MAAO
MAAO - Ominide - 14 Punti
Salva
CHI MI PUò TRADURRE QUESTO ARGOMENTO IN INGLESE PER LA TESINE DI TERZA MEDIA?????GRAZIE!!!!!
La tratta dei neri, ossia il commercio di schiavi africani, iniziò subito dopo la scoperta dell’America, ma assunse dimensioni impressionanti nel XVII/XVIII secolo.
Fin dal Medioevo gli Arabi commerciavano in schiavi africani, che erano destinati all’esercito o agli harem dell’impero ottomano. Fra gli Europei, i primi mercanti di schiavi neri furono i Portoghesi, presto seguiti da tutti i paesi che avevano colonie in America. Gli schiavi erano impegnati soprattutto nel massacrante lavoro delle miniere e delle piantagioni (di tabacco, canna da zucchero, cacao,).
In un primo momento i coloni provarono a servirsi delle popolazioni indigene dell’America, ma gli Indios erano pochi, indeboliti dalla fame e dalle malattie, e non resistevano alla fatica, Furono impiegati anche degli europei, soprattutto criminali condannati al lavoro forzato, ma anche adulti e bambini rapiti. Il loro numero, tuttavia, rimaneva sempre insufficiente. La manodopera nera invece non solo resisteva ai climi caldi, ma costava poco e sembrava inesauribile.
All’inizio gli schiavi erano catturati dagli stessi negrieri, che circondavano di sorpresa i loro villaggi e tendevano reti nelle foreste per intrappolarli, proprio come se fossero stati animali.
Successivamente,alcuni re africani accettarono di collaborare con gli Europei, organizzando razzie o guerre contro le altre tribù per procurare prigionieri.Dai luoghi di cattura all’interno del continente gli schiavi venivano incolonnati verso i porti d’imbarco. Vi giungevano in lunghe file, a volte dopo mesi di cammino, stretti l’uno all’altro da collari chiusi intorno al collo. Chi non resisteva alla lunga marcia veniva abbandonato o lasciato morire. Prima dell'imbarco gli schiavi erano marchiati con un ferro rovente e battezzati con una frettolosa cerimonia.Iniziava poi il tormentoso viaggio verso l'America su navi stipate fino all'inverosimile, dove gli schiavi venivano ammassati in locali non più altri di un metro e mezzo, quasi privi di aria e luce . Qui, nudi e incatenati a due a due, avendo a disposizione uno spazio di non più di cinquanta centimetri ciascuno, compivano traversate che potevano durare anche due o tre mesi.
La mortalità era altissima. Molti si ammalavano per il sudiciume, la facilità di contagio, l'alimentazione inadatta: alcuni, spinti dalla disperazione, si suicidavano; i più deboli e i più malati venivano lavati, rasati, lucidati con olio perché facessero bella figura e venduti all'asta al mercato. Li attendeva nelle piantagioni e nelle miniere una vita durissima e logorante, a cui si aggiungeva, spesso, la ferocia di padroni disumani.
Non sappiamo con certezza quanti schiavi neri siano stati portati in America nei tre, quattro secoli in cui si praticò la tratta. Furono certamente molti milioni, almeno dieci
Per l'Africa la tratta significò un' enorme catastrofe. I negrieri sceglievano di preferenza uomini e donne forti e sani, ancora in età da potersi riprodurre. A causa del loro forzato trasferimento, famiglie e villaggi furono distrutti, intere regioni si spopolarono e lo sviluppo dell'Africa fu interrotto, con conseguenze che pesano ancora oggi sull'economia del continente.
Gli europei invece trassero dal commercio e dalla colonizzazione del mondo grandi vantaggi economici e l'errata convinzione di essere superiori ad ogni altra razza, soprattutto a quella nera.

Aggiunto 2 giorni più tardi:

GRAZIE, ANCHE SE è CON IL TRADUTTORE MI è SERVITA, TANTO DEVO SNELLIRE E RENDERE TUTTO PIù SEMPLICE, MA NON SAPEVO DA DOVE INIZIARE...IL TRADUTTORE NON LO SO ANCORA USARE.(

GRAZIE MILLE GRAZY KAL. MAAAAAAOOOOOO

Aggiunto 6 ore 40 minuti più tardi:

NON SONO CRETINA, LO VEDO CHE è SBAGLIATA...MA IL MIO LAVORO è PARTICOLARE, VOGLIO ALTERNARE FRASI IN INGLESE FRASI IN FRANCESE E FRASI IN ITALIANO(PARLERò IN PARTICOLARE DELLA TRATTA DEI NERI NELLE ISOLE DI GUADALUPA E MARTINIKA E QUI PARLERò IN FRANCESE ) DELL'INGLESE MI INTERESSA LA PARTE CHE PARLA DEL MODO IN CUI VENIVANO TRATTATI DAI NEGRIERI E DELLA LORO TRAVERSATA. LE PARTI PIù DIFFICILI LE FARò IN ITALIANO, CON I COLLEGAMENTI ALL'AMERICA LATINA. VOLEVO UNA TRACCIA GENERALE ANCHE SE SBAGLIATA, PER AVERE UN 'IDEA DELLE PARTI PIù FACILI E QUELLE PIù DIFFICILI, E GREZY KAL ME HA DATE PUR SBAGLIANDO...POI C'è LA PROF CHE MI DARà UNA MANO PER LA STESURA FINALE, ALTRIMENTI LE PROF A COSA SERVONO SE NON TI AIUTANO A CAPIRE MEGLIO?????
GrazyKal
GrazyKal - Ominide - 2 Punti
Salva
Trafficking of blacks, or the trade in African slaves, began soon after the discovery of America, but it reached impressive dimensions in the seventeenth / eighteenth century.
Since the Middle Ages the Arabs traded in African slaves, who were for the army or the harem of the Ottoman Empire. Among Europeans, the first blacks were slave traders, the Portuguese, soon followed by all countries that had colonies in America. Slaves were mainly engaged in the backbreaking work in mines and plantations (tobacco, sugar cane, cocoa).
At first the settlers tried to make use of the indigenous peoples of America, but the Indians were few, weak from hunger and disease, and resist fatigue, were also used by Europeans, especially criminals sentenced to forced labor, but also adults and children abducted. Their number, however, it was still insufficient. The black labor not only resisted but warm climates, but it was cheap and seemed inexhaustible.
At first the slaves were captured by slave traders themselves, who surrounded their villages by surprise and tended nets in the forests to trap them, just as if they were animals.
Subsequently, some African kings agreed to cooperate with the Europeans, organizing raids and wars against other tribes to provide prigionieri.Dai places across the continent catch slaves were stacked to the ports of embarkation. We arrived in long lines, sometimes after months of walking, close to one another by collars locked around his neck. Who could not resist the long march was abandoned or left to die. Before boarding the slaves were branded with a hot iron and baptized with a hasty cerimonia.Iniziava then the agonizing journey to America on ships piled up beyond belief, where slaves were crammed into rooms no more than a meter and other half, almost devoid of light and air. Here, naked and chained two by two, by having a space of not more than fifty centimeters each, were making voyages that could last two or three months.
Mortality was high. Many fell sick for the filth, the ease of infection, inadequate nutrition: some, driven by despair, committed suicide, the weakest and most ill were washed, shaved, rubbed with oil they should make a good impression and sold at auction market. Awaited them on plantations and in mines and wearing a very hard life, which can be added, often, the owners of inhuman savagery.
We do not know with certainty how many blacks were slaves brought to America in three or four centuries in which it is practiced. They were certainly many millions, at least ten
For Africa the question meant a 'huge disaster. The slave traders chose to prefer men and women strong and healthy, yet old enough to reproduce. Because of their forced transfer, families and villages were destroyed, whole regions were depopulated and the development of Africa was interrupted, with consequences that still weigh on the economy of the continent.
Europeans instead drew from trade and from colonization of the world's great economic benefits and the erroneous belief that they are superior to any other race, especially the black one.
tiscali
tiscali - Tutor - 22610 Punti
Salva
Vogliamo evitare per favore l'utilizzo di traduttori INUTILI online??? GRAZIE!!!

Aggiunto 18 ore 6 minuti più tardi:

Ti è servita tutta sbagliata???

Aggiunto 5 giorni più tardi:

Aggiunto 6 ore 40 minuti più tardi:

NON SONO CRETINA, LO VEDO CHE è SBAGLIATA...MA IL MIO LAVORO è PARTICOLARE, VOGLIO ALTERNARE FRASI IN INGLESE FRASI IN FRANCESE E FRASI IN ITALIANO(PARLERò IN PARTICOLARE DELLA TRATTA DEI NERI NELLE ISOLE DI GUADALUPA E MARTINIKA E QUI PARLERò IN FRANCESE ) DELL'INGLESE MI INTERESSA LA PARTE CHE PARLA DEL MODO IN CUI VENIVANO TRATTATI DAI NEGRIERI E DELLA LORO TRAVERSATA. LE PARTI PIù DIFFICILI LE FARò IN ITALIANO, CON I COLLEGAMENTI ALL'AMERICA LATINA. VOLEVO UNA TRACCIA GENERALE ANCHE SE SBAGLIATA, PER AVERE UN 'IDEA DELLE PARTI PIù FACILI E QUELLE PIù DIFFICILI, E GREZY KAL ME HA DATE PUR SBAGLIANDO...POI C'è LA PROF CHE MI DARà UNA MANO PER LA STESURA FINALE, ALTRIMENTI LE PROF A COSA SERVONO SE NON TI AIUTANO A CAPIRE MEGLIO?????
[/quote]

1)Non usare il maiuscolo perchè qua nessuno è cieco e sui forum e nelle chat è simbolo di "urlare".
2)Non ho detto che sei cretina; ho semplicemente chiesto a che serve avere una traduzione tutta sbagliata in inglese; il tuo prof di inglese non è così gentile da fornirti un testo sui neri in inglese da esporre?
3)Buona fortuna col testo sbagliato.

Chiudo!
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 208 Punti

Comm. Leader
Registrati via email