• Italiano
  • Sondaggio: chi l'ha scritto ????

    closed post
angelaXC
angelaXC - Ominide - 139 Punti
Questo sondaggio è ancora aperto, dì la tua! Seleziona una risposta e clicca sul pulsante Vota
  • 83.3% 83.3%
  • 0% 0%
  • 0% 0%
  • 0% 0%
  • 16.7% 16.7%
  • 0% 0%

I sondaggi online di Skuola.net non hanno un valore statistico, si tratta di rilevazioni non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.
Le percentuali non tengono conto dei valori decimali. In alcuni casi, quindi, la somma potrebbe risultare diversa da 100.

angelaXC
angelaXC - Erectus - 139 Punti
Salva
chi ha scritto:"l'alienazione umana non ha una ragione sociale o una causa politica;è una condizione universale che riguarda ogni individuo, non dipendente da alcuna contingenza storica"?
lino17
lino17 - Eliminato - 24509 Punti
Salva
bho onestamente non lo so
ZLATAN235
ZLATAN235 - Genius - 4403 Punti
Salva
Karl Heinrich Marx...credo :con
blood
blood - Genius - 24239 Punti
Salva
nn lo so...pero mi sembra filo Marxista...ma davvero nn lo so
s.b.c. mega1832
s.b.c. mega1832 - Genius - 4186 Punti
Salva
Da quelche so, l' uomo alienato è una figuta del decadentismo, quindi dico i poeti maledetti.
paraskeuazo
paraskeuazo - Genius - 74901 Punti
Salva
Sembra Marx, ma non sono sue parole quelle, perchè Marx non avrebbe mai detto che l'alienazione non ha ragioni politiche o storiche. Quindi, non ne ho idea..., tra l'altro su internet nn ci sono citazioni di rilievo per quella frase...
IPPLALA
IPPLALA - Mito - 101142 Punti
Salva
Anche a me sembra marx anche se l'alienazione è un argomento predominante nella filosofia della seconda metà dell'800
Diogens
Diogens - Genius - 66517 Punti
Salva
bhuuu non ne ho idea
klok
klok - Genius - 50567 Punti
Salva
Non sò
brezzamarina88
brezzamarina88 - Genius - 9889 Punti
Salva
IO!!! nn l'ho skritto quindi deve essere stato un'altro,....
Elisina98
Elisina98 - Sapiens - 407 Punti
Salva
• Cosa intende Marx per lavoro alienato.

Dato che l’operaio non dispone dei mezzi di produzione e gli è tutto fornito dal capitalista, allora ne è dipendente ed inoltre il frutto del suo lavoro non gli appartiene; oltre a questo fatto , a causa della divisione del lavoro il prodotto non è frutto della creatività di chi lo produce, il lavoro stesso si disumanizza dato che è considerato merce di scambio, “forza lavoro” che il capitalista compra.

• Le conseguenze del lavoro alienato.

L’operaio non afferma se stesso producendo ma si nega , è come se l’operaio si estraniasse dalla propria essenza (si aliena), si sente al pari di un animale da soma a cui non resta che difendere la sua sussistenza. L’operaio si accorge che l’oggetto prodotto gli è estraneo, ostile; si capovolge il concetto di lavoro, non è l’uomo che col suo lavoro piega la natura ma si finisce col far prevalere gli oggetti sull’uomo. Il parere di Marx è che il lavoro è alienato a causa dalla proprietà privata e del salario. In questa visione Marx vede la storia come collegata al sistema hegeliano, la vede come “il teatro di un’alienazione e di un ritorno a sé dell’uomo”.
paraskeuazo
paraskeuazo - Genius - 74901 Punti
Salva
Elisina cara, non lo vedi che la domanda risale a 3 anni fa? Evitiamo di riesumare topic antidiluviani con risposte inutili, grazie :)
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 248 Punti

Comm. Leader
mattbit

mattbit Geek 281 Punti

VIP
Registrati via email