• Greco
  • versione di seneca

    closed post
Magdalen
Magdalen - Sapiens - 360 Punti
Rispondi Cita Salva
vi kiedo se mi potete aiutare nela versione IL PIACERE, LA CONTEMPLAZIONE, L'AZIONE da SENECA a pagina 67 del libro CORSO DI LATINO LINGUA E CIVILTà LEIONE 2

grazie mille in antiipo!!!!!!!!!!!!!!!!!

:hi:hi

Questa risposta è stata cambiata da issima90 (29-12-08 16:27, 7 anni 11 mesi 16 giorni )
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120308 Punti
Rispondi Cita Salva
Leggete il regolamento
Magdalen
Magdalen - Sapiens - 360 Punti
Rispondi Cita Salva
la versione inizia con: " Praeterea tria genera sunt vitae,unum volptati vacat,...." e termina con : "... tertius voluptatem inertem probat sed eam quam ratione effecit firmam sibi."
issima90
issima90 - Genius - 18666 Punti
Rispondi Cita Salva
nn abbiamo tutti il tuo libro....soprattutto nonscrivere aiuto urgente ecc!!!!!c'è un regolamento!!!
Magdalen
Magdalen - Sapiens - 360 Punti
Rispondi Cita Salva
ho messo l'inizio e la fine...
kmq nn pretendo nnt... ho solo kieste se x favore mi
aiutate......
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120308 Punti
Rispondi Cita Salva
Seguendo il regolamento non ci sono problemi :XD

Questo è il testo originale di Seneca, dal quale è presa la tua versione. Seleziona le parti che ti interessano e costruisci la tua traduzione.

Praeterea tria genera sunt vitae, inter quae quod sit optimum quaeri solet: unum voluptati vacat, alterum contemplationi, tertium actioni. Primum deposita contentione depositoque odio quod inplacabile diversa sequentibus indiximus, videamus ut haec omnia ad idem sub alio atque alio titulo perveniant: nec ille qui voluptatem probat sine contemplatione est, nec ille qui contemplationi inseruit sine voluptate est, nec ille cuius vita actionibus destinata est sine contemplatione est. 'Plurimum' inquis 'discriminis est utrum aliqua res propositum sit an propositi alterius accessio.' Sit sane grande discrimen, tamen alterum sine altero non est: nec ille sine actione contemplatur, nec hic sine contemplatione agit, nec ille tertius, de quo male existimare consensimus, voluptatem inertem probat sed eam quam ratione efficit firmam sibi.

Inoltre, tre sono i generi di vita, tra i quale si è soliti indagare quale sia il migliore: uno è dedicato al piacere, l'altro alla contemplazione, il terzo all'azione. Abbandonata la contesa, deposto l'odio che abbiamo indicato come implacabile a coloro che seguono vie diverse, vediamo come tutte queste cose, (sia pure) sotto diverso titolo, giungano allo stesso risultato: non quello che approva il piacere è senza contemplazione, nè quello che si dedica alla contemplazione è senza piacere, nè chi conduce una vita destinata all'agire è senza contemplazione. <<Soprattutto>> dici <<una differenza c’è se una cosa sia lo scopo o l’aggiunta di una secondo (fine) all'intenzione. Ammesso ci sia una grande differenza, tuttavia l’uno non c’è senza l’altro: quello non si applica senza agire, né quello agisce senza contemplazione, né il terzo, sul quale noi abbiamo condiviso un pessimo giudizio, approva un piacere inattivo ma con raziocinio rende stabile quel (piacere) a sè stesso.
:hi
Magdalen
Magdalen - Sapiens - 360 Punti
Rispondi Cita Salva
grazissime !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

:hi:hi
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120308 Punti
Rispondi Cita Salva
Prego :)

Chiudo :hi
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 248 Punti

Comm. Leader
Registrati via email