• Italiano
  • articolo di giornale sui fatti di rosarno chi mi aiuta?

alepinkstar
alepinkstar - Habilis - 293 Punti
Rispondi Cita Salva
per domani devo fare n articolo di giornale sugli eventi accaduti a rosarno sando preferibilmente le 5 W. chi mi può aiutare mi basterebbe anche solo una scaletta da seguire con casomai riassnti i fatti salienti. grazie mille
cichinella
cichinella - Genius - 5407 Punti
Rispondi Cita Salva
vedi un pò questo...

ROSARNO - Venerdì mattina ci sono stati altri scontri a Rosarno, ma molto meno gravi di quelli di giovedì sera provocati dalla protesta degli immigrati africani dopo che uno di loro era stato ferito da colpi di fucile ad aria compressa. Circa 2-3 mila extracomunitari, tra i quali alcuni giunti dalle zone vicine, scortati in testa e in coda dalle forze dell'ordine hanno raggiunto in corteo il municipio scandendo slogan di protesta. Una loro delegazione è stata ricevuta dal commissario prefettizio, in quanto il Comune è stato sciolto nel 2008 per infiltrazioni mafiose. Dopo l'incontro, i migranti sono tornati nelle strutture di ricovero in cui sono ospitati («ai limiti del sopportabile», secondo molte testimonianze). Il commissario ha poi ricevuto anche una delegazione di cittadini di Rosarno, i quali chiedono l’immediato allontanamento degli immigrati
SPARI E SASSAIOLA - In precedenza alcuni abitanti di Rosarno avevano raggiunto la zona antistante il municipio ed erano venuti a contatto con gli immigrati. Un uomo ha sparato dal terrazzo della sua casa due colpi di fucile in aria per difendere la moglie e le figlie che guardavano dal balcone, contro le quali erano stati lanciati sassi da alcuni immigrati che stavano transitando in corteo. Dopo i colpi, alcuni immigrati sono entrati nell'abitazione ma per protestare vivamente. Sassi anche contro una troupe del Tg2 e il giornalista Francesco Vitale, senza conseguenze.
INCIDENTI - La situazione è molto tesa e viene seguita con molta attenzione da polizia e carabinieri. Ci sono stati momenti di tensione tra un gruppo di abitanti e le forze dell'ordine dopo che un giovane era stato fermato perché stava litigando con un immigrato davanti al municipio. Gli animi si sono calmati dopo che il giovane è stato rilasciato. I negozi e le scuole sono rimasti chiusi dopo gli atti vandalici della sera scorsa. Dopo la battaglia di venerdì sera, agli immigrati si sono aggiunti altri gruppi provenienti dai centri vicini.
IL COMMISSARIO PREFETTIZIO - «La situazione è grave, è pesante», ha ammesso il commissario prefettizio Domenico Bagnato ai microfoni di CNRmedia . «Ho parlato con i migranti e ho detto loro che faremo tutto il possibile per proteggerli. Ma ho anche specificato che non devono confondere l'attacco da parte di singoli con l'atteggiamento di tutta la cittadinanza». Bagnato ha aggiunto che un nuovo incidente potrebbe innescare nuove tensioni. «Sono preoccupato per la reazione violenta degli immigrati, che vengono sfruttati con l'alibi che la crisi dell'agricoltura non permette di utilizzare manodopera regolare».
MARONI: «TROPPI CLANDESTINI» - Secondo il ministro dell'Interno, Roberto Maroni (foto), intervistato da Mattino 5 su Canale 5, «in questi anni è stata tollerata, senza fare nulla di efficace, l'immigrazione clandestina che ha alimentato la criminalità e ha generato situazioni di forte degrado come quella di Rosarno». Il capo del Viminale ha spiegato che «a Rosarno stiamo intervenendo con i mezzi e i tempi necessari». Nel paese della Calabria c'è «una situazione difficile, così come in altre realtà. Per ora abbiamo posto fine agli sbarchi di clandestini a Lampedusa e a poco a poco riporteremo alla normalità le situazioni».
'NDRANGHETA - «Il problema degli immigrati è collegato a quello della 'ndrangheta», ha detto don Pino Demasi, vicario generale della diocesi di Oppido-Palmi e referente in Calabria dell'associazione antimafia Libera di don Ciotti. «C'è uno sfruttamento pilotato da parte della criminalità e questo a causa dell'assenza dello Stato, che deve tornare a intervenire. Qui c'è una gara quotidiana di solidarietà da parte dei cittadini per aiutare gli immigrati, ma la carità non basta: dà un conforto ma non risolve i problemi alla radice».
«SIAMO STUFI» - «Quello che sta succedendo a Rosarno è intollerabile e la cittadinanza non lo accetta più», ha detto l'ex assessore alla Protezione civile Domenico Ventre. «A Rosarno gli immigrati sono continuamente assistiti e aiutati e la loro reazione di fronte all'episodio isolato che è successo giovedì è assolutamente sproporzionata. Non possiamo accettare che queste persone devastino il nostro paese suscitando paura tra gli abitanti. La cittadinanza ha gli stessi diritti degli immigrati».
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email