• Italiano
  • Aiuto poesia salvatore quasimodo

Milenacapotondi
Milenacapotondi - Ominide - 39 Punti
Rispondi Cita Salva
mi scrivete le vostre considerazioni sulla poesia 19 gennaio 1944 di salvatore quasimodo, la dovete commentare e mi servirebbe anche la versione in prosa :hi

Ti leggo dolci versi d’un antico,
e le parole nate fra le vigne,
le tende, in riva ai fiumi delle terre
dell’est, come ora ricadono lugubri
e desolate in questa profondissima
notte di guerra in cui nessuno corre
il cielo degli angeli di morte,
e s’ode il vento con rombo di crollo
se scuote le lamiere che qui in alto
dividono le logge, e la malinconia
sale dei cani che urlano dagli orti
ai colpi di moschetto delle ronde
per le vie deserte. Qualcuno vive.
Forse qualcuno vive. Ma noi, qui,
chiusi in ascolto dell’antica voce,
cerchiamo un segno che superi la vita,
l’oscuro sortilegio della terra
dove anche fra le tombe di macerie
l’erba maligna solleva
Pariseo
Pariseo - Genius - 2573 Punti
Rispondi Cita Salva
ti posso dire solo di cambiare titolo,racchiudi l'argomento nel titolo così sarà più facile avere risposte (c'è scritto nel regolamento)
Milenacapotondi
Milenacapotondi - Ominide - 39 Punti
Rispondi Cita Salva
grazie ora lo cambio
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
E' fatta in fretta quindi compensala con le noti del tuo libro:
Ti leggo dolci versi d’un antico,
leggo i dolci versi scritti da un autore antico
e le parole nate fra le vigne,
le parole scritte tra i vigneti
le tende, in riva ai fiumi delle terre
le tende costituite sulle rive dei fiumi delle terre dell'est
dell’est, come ora ricadono lugubri
come adesso sono tristi e desolate
e desolate in questa profondissima
in questa notte di guerra profondamente buia
notte di guerra in cui nessuno corre
in cui non si vede nessuno correre
il cielo degli angeli di morte,
nel cielo degli angeli di morte
e s’ode il vento con rombo di crollo
si sente il vento come il rumore di un crollo
se scuote le lamiere che qui in alto
quando scuote le lamiere che qui in altro
dividono le logge, e la malinconia
dividono le logge e aumenta la malinconia
sale dei cani che urlano dagli orti
con i cani che urlano dagli orti
ai colpi di moschetto delle ronde
ai colpi di fucile durante le ronde notturne
per le vie deserte. Qualcuno vive.
per le vie desolare. Qualcuno vive.
Forse qualcuno vive. Ma noi, qui,
forse qualcuno viva, Ma noi qui siamo
chiusi in ascolto dell’antica voce,
chiusi e ascoltiamo la voce degli antichi
cerchiamo un segno che superi la vita,
cerchiamo un segno che vada la di là della vita
l’oscuro sortilegio della terra
un oscuro sortilegio della terra
dove anche fra le tombe di macerie
dove anche la morte delle macerie
l’erba maligna solleva
che l'erba maligna solleva


un commento lo trovi qui:
http://www.salvatore-quasimodo.it/ermetismo4.htm
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 248 Punti

Comm. Leader
sbardy

sbardy Admin 22784 Punti

VIP
Registrati via email