duch
duch - Sapiens - 570 Punti
Rispondi Cita Salva
Poco tempo fa, all'inizio dell'anno, il Gruppo Emi aveva confermato le indiscrezioni circolate su Internet, affermando di aver interrotto la produzione di cd protetti. I sistemi anticopia introdotti per cercare di ostacolare la pirateria multimediale non solo non hanno fermato l'abbondante circolazione di musica non autorizzata sul web, ma hanno penalizzato i consumatori e creato problemi ai produttori.

Valutata l'attuale situazione, la Emi pensa ad una mossa che potrebbe significare una svolta nella strategia finora messa in atto dall'industria musicale. Sarebbe, infatti, in trattative con vari distributori virtuali per mettere in commercio il suo intero catalogo di musica digitale nel formato non protetto Mp3, che può essere liberamente copiato e riprodotto su qualsiasi lettore.

Se dovesse portare a termine accordi del genere, la Emi sarebbe la prima delle quattro major del disco (le altre sono Warner, che ha invece dichiarato di non voler rinunciare al Drm, Sony e Universal) ad intraprendere un primo sforzo per espandere il mercato digitale rimuovendo le restrizioni sui modi in cui i consumatori possono disporre della musica che acquistano.

Fonte: Stampa.it
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Marcello G.

Marcello G. Blogger 2190 Punti

VIP
Registrati via email