metodico-votailprof
metodico-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
ciao sono new entry

ciao a tutti
si io auspico un Senato federale delle Regioni (i Presidenti delle Regioni che sono già stipendiati, e con quello che prendono possono anche venire a spese loro a Roma, in più qualche presidente delle associazioni e comunità montane).
Sarebbe un "taglio netto" di 315 onorevoli !! Bel risparmio immediato.
Magari ci mettiamo pure l'abolizione delle Province !!
Intanto vediamo che fine fa il DDL (Disegno di Legge) che ha presentato Giulio Santagata insieme al Ministro degli Affari regionali Linda Lanzillotta.
Perchè se dovesse essere approvato, ma nutro forti dubbi, sarebbe già un passo avanti nella riduzione dei COSTI DELLA POLITICA.
In sintesi si propone di portare a 400 il numero dei deputati dagli attuali 630.
I senatori sarebbero ridotti a 200. Consiglieri regionali, provinciali ( ma io le eliminerei del tutto le province) e comunali ridotti del 25 %.
Tetto massimo agli assessori: non più di 15 in Regione e 14 in Provincia e Comuni.
Eliminazioni delle Circoscrizioni (altri incarichi di consiglieri e Presidenti per politici trombati o in "rodaggio";) nelle città sotto i 250.000 abitanti e presenza gratis per le altre (così nessuno si candida!!).
Una bella sforbiciata ai componenti delle Comunità montane (da 3 a 1 per comune nell'assemblea) per le quali cambierà anche l'ambito di definizione..finalmente: per essere considerato montano un Comune dovrà avere almeno l'80% della propria superficie al di sopra dei 600 metri di altitudine.
Inoltre saranno abolite le agenzie di trasporto pubblico locale e gli Ambiti Territoriali Ottimali (ATO) per la gestione dei rifiuti e dell'acqua, che sarà trasferita a Regioni ed Enti locali.
C'è chi vorrebe come la parlamentare dell'Italia dei Valori Silvana Mura delle riduzioni dei limiti di età (18 e 30 ) previsti per l'elezione a deputato e senatore, con limite massimo per condidarsi a 70 anni. In modo da "ringiovanire" le camere e non affidarsi più alla sopravvivienza governativa da parte di senatori a vita ultranovantenni !!
Ma gli sprechi della Politica più grandi sono nelle aziende pubbliche, nelle finanziarie regionali che controllano diverse altre aziende pubbliche.
Sono 1700 le aziende pubbliche in Italia, ma se contiamo tutte le partecipate arriviamo a decine di migliaia !!
Con casi eclatanti di società pubbliche che hanno più consiglieri di amministrazione che dipendenti.
Per quanto riguarda le pensioni d'oro e i vitalizi degli onorevoli basterebbe applicare anche al loro la riforma delle pensioni, prenderanno in base ai contributi versati nel periodo lavorativo e da deputati o senatori.
Non vedo perchè a rimetterci debbano essere sempre e solo ..i cittadini..
e in particolare ..i giovani.
Ma forse se si risparmieranno così tanti soldi tolti alla Politica allora si potrebbe evitare di fare la riforma delle pensioni e magari dare anche ai nuovi lavoratori questi benedetti "ammortizzatori sociali", un contratto meno precario e uno stipendio più decente e magari la possibilità di andare in pensione con almeno il 70% dell'ultimo stipendio.
Ma tenendo presente che in Italia la popolazione anziana e di gran lunga la maggioranza del Paese, allora quale politico interverrà per questa ..minoranza ..giovanile ?

:: ALAGOAS ::
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 248 Punti

Comm. Leader
Registrati via email