fid-votailprof
fid-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Appurato che l'ultima legge elettorale ormai definita "porcellum" è veramente una grande porcata (termine coniato dal suo ideatore) e tralasciano le polemiche sul passato e gli effetti di questo porcellum sul presente secondo voi:

Quale potrebbe essere il miglior sistema elettorale per l'Italia?

nonindifferente-votailprof
nonindifferente-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
La nuova legge elettorale deve essere una legge approvata a larghissima maggioranza, frutto di una lunga concertazione. E non deve essere ne Tedesca, ne Francese, ne Afghana...Deve essere semplicemente una legge che soddisfi le caratteristiche Italiane, senza cercare di copiare tutti come si fa sempre!
L'Italia è Italia ed ha bisogno di una legge Italiana!!!
fid-votailprof
fid-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"Nonindifferente;98198":
La nuova legge elettorale deve essere una legge approvata a larghissima maggioranza, frutto di una lunga concertazione.

Dovrebbe essere un principio sacrosanto in effetti e forse addirittura di maggiore rilevanza costituzionale

"Nonindifferente;98198":
... E non deve essere ne Tedesca, ne Francese, ne Afghana...Deve essere semplicemente una legge che soddisfi le caratteristiche Italiane, senza cercare di copiare tutti come si fa sempre!
L'Italia è Italia ed ha bisogno di una legge Italiana!!!

L'idea di un sistema nuovo definito come "italiano" mi fa un po' paura
shawna-votailprof
shawna-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
io nn saprei davvero,nn m sn ancora fatta una idea chiara,anzi sn compiaciuta dall'apertura d questo topic,spero m aiuterete a capire qualcosa in più!
sdengo-votailprof
sdengo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"fid;98204":
Dovrebbe essere un principio sacrosanto in effetti e forse addirittura di maggiore rilevanza costituzionale


L'idea di un sistema nuovo definito come "italiano" mi fa un po' paura

EHEHEH... e il famoso e tanto vituperato "Matarellum" che cos'era???? E l'attuale sistema elettorale proporzionale, non era forse una peculiarità (ed un mostro) interamente italiano????
fid-votailprof
fid-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
In Italia si è pensato maggiormente all'interesse sociale dopo l'urto di fatti nefasti.Nei primi anni 90 (tangentopoli,stragi di Stato) vi fu un vigore in tal senso,cessato questo clima si è ripiombati nel buoi pesto,se ci pensate bene la magnifica Carta Costituzionale Italiana fu creata dopo la guerra e la dittatura.

A volte mi viene da pensare che per raggiungere il bene bisogna necessariamente passare dal male (spero di non essere frainteso e preso per terrorista :))

Se i partiti capiranno che l'esigenza essenziale è la governabilità avremo una buona nuova legge elettorale

Se i partiti faranno i propri calcoli in base al potere che perderanno o acquisiranno la legge elettorale sarà pessima

se i partiti faranno una legge elettorale per ridurre la governabilità in una camera nell'intento di evitare la governabilità alla coalizione opposta in odore di vittoria la legge elettorale sarà scadente e gli ideatori di questa più che essere degli uomini sono delle mer..e prive di dignità

Persone come Di Pietro e Bonino sono da santificare,se passano i sistemi elettorali da loro proposti i loro partiti spariscono eppure questi due politici mostrano un altissimo senso dello Stato che prescinde dagli interessi di bottega
francescoaegee-votailprof
francescoaegee-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"fid;98224":
Persone come Di Pietro e Bonino sono da santificare,se passano i sistemi elettorali da loro proposti i loro partiti spariscono eppure questi due politici mostrano un altissimo senso dello Stato che prescinde dagli interessi di bottega
Infatti... piuttosto che ideologie desuete e che hanno già mostrato i loro limiti, sono apprezzabili quei politici interessati più al bene comune che a quello della loro piccola bottega.

