fino a quando l’autonomia e la libertà saranno la ragione d’esistenza di molti. L’atteggiamento di Levi è quello di colui che per passione di vivere si trova bene in qualsiasi luogo, e cerca di tenere tutto insieme. Quel suo parlare di un paese ignoto, di linguaggi ignoti, problemi antichi non risolti, di alterità presente, dell’individuo come luogo di tutti i rapporti e di un mondo immobile di chiuse possibilità, ne è la dimostrazione.

Ci si accorge, prendendo quel treno, tornando a Eboli, osservandone la stazione martoriata, per incuria, inciviltà, percorrendo questo paese ancora lontano dal Tempo e dalla Storia, andando per i paesi da lui descritti, come Senise ad esempio, che quel mondo è ancora tutto lì: racchiuso in un dolore che non può essere lenito.

Citato da www.italialibri.net
Cronih
Cronih - Genius - 23969 Punti
Rispondi Cita Salva
Ippo...non cera bisgono di fare 60 pagine!!:lol:lol:lol:lol skerzo......... ci sono varie cose che mi interessano,le mettero insieme ai commenti che mi ha dato Francy..
ippo94
ippo94 - Genius - 19568 Punti
Rispondi Cita Salva
involonatriamente, ho preso il commento dal sito ke ti ha dato francy....ma non l'avevo visto....cmq, te ne do un'altro:

http://www.skuola.net/libri/levi-cristo-eboli.html clicca qui...

Ecco un'altro commento:
Pubblicato da Einaudi nel 1945, “Cristo si è fermato ad Eboli” è la storia del periodo di confino che Carlo Levi trascorse in Basilicata: il racconto di un mondo chiuso e immoto, lontano dal tempo e dalla storia, un mondo di pena, di problemi antichi irrisolti. Eboli è più del confine geografico che, dalla costa, segna il passaggio nelle terre aride e desolate: è il confine che segna la fine della civiltà verso una “terra senza conforto e dolcezza, dove il contadino vive, nella miseria e nella lontananza, la sua immobile civiltà, su un suolo arido, nella presenza della morte”.
L’opera di Levi offre un’analisi mirabile del Mezzogiorno, narrato attraverso i suoi occhi di piemontese in un memoriale appassionato.
In due anni d’esilio ad Aliano, paese sperduto tra i monti della Lucania, l’autore ebbe modo di conoscere lo stato di miseria in cui la gente del posto viveva; il ruolo di medico lo portò a stretto contatto con la vita dei contadini che, per ogni intervento o malattia, si rivolgevano a lui visto che i “medicaciucci" del paese, Milillo e Gibilisco, non sapevano niente di medicina. Nonostante l’invidiadei due, Levi era benvoluto e rispettato da tutti. La sua presenza in paese rendeva orgogliosi anche il podestà Magalone e donna Caterina, sua sorella, che lo accolsero con piacere; e fu con rammarico che accolsero la notizia della sua partenza, quando la questura di Matera gli rilasciò il permessodi andar via, di tornare a Torino. Nel ripercorrere la propria esperienza a contatto con quella gente dimenticata dalla storia(“Noi non siamo cristiani, — essi dicono, — Cristo si è fermato ad Eboli”), l’autore riflette sull’estraneità dello stato e della politica rispetto a quella realtà con straordinaria lucidità.

Citato da www.italica.rai.it

Eccoti servito...ciao...stavolta è piccolo....
Cronih
Cronih - Genius - 23969 Punti
Rispondi Cita Salva
Guarda che stavo scherzando..... stavo imitando la ragazza dell'altro post,che non avevo voglia di leggersi due righe...!:lol
ippo94
ippo94 - Genius - 19568 Punti
Rispondi Cita Salva
Si, l'ho capito ke skerzavi....cmq 2 righe nn direi proprio.....si...un pochettino prolisso...ma....
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email