folgore693-votailprof
folgore693-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Ieri guardavo esterefatto la trasmissione porta a porta..in cui si parlava del problema della sicurezza..e degli immigrati che stanno contribbuendo in maniera decisiva ad incrementare il tasso di criminalità.vedevo il ministro pollastrini a fare una strenua difesa al suo governo attaccato da tutte le parti,soprattutto sul teme dell'indulto:sono stati scarcerati 21.000 detenuti e in solo un anno ne sono rientrati 6.100!!!!secondo voi cosa si dovrebbe fare?come si dovrebbe gestire la questione dell'immigrazione e del mantenimento di questi popoli in italia..?è giusto che siamo sempre noi i poveri scemi dell'europa?
anonymous-votailprof
anonymous-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
....Folgore non danno soluzioni i politici figuriamoci noi.
bhè ...per i primi, costruire grandi ed efficientissime carceri nel pieno rispetto di una vita dignitosa. Creare delle cooperative all'interno o simile in modo da poter dare l'occasione ai detenuti di rendersi utili, imparare un mestiere ....possibilmente immettere nel circuito il loro prodotto/i ed avere un beneficio economico , una parte per loro ed una per ammortizzare il carico dei contribuenti al mantenimento delle carceri. Quindi un sistema che li accolga all'esterno alla fine della pena! Per i più incalliti ....ovvero chi fà entra ed esce, delle belle cave di marmo ....lavoro manuale lastre 0.6x0.6 o cave di sabbia. Sempre con la stessa retribuzione ....

Immigrazione????? ritirare i 3000 dal Libano e la restante parte dall' Iraq e Afghanistan .....impiegarli in modo massiccio per il controllo dei mari creando una prima accoglienza medica e quant'altro a bordo.
Accertata la provenienza e la condizione fisica ...tutti indietro nei loro paesi di provenienza ....eccezzion fatta x chi proviene da Paesi in guerra !
folgore693-votailprof
folgore693-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
la tua soluzione m ricorda molto il sistema carcerario statunitense...anke se lì c vanno duro...
anonymous-votailprof
anonymous-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
.....esatto :D, e possono riscattarsi entrando nella Us navy/army.
beltipo-votailprof
beltipo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
e per esempio il principio della certezza della pena che ne dite?
mi pare trascurato come fatto...
folgore693-votailprof
folgore693-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
si infatti la certezza della pena è un discorso caldo...e sono sicuro che negli U.S.A. è ancora più caldo.cmq io sono favorevole alla pena di morte...ma loro esagerano un po....e alcune volte hanno toppato alla grande.
beltipo-votailprof
beltipo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
io sono 100% contro: è inutile, costosa molto piu di qualsiasi ergastolo, non risolve nulla, crea più problemi che altro...ho letto un paio di libri in argomento, anche americani..conclusione unanime: senza considerazioni morali, è una falla nel sistema giudiziario, non è un deterrente, e drena solo risorse.

Quello che ha dimostrato invece di funzionare è la pena certa: tot anni da fare sempre e comunque in base al reato, piu un sistema progressivo di inasprimento delle pene.
macho-votailprof
macho-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Beh, non mi schiero da nessun lato, nè pro nè contro l'immigrazione, diciamo che un po' come faceva Socrate, scrivo qualche mio pensiero per invitarvi a riflettere e ragionare sulle vostre stesse conclusioni, senza contestarle nè criticarle: anche noi Italiani in tempi di povertà siamo emigrati all'estero, soprattutto in America, i Siciliani più di tutti, e tutt'ora, una volta laureati molti bravi medici, ricercatori, scienziati (e non solo), vanno in America o in altri Stati per crearsi una carriera degna delle loro capacità o ALMENO ben remunerata... perchè noi si e loro no?

Lo so benissimo che non è colpa nostra se nei loro paesi stanno peggio di noi e che non è scritto da nessuna parte che gli unici fessi che li devono accogliere e sopportare siamo noi, però non è neanche colpa loro, magari voi fareste lo stesso nella loro situazione...

Magari questo può sembrare non avere a che fare con il problema della sicurezza, gli italiani che vanno all'estero al giorno d'oggi non vanno certo a fare i delinquenti... però in passato la maggior parte dei mafiosi, quelli che son passati alla storia diciamo, erano Italiani (per non dire Siciliani) e comunque gli attuali extracomunitari responsabili di certi atti che minano la nostra sicurezza spesse volte sono portati a farlo dalla loro situazione... d'accordissimo che sia il modo sbagliato di agire...però mi piacerebbe sapere cosa ne pensate voi, ho solo voluto fare scattare in voi quella scintilla che vi invita a rendere pubbliche le vostre idee e riflessioni a riguardo.
folgore693-votailprof
folgore693-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Ti spiego...queste persone vengono in italia e non hanno la cultura del rispetto verso le regole vigenti qui...noi quando emigravamo andavamo per cercare una nobilitazione che qui in italia non si trovava.Questi invece vengono qua perchè sono abbagliati dalle trasmissioni televisive italiane che fanno apparire l'italia come il paradiso....poi ovviamente vengono e si accorgono che non hanno conluso molto,e di conseguenza fanno l'ira di dio come gesto di incazzatura.per non parlare dei rom,,,e dei nomadi in generale....sono una minaccia per la sicurezza.

ps:quando fdalla sicilia partivano per l'america...e come il film "il padrino" c iinsegna...sbarcavano belli elementi, ma che applicavano la cosidetta malavita d'elitè,gangester...politica..alcool..gioco d'azzardo..ecc..e che cmq non per questo erano giustificati..ma oggi, per fare un paragone,questi la parola d'elitè non sanno nanche che cosa è.
folgore693-votailprof
folgore693-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Ti spiego...queste persone vengono in italia e non hanno la cultura del rispetto verso le regole vigenti qui...noi quando emigravamo andavamo per cercare una nobilitazione che qui in italia non si trovava.Questi invece vengono qua perchè sono abbagliati dalle trasmissioni televisive italiane che fanno apparire l'italia come il paradiso....poi ovviamente vengono e si accorgono che non hanno conluso molto,e di conseguenza fanno l'ira di dio come gesto di incazzatura.per non parlare dei rom,,,e dei nomadi in generale....sono una minaccia per la sicurezza.

ps:quando fdalla sicilia partivano per l'america...e come il film "il padrino" c iinsegna...sbarcavano belli elementi, ma che applicavano la cosidetta malavita d'elitè,gangester...politica..alcool..gioco d'azzardo..ecc..e che cmq non per questo erano giustificati..ma oggi, per fare un paragone,questi la parola d'elitè non sanno nanche che cosa è.
macho-votailprof
macho-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"beltipo;120396":
io sono 100% contro: è inutile, costosa molto piu di qualsiasi ergastolo, non risolve nulla, crea più problemi che altro...

Quoto