Che Bonino fosse quel che è non l'ho mai dubitato, Di Pietro invece acquista per quanto mi riguarda ogni giorno più consenso.
Vorrei votare gente come lui alle prox elezioni.
sdengo-votailprof
sdengo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Occorrerebbe secondo me partire da un presupposto di fondo: la legge elettorale non è mai una legge neutra, come molti tendono a credere, ma la legge a più alto contenuto politico esistente (dopo la finanziaria). Detto ciò, l'obiettivo che ci si pone quando si va a fare una legge elettorale è quelo di trovare un sistema per colpire gli avversari politici, danneggiandoli in tutti modi se questi particolarmente forti. E' successo l'anno scorso, quando Berlusconi-Calderoli concepirono il mostro elettorale del senato (da notare che MAI E POI MAI la Cdl avrebbe potuto vincere al senato) per evitare una maggioranza cospicua alla coalizione avversaria, regalando così un potenziale di ricatto non solo ad ogni singolo partito ma, come si è verificato nei fatti, a ogni singolo senatore. Succederà anche tra breve, visto l'ampio fronte di partiti pronti a fare blocco sulla riforma elettorale sul modello tedesco, che consentirebbe di mandare a casa sia Berlusconi che lo stesso Prodi, ridisegnando completamente lo scacchiere partitico italiano.
Tecnicamente, il sistema elettorale perfetto non esiste. Di solito si tratta di una coperta corta, compresa tra due estremi rappresentati dalla necessità di coinciliare GOVERNABILITA' (obiettivo in vista del quale un sistema maggioritario si rivela più indicato) e RAPPRESENTATIVITA' (conferita dalla scelta di un sistema elettorale proporizionale). In tal senso, un sistema elettorale perfetto, non esiste. Sia perchè è difficile conciliare governabilità a rappresentatività, sia perchè QUALUNQUE SISTEMA PUO' IN ASTRATTO DELINARE UNA SITUAZIONE COME QUELLA CHE IL SISTEMA PARTITICO ITALIANO ATTRAVERSA. Pensate al 1994, quando il primo governo Berlusconi non aveva una maggioranza politica al senato e riuscì ad ottenere la fiducia di 1-2 voti e grazie all'apporto determinante dei senatori a vita (anche se adesso Berlusconi e company sembrano esserselo scordato...).
In breve, proprio perchè si tratta di una coperta corta e per il fatto che un sistema elettorale perfetto non esiste, la legge elettorale risponde a scopi unicamente politici: favorire gli amici e danneggiare gli avversari.
sdengo-votailprof
sdengo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"Nonindifferente;98198":
La nuova legge elettorale deve essere una legge approvata a larghissima maggioranza, frutto di una lunga concertazione.

E dove sta scritto?? La legge elettorale è una legge ordinaria e come tale modificabile in qualsiasi momento a maggioranza semplice. Non ricordo che, nel corso della passata legislatura, ci sia stata una, come dici tu, "larghissima maggioranza"...

"Nonindifferente;98198":
E non deve essere ne Tedesca, ne Francese, ne Afghana...Deve essere semplicemente una legge che soddisfi le caratteristiche Italiane, senza cercare di copiare tutti come si fa sempre!
L'Italia è Italia ed ha bisogno di una legge Italiana!!!

ehehheheheheh... la posizione di Gianfranco Fini, bella e copiaincollata :). AN vuole una cosa sola: un sistema elettorale BIPOLARE, perchè al di fuori di esso, non avendo ulteriori spazi per allargare le proprie alleanze (a differenza dell'UDC, pronto a ripristinare un centro-sinistra vecchio stile moroteo guardando alla sinistra riformista). AN, è un'aquila in una gabbietta di un canarino. Ha un bel 12% dei voti, ma non riuscirebbe a spenderlo in un sistema che non sia quello bipolare. In realtà, ciò che sogna Fini è un ritorno al Mattarellum: andatevi a guardare come AN fino all'approvazione dell'ultima legge elettorale era un partito enormemente sovrarappresentato: i suoi voti erano di gran lunga inferiori in rapporto al suo peso parlamentare.
nonindifferente-votailprof
nonindifferente-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"sdengo;98230":
E dove sta scritto?? La legge elettorale è una legge ordinaria e come tale modificabile in qualsiasi momento a maggioranza semplice. Non ricordo che, nel corso della passata legislatura, ci sia stata una, come dici tu, "larghissima maggioranza"...
Sdengo non sta scritto proprio da nessunissma parte che deve essere una larghissima maggioranza, il mio era solo un'auspicio per ristabilire questo sistema che sempre di più tende a cadere in basso, e secondo me l'unica soluzione sarebbe fare tutti un passo indietro e fare almeno in questo caso ciò che è bene per il paese, e rimediare anche ad una brutta legge elettorale che non ha giovato a nessuno, se non a questa risicata maggioranza!
Io non copioincollo proprio nessuno se lo vuoi sapere, io esprimo solo le mie opinoni anche a costo di andare contro ciò che dicono "dall'alto" (e si è notato). Vorrei solo che questa situazione di stallo si smuova, e non voglio ancora dover essere rappresentato da chi non è d'accordo nemmeno sul "piatto da mangiare" e ancor di più da chi deve fare affidamento dei senatori a vita x mantenere in piedi questa squallida "usurpazione di poltrone" che è tanto cara a tutti loro che ora le riscaldano...
sdengo-votailprof
sdengo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"Nonindifferente;98233":
(...) e rimediare anche ad una brutta legge elettorale che non ha giovato a nessuno, se non questa risicata maggioranza!

