• Greco
  • HELP 2 VERSIONI DI GRECO: I DUE MULI E I LADRI/l'ammalato e il m

Zephyro
Zephyro - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
Vi prego ragazzi, fate appello alla vostra pietà e aiutatemi con queste due versioni, vi scongiuro!!!! Purtropppo non ci sono scritti gli autori, Sono urgentissime, vi prego!!!!
I due muli e il ladri:
inizio : duo emionoi sagamasi fortizomenoi...
fine : apoballeis kai sos ei.

L'ammalato e il medico ignorante

inizio : antropos tis noseros...
fine : argurion para necrou.

vi prego, ne ho bisogno, non riesco a tradurle, non hanno senso e le devo consegnare a quel satana in terra della mia prof, vi prego!!!:blush
principexalexandra
principexalexandra - Genius - 4342 Punti
Rispondi Cita Salva
in greco è troppo ifficile trovarle...io non ho trovato nulla!
Zephyro
Zephyro - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
mannaggia... non sapete niente proprio di queste versioni? Magari hanno titoli diversi...
I due muli e i ladri parla di due asini che viaggiano insieme, uno porta oro e l'altro non so che porta, ma qualcosa di poco valore. Dei ladri li aggrediscono e lasciano libero quello inuile
L'ammalato e il medico ignorante parla di un tizio molto malate che chiama un medico, che non conosce per niente il suo mestiere. Il medico gli dice di prepararsia morire e abbandonare tutto, poi non so...
mannaggia, mi aiutate???:blush
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120308 Punti
Rispondi Cita Salva
Zephyro : I due muli e i ladri parla di due asini che viaggiano insieme, uno porta oro e l'altro non so che porta, ma qualcosa di poco valore. Dei ladri li aggrediscono e lasciano libero quello inuile

Eccoti la traduzione del testo latino su questa versione, che avevo fatto poco tempo fa: magari ti può essere utile!

Per viam ibant duo muli sustinentes graves sarcinas:unus ferebat fiscos cum pecunia ,alter saccos multo hordeo tumidos.Qui ferebat dives onus,superbe iactabat clarum tintinnabulum;comes quieto et placido gradu procedebat.Subito latrones advolant ,ferro divitem sauciant: diripiunt nummos,negleunt vile hordeum. CUM SPOLIATUS CASUS FLERET SUOS,ALTER DIXIT :"EQUIDEM GAUDEO LATRONES ME CONTEMPISSE ;NAM MIHIL AMISI ,NEC ULLUM VULNUS ACCEPI".FABULA DOCET TUTAM ESSE HOMINUM TENUITATEM,MAGNO PERICULO ESSE OPES OBNOXIAS

Due muli andavano per la via portando pesanti carichi: uno portava casse con ricchezze, l'altro gonfi sacchi con molto orzo. Quello che portava solo ricchezze, agitava il campanello squillante con superbia/arroganza; il compagno procedeva quieto e con passo tranquillo. All'improvviso accorsero i ladri, ferendo con il ferro/le armi il ricco: presero i soldi, trascurando l'orzo senza valore. Poichè il saccheggiato piangeva le sue disgrazie, l'altro disse:"In verità mi rallegro che i ladri mi abbiano trascurato; infatti non persi niente, nè ricevetti alcuna ferita". La favola insegna che la natura degli uomini è al sicuro, in grande pericolo sono le ricchezze esposte
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Corra96

Corra96 Moderatore 3213 Punti

VIP
Registrati via email