• Inglese
  • origini del romazo inglese

    closed post
AriXoXo
AriXoXo - Ominide - 7 Punti
Salva
Qualcuno mi può fare un riassunto sulle origini del romazo inglese?
Grazie!!
tiscali
tiscali - Tutor - 22606 Punti
Salva
Il romanzo inglese nasce nel XVIII secolo. Alcuni lettori, erroneamente, pensano che il romanzo "Robinson Crusoe" di Daniel Defoe (1719) sia il primo romanzo in inglese. I più grandi scrittori del secolo furono Henry Fielding e Laurence Sterne. Il romanzo è il più cospicuo fenomeno culturale del XVIII secolo ed è espressione della classe borghese in ascesa.
Vengono distinti due generi:
Romance, basato su narrazioni fantasiose
Novel, romanzo nel quale fantastica è solo la storia che si narra; carattere ambiente e azioni sono realistici, verosimili.
Il romanzo diventa mimesi dell’esistente in cui la classe sociale borghese si riconosce: così facendo però prende a modello il fittizio. Il romanzo borghese è arrivato fino ai nostri giorni attraverso molteplici trasformazioni, adattandosi ai cambiamenti sociali e storici.
Vi sono, attorno alla metà del secolo, segnali di diffusa malinconia, di instabilità psicologica e inquietudine sociale. Si parla di una Age of Sensibility. Se la sofisticata poetic diction tradiva concezioni ancora aristocratiche, la sensibility è più legata alla nuova classe emergente: la borghesia. Uno dei capolavori di questa sensibilità malinconica è L’elegia scritta in un cimitero di campagna (Elegy written in a country churchyard) di Thomas Gray, tanto esemplare da essere presa a modello dalle generazioni future (es Foscolo, I Sepolcri). Nel 1757 Edmund Burke pubblica "Enquiry (indagine filosofica) upon the origin of our ideas of the sublime and beautiful" in cui sostiene il primato del sublime sul bello definendolo come tutto ciò che è connesso col dolore, pericolo o terrore e che genera le immagini più forti che la nostra mente possa creare. Presto appaiono raccolte di poesie medievali in cui dominano paesaggi oscuri, meditazioni malinconiche sulla morte. Molte composizioni risultano di dubbia origine se non addirittura contraffatte. Il loro merito letterario è però quello di aver opposto al linguaggio descrittivo dei neoclassici una poesia suggestiva, di emozioni, senza alcuna volontà didattica.
La reazione all'urbanismo e all'industrializzazione portò i poeti ad esplorare la natura, la quale però viene rappresentata e descritta in relazione agli stati d'animo di colui che scrive o rappresenta; questo e il cosidetto periodo del Romanticismo, il quale viene fatto iniziare con la pubblicazione nel 1789 delle "Lyrical Ballads",opera scritta da William Wordsworth e Samuel Taylor Coleridge,nella quale entrambi "teorizzano" il proprio modo di vedere e di fare poesia: il primo vedeva nella poesia un modo di rendere il quotidiano qualcosa di straordinario,mentre Coleridge usava la poesia per rendere credibile l'inverosimile,affidandosi alla potenza dell'immaginazione,vista come sovrana forza creatrice.
I più grandi poeti romantici della seconda generazione furono invece Lord Byron, Percy Bysshe Shelley e John Keats.La tendenza di questi fu quella di esprimere nelle proprie poesia i propri animi inquieti, scossi dalla Rivoluzione Francese,che aveva accesso in loro una nuova percezione della libertà.

Fu nell'epoca vittoriana che il romanzo divenne l'opera più diffusa nella letteratura inglese. La maggior parte degli scrittori cercavano di incontrare i gusti della media borghesia piuttosto che dei grandi aristocratici. Tra le opere più conosciute di quest'epoca ci sono i racconti pieni d'emozioni delle sorelle Brontë; la satira La fiera delle vanità di William Makepeace Thackeray; il romanzo realista di George Eliot; ed i ritratti di Anthony Trollope delle vite delle classi professionali ed agiate. Di contro, nella vasta produzione minore spiccano autori come Elizabeth Gaskell, attenta alla condizione femminile in una società ormai industriale, o George Gissing, sensibile alle istanze sociali di fine secolo. Interesse nelle cose rurali e nei cambiamenti della situazione sociale ed economica nella campagna, si trova nei romanzi di Thomas Hardy.


Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Letteratura_inglese
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email