Berlusconi credeva che giovasse a lui, anche se si è pentito... :D
nonindifferente-votailprof
nonindifferente-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"sdengo;98234":
Berlusconi credeva che giovasse a lui, anche se si è pentito... :D
Infatti, lui nel suo cervello credeva che gli avrebbe consentito di ottenere qualcosa in più, ma si è tirato la zappa sui piedi da solo, perchè se fosse stata ancora in vigore la "vecchia" legge elettorale, stai ben certo che al senato di sicuro ora la maggioranza non l'avrebbe avuta il centro-sx...anzi!!!
Ha fatto male i suoi calcoli, ed ora ne subisce le conseguenze, avendo fatto un regalo bello e buono agli "avversari"!!!
marluc79-votailprof
marluc79-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Io sono per una legge elettorale proporzionale con uno sbarramento ad almeno il 5%. Così si eliminerebbero parecchi partitini che fanno solo guai con le loro mille pretese. E in più le liste non dovrebbero essere bloccate come ora ma bisognerebbe dare la possibilità al cittadino di scegliere i propri parlamentari. Quindi voto di lista con preferenza. Così se la lista X prende tipo 10 seggi, questi vanno ai dieci candidati che in quella lista hanno ottenuto più voti.
fid-votailprof
fid-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Marluc la tua preferenza è il sistema alla tedesca,questo sistema proporzionale è rischiosissimo per due ordini di idee:

1) i partiti possono essere ugualmente tantissimi: durante le elezioni si possono creare ad esempio 5 coalizioni ma considera che ognuna di essa ingloberebbe dei partiti per cui in Italia funzionerebbe esattamente cosi'

20 partiti di presentano in 5 gruppi diversi,il giorno dolo le elezioni si dividerebbero in parlamento e siamo al punto di partenza

2) il sistema bipolare va in malora: non è una cosa da poco,un sistema del genere darebbe tantissimo potere al centro.Se ad esempio all'udc gli girassero le p... di satre con una coalizione potrebbe allearsi con l'altra ed il governo cadrebbe

voi mi direte

ma già può succedere adesso

ed è vero ma col particolare che se alle elezioni si scontrano 5 grosse coalizioni di partiti è chiaro che tutti sono in concorrenzxa con tutti e nessuno dei centristi si sentirebbe in obbligo di rimanere fedele alla propria coalizione dal momento in cui non ottengono ciò che vogliono

vogliamo tenere il parlamento perennemente in ricatto?
sdengo-votailprof
sdengo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"fid;98427":
Marluc la tua preferenza è il sistema alla tedesca,questo sistema proporzionale è rischiosissimo per due ordini di idee:
1) i partiti possono essere ugualmente tantissimi: durante le elezioni si possono creare ad esempio 5 coalizioni ma considera che ognuna di essa ingloberebbe dei partiti per cui in Italia funzionerebbe esattamente cosi'

20 partiti di presentano in 5 gruppi diversi,il giorno dolo le elezioni si dividerebbero in parlamento e siamo al punto di partenza

2) il sistema bipolare va in malore: non è una cosa da poco,un sistema del genere darebbe tantissimo potere al centro.Se ad esempio all'udc gli girassero le p... di satre con una coalizione potrebbe allearsi con l'altra ed il governo cadrebbe

voi mi direte

ma già può succedere adesso

ed è vero ma col particolare che se alle elezioni si scontrano 5 grosse coalizioni di partiti è chiaro che tutti sono in concorrenzxa con tutti e nessuno dei centristi si sentirebbe in obbligo di rimanere fedele alla propria coalizione

Si ma col sistema alla tedesca i c.d. partitini non possono stipulare un cartello elettorale tra loro e rimanere tali, ma saranno portati a creare dei soggetti politici nuovi, destinati comunque a durare nel tempo, altrimenti non andrebbero molto lontano... se tu invece mi fai un discorso che attiene ad un'eventuale trasformazione di questi partititini in "correnti" di un nuovo soggetto politico più ampio (con eventuale rischio di tensioni all'interno di questi nuovi partiti) ti dico che questa è una peculiarità che è esistita in passato (vedi il PCI ma sopratutto la DC... i cui cambi al vertice della segreteria politica facevano addirittura cadere governi e, a mo' di reazione a catena, intere amministrazioni regionali e comunali) ed esiste tuttora (prendi il caso dei DS o di AN, per tacere dei continui dissidi innterni al PRC).

Pagine: 12

Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 281 Punti

Comm. Leader
Registrati via email