• Italiano
  • ANALOGIE E DIFFERENZE SULLENOVELLE DEL BOCCACCIO:TEMA!!!!!! HELP

    closed post
fedecore
fedecore - Erectus - 52 Punti
Rispondi Cita Salva
Traccia: Evidenzia,basandoti sulle novelle di Boccaccio lette e analizzate,alcune tematiche ricorrenti nel Decameron. Cerca di cogliere analogie e differenze.


AIUTOO!!! NON SO ASSOLUTAMENTE COME FARLO..SE QUALCUNO DI VOI CONOSCE QUALCHE TEMA GIà SVOLTO SU QUESTO ARGOMENTO E MI MANDA IL LINK VI SONO DEBITRICE!!!

GRAZIE!
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
cliccando qui [url=http://209.85.135.104/search?q=cache:i0sGJ-QBYM4J:it.wikipedia.org/wiki/Decameron+hanno+in+comune+novelle+Decameron&hl=it&ct=clnk&cd=1&gl=it]catteristiche delle novelle[/url] e quindi puoi vedere le analogie e le diggerenze, inoltre ti incollo quest'alro testo che riporta le nozioni base sul Decamerone e sulle novelle, lo puoi usare come riferimento al tema:
IL DECAMERONE
La sua opera maggiore è sicuramente il DECAMERONE:
è una raccolta di cento novelle raccontate a turno in dieci giorni (il titolo tradotto dal greco significa appunto "dieci giorni";), da sette ragazze e tre ragazzi.
Questi, dopo il loro incontro avvenuto nel 1348 nella chiesa di Santa Maria Novella a Firenze mentre infuria la peste, decidono di allontanarsi dalla città invasa dal contagio e di trascorrere due settimane in campagna.
Qui parte del tempo è dedicata alla narrazione di alcune storie.
Ogni giorno viene eletto un re o una regina che fissa il tema della giornata al quale devono attenersi tutti i dieci ragazzi, ad eccezione di Dioneo, il più divertente.
A Dioneo è concesso di raccontare sempre l'ultima storia scegliendo un tema a suo piacimento.
LO STILE
Boccaccio si distingue da Dante e Petrarca per uno stile letterario differente: infatti è centrato sulle tematiche terrene, con un relativo disinteresse riguardo le questioni religiose, morali e politiche.
Nel Decamerone descrive con grande abilità vari personaggi e le rispettive passioni, creando una visione della vita sotto tutti i punti di vista.
Il Boccaccio tenta di concludere le sue storie con un lieto fine: infatti, per quanto riguarda il Decamerone, lasciando raccontare l'ultima novella al più divertente del gruppo, fa sì che anche nelle giornate in cui è stato prestabilito un tema triste, ci sia sempre un lieto fine.
Questa opera è stata la prima a narrare un fatto realmente accaduto, la peste; infatti le raccolte precedenti erano basate soprattutto su elementi fantastici.
La struttura narrativa utilizzata da Boccaccio è piuttosto complessa: c'è infatti un narratore di primo grado, lui stesso, che racconta senza esserne il personaggio, la storia dei dieci ragazzi. Sono proprio i ragazzi ad essere i narratori di secondo grado, raccontando le loro storie.
L'opera è costituita da due nuclei principali: il mondo cavalleresco a aristocratico ormai al tramonto, e la società borghese e cittadina.
Boccaccio guarda con nostalgia al periodo cavalleresco del passato, tanto che le novelle che trattano quel periodo si trovano alla fine della raccolta, proprio per contrapporre gli ideali cavallereschi ai vizi della società borghese.
È però la borghesia la protagonista: viene rappresentata nei suoi diversi livelli e in aspetti positivi e negativi.
Nel Decamerone sono racchiusi vari tipi di novella, poiché sarebbe stato impossibile ricondurre tutte le cento novelle ad un unico schema preciso.
Si può parlare di novella-azione, vale a dire una sequenza di fatti ordinati cronologicamente e i personaggi che si muovono al loro interno.
Novella-romanzo, perché si prende molto in considerazione la mente dell'uomo e i sentimenti che lo spingono verso nuove avventure.
Novella-esemplare: il personaggio, anche nelle situazioni più complicate, utilizza i suoi valori per risolverle, agendo da esempio.
Inoltre c'è un gran senso dell'inganno: spesso si ricorre a bugie e tranelli studiati nei minimi dettagli per mettere in difficoltà l'antagonista.
Con il Decamerone, Boccaccio, oltre a perfezionare il genere novellistico, ha anche elaborato una particolare lingua letteraria, nella quale si intrecciano i livelli più alti della scala sociale e quelli più bassi.
Grazie al suo stile, il Boccaccio ha ispirato molti autori dei secoli successivi.
([url=http://209.85.135.104/search?q=cache:ftLtTv7C18AJ:www.artemotore.com/temisvolti/boccaccio.htm+tema+svolto+novelle+di+boccaccio&hl=it&ct=clnk&cd=1&gl=it]tratto da qui[/url])

SVOLGIMENTO TEMA (purtroppo nn ho tempo per fartelo, quindi ti darò delle indicazioni)
- Cappello: allora parla prendendolo dal testo che ti ho incollato in generale del Decamerone e delle novelle, in che contesto è scritto? chi è l'autore? chi sono i narratori delle novelle? perchè sono confinati insieme?....

- Svolgimento: comincia dicendo in classe abbiamo letto le novelle.... le rprendi sul sito che ti ho dato il primo link o anche sul sito spieghi brevemente di cosa parlano (nel sito trovi sicuramente il materiale con tutti i riassunti) e son il primo link che ti ho dato dici cosa hanno in comune e per cosa differiscono

- Conclusione: opinione personale sul Decameron
Alessandro Bazzoli
Alessandro Bazzoli - Ominide - 30 Punti
Rispondi Cita Salva
Aff ammocc
eleo
eleo - Moderatore - 18253 Punti
Rispondi Cita Salva
Sarebbe meglio non ripescare topic preistorici per niente ;)

Chiudo.
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 208 Punti

Comm. Leader
Registrati via email