• Italiano
  • Ciao ragazzi, Italiano tema! Molto urgente.

mr.videogame
mr.videogame - Habilis - 238 Punti
Rispondi Cita Salva
Ciaux raga, devo fare un tema sui rifiuti a Napoli, sapete tutta quella storia di pianura e di bassolino ecc.ecc.
Vedete voi quello che riuscite a fare che io faccio schifez in queste cose :)
Solo una cosa, cercate di non mettermi una cosa troppo professionale altrimenti il prof se ne accorge, basta che un alunno l'abbia potuto scrivere ok? Grazie Mille in anticipo.
Anche solo una parte se vi scocciate poi vedo quello che posso aggiungere! ;)
italocca
italocca - Genius - 16560 Punti
Rispondi Cita Salva
http://www.atuttascuola.it/TEMI/di_attualita/rifiuti_tossici.htm
mr.videogame
mr.videogame - Habilis - 238 Punti
Rispondi Cita Salva
Grazie italocca, se qualcuno trova qualcosa di più specifico su cose di questi giorni mi farebbe piacere!
jasmine94
jasmine94 - Sapiens Sapiens - 801 Punti
Rispondi Cita Salva
http://www.unionesarda.it/DettaglioCategorizzato/?contentId=16591 tieni
mr.videogame
mr.videogame - Habilis - 238 Punti
Rispondi Cita Salva
ma quello parla della sardegna! Qualcos'altro su Napoli?
giau
giau - Ominide - 42 Punti
Rispondi Cita Salva
e cause del problema dello smaltimento sono:
1) La Campania ha subito la + grande truffa che è stata mai realizzata in Italia dal dopoguerra (truffa da oltre 10.000.000 di euro): una grande azienda (Fibe) prese l’impegno di smaltire i rifiuti facendo pagare alla Campania più di un miliardo di euro, ma anziché smaltirli li imballò (ecoballe); oggi ci sono milioni di blocchi di spazzatura imbustata in Campania che sono stati dati dalla Fibe in garanzia alle banche perché erano considerati combustibile; il paradosso è che per smaltirli non si possono toccare perché sono patrimonio dell’azienda. Sostituire la democrazia con l’azienda ha portato al disastro totale.
2) La Campania è la regione con la più alta densità di popolazione dell'Ialia, ma a differenza dell'Olanda che ha una densità di pop. doppia, non è riuscita a risolvere il problema a causa della camorra. Quest'ultima ha gestito una situazione incontrollata ed ha guadagnato moltissimo in ogni fase del ciclo di rifiuti; poi si è specializzata nello smaltimento dei fanghi altamente tossici proveniente dalla depurazione delle acque ed ha cominciato a controllare anche le fognature e le bonifiche. I camorristi del sud sono stati ingaggiati dagli industriali del Nord, specie della Lombardia e del Veneto, per far smaltire nelle terre campane tonnellate di rifiuti altamente tossici. Questo lo sostiene Saviano, dopo lunghe e accurate ricerche, nel libro “Gomorra” grazie al quale furono arrestati alcuni camorristi. Ti riporto un estratto del suo libro:
“I boss non hanno avuto alcun tipo di remora a foderare di veleni i propri paesi, a lasciar marcire le terre che circoscrivono le proprie ville e i propri domini. La vita di un boss è breve, il potere di un clan tra faide, arresti, massacri ed ergastoli non può durare a lungo. Ingolfare di rifiuti tossici un territorio, circoscrivere i propri paesi di catene montuose di veleni può risultare un problema solo per chi possiede una dimensione di potere a lungo termine e con responsabilità sociale. Nel tempo immediato dell'affare c'è invece solo il margine di profitto elevato e nessuna controindicazione. La parte più consistente dei traffici di rifiuti tossici ha un vettore unico: nord-sud. Dalla fine degli anni '90, 18.000 tonnellate di rifiuti tossici partiti da Brescia sono stati smaltiti tra Napoli e Caserta e 1.000.000 di tonnellate, in quattro anni, sono tutte finite a Santa Maria Capua Vetere. Dal nord i rifiuti trattati negli impianti di Milano, Pavia e Pisa venivano spediti in Campania. La Procura di Napoli e quella di Santa Maria Capua Vetere hanno scoperto nel gennaio 2003, grazie alle indagini coordinate dal pubblico ministero Donato Ceglie, che in quaranta giorni oltre 6.500 tonnellate di rifiuti dalla Lombardia sono giunte a Trentola Ducenta, vicino a Caserta. Le campagne del napoletano e del casertano sono mappamondi della monnezza, cartine al tornasole della produzione industriale italiana. Visitando discariche e cave è possibile vedere il destino di interi decenni di prodotti industriali italiani”.

Aggiunto 1 minuti più tardi:

CIAO SONO GIOVY IL TEMA LO LA STORIA NO :hi
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Corra96

Corra96 Moderatore 3214 Punti

VIP
Registrati via email