***Genny33***
***Genny33*** - Sapiens - 422 Punti
Rispondi Cita Salva
mi servirebbe la relazione di due romanzi:la coscienza di Zeno e il fu Mattia Pascal di Pirandello!!grazie mille per l'aiuto ragazzi ve ne sono grata!!
Mathema
Mathema - Inattivo - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
ma tu con la relazione di questi romanzi che intendi?ti serve la sintesi della storia,l'analisi dei personaggi,l'individuazzione dei temi trattati oppure ancora la struttura narrativa tipo le tecniche narrative e lo stile,la focalizzazione oppure non so?

vabbe comunque adesso ti posto brevemente un pò tutte queste informazioni su il fu Mattia Pascal di Pirandello e poi se mi dici bene quello che intendi ti posso aiutare con l'altro e meglio :hi;)
------------IL FU MATTIA PASCAL
Il romanzo,introdotto da due Premesse e concluso da un'Avvertenza,è chiaramente diviso in tre parti,che corrispondono grosso modo alle tre identità del protagonista:
Mattia Pascal,Adriano Meis,Fu Mattia Pascal
Premesse
Il narratore descrive la sua condizione attuale,di bibliotecario in una chiesa sconsacrata,nel suo paese natio,dove,in compagnia di Don Eligio,si accinge a narrare la sua storia.
Mattia Pascal
Egli si presenta come un individuo stranamente incurante delle sue azioni.Per questa sua caratteristica si trova rapidamente in difficolta:
si reca da Romilda per convincerla a ricambiare i sentimenti di Pomino ma si innamora di quest'ultima e la mette incinta!
Tuttavia Malagna è disposto ad accollarsi la paternità del figlio di ROmilda e Pascal ed è deciso a ripudiare sua moglie ritenendola sterile.
Mattia,per salvare quest'ultima,la mette incinta.
Ma a questo punto si vede anche costretto a sposare Romilda e così,in un momento di sconforto,fugge.
Adriano Meis
Adesso è il caso a dominare.
Si trova quasi inconsapevolmente in un casinò dove vince per 10 giorni di seguito.
In treno,sulla strada del ritorno,per caso legge su un quotidiano...la notiziadella sua morte!Coglie così l'occasione di rifarsi una vita:da questo momento sarà Adriano Meis.
Viaggia per quasi un anno in tutta Europa finchè decide di fermarsi a ROma:qui si stabilisce presso la famiglia Paleari e conosce Adriana.
Tuttavia l'atmosfera che regna in questa casa è assai strana:quasi in corrispondenza con l'entità fantomatica diAdriano,assistiamo a sedute spiritiche,ricerca del soprannaturale.
Potremmo dire che Adriano riflette fuori di sè la sua costitutiva anomalia:essere in vita senza essere propriamente nessuno...non è se stesso.
Anche qui la sua esistenza risulta impossibile:imbastisce un falso suicidio e fa perdere le sue traccie.
Fu Mattia Pascal
Rinasce Mattia Pascal,del quale però,il mondo,gli amici,i parenti,hanno ormai accettato la morte.
Il suo ritorno equivale all'apparizione di un fantasma,di un ex uomo,simboleggiato dalla sua scelta di consumare il resto dei suoi giorni nella cadaverica biblioteca comunale.
Avvertenza
Al termine della storia Pirandello,ormai fuori dal patto narrativo,prende la parola citndo un articolo del corriere della sera.
PERSONAGGI
Il personaggio di Mattia è l'emblema della complessità della vita moderna.
Dotato di carattere inceto e mutevole,comincia a soffrire della sua identità da quando un incredibile susseguirsi di circostanze lo rende mario e due volte padre.
Durante la sua fuga egli cessa di esistere provvisoriamente,durante i giorni della vincita al casinò è quasi inconsapevole mentre durante il ritorno verso casa la possibilità di rifarsi una nuova vita viene accolta con entusiasmo
In qualità di adriano meis ,si sente ad un tempo se stesso(perchè si è scrollato di dosso l'identità di sfortunato,di vittima) e lontanissimo da se stesso(in quanto non si può oppore all'avida curiosità del mondo)
Egli è schiacciato da questa contraddizione tanto da preferirne una qualunque altra alla sua.
Mattia,Adriano,Fu Mattia sono il simbolo vivente di uno spaesamento esistenziale
TEMI
Il caso:infatti nella seconda premessa(filosofica) il narratore sostiene l'inutilità della letteratura in un mondo che ha perso la sua ragione d'essere:rimane posto solo per il caso che,come si può notare,è il vero regista di tutta la vicenda.
L'apparenza:in un mondo senza senzoretto dal caso,gli uomini,per raccapezzarsi,hanno una sola bussola:quella dell'apparenza,la quale però, vale sempre per gli altri,mai per se stessi.
Lo si può vedere chiaramente nel romanzo.
L'umorismo:in un mondo insensato e retto dal caso,l'unica forma di conoscenza possibile è quella dell'umorismo,che mostra il rovescio di ogni cosa, ci dà la giusta percezione di come la realtà sia in effetti un gioco di ombre cinesi,e di come basti"un buco nel cielo di carta" per distruggere l'illusione delle maschere di far perte di un mondo vero.
STRUTTURA NARRATIVA
La focalizzazione è interna:ovvero il punto di osservazione è quello di un narratore interno e noi veniamo a sapere solo quello che attiene alla sua diretta sfera di esperienza.
Ma ciò che è in questione è proprio l'identità di tale narratore:chi racconta è Mattia,Adriano o fu MAttia?Di volta in volta ciascuno di questi:si tratta più precisamente di una focalizzazione interna stratificata
Spazio:non c'è alcuna esteriorità,il mondo che ci viene descritto è sempre e comunque la coscienza del protagonista
Tempo:il romanzo si sviluppa come una lunga analessi:esiste quindi un tempo del narratore(quello che fa da cornice alla vicenda),un tempo del protagonista(in cui si sviluppa la vicenda)ma esiste anche,a sconvolgere ancor più il tradizionale patto narrativo,un tempo dell'autore che si inserisce a posteriori con le sue riflessioni
TECNICHE NARRATIVE E STILE
Abbastanza tradizionali risultano le tecniche narrative e lo stesso stile.
La lingua appare volutamente sciatta e disordinata,caratterizzata dai modi del parlato...ma d'altronde proprio questa neutralità espressiva serve a far maggiormente risaltare l'eccezionalità della vicenda



Spero che vada bene cmq fammi sapere se ti serve qualcosa di più dettagliato

(PS.:{per i mod\col}ma che posso inviarlo anche come appunti quello che ho scritto{e anche le altre cose che ho scritto in questa sezione}??)
lino17
lino17 - Eliminato - 24509 Punti
Rispondi Cita Salva
certo che puoi.....
trottolinaodiosa
trottolinaodiosa - Erectus - 101 Punti
Rispondi Cita Salva
Coscienza di Zeno, un romanzo molto noioso sulle nevrosi di un borghese moderno. Sottolinea il ruolo della "sigaretta" e l'incapacità di smettere di fumare come inseguire soltanto delle buone intenzioni e non riuscirle mai a mettere in pratica: ozio - indolenza borghese.
***Genny33***
***Genny33*** - Sapiens - 422 Punti
Rispondi Cita Salva
scusami Mathema per non averlo specificato... mi servirebbe oltre che un brve riassunto dell storia,anche l'individuazione del tema trattato e lo stile..grazie mille per l'aiuto che mi presti
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Gloongo

Gloongo Geek 3656 Punti

VIP
Registrati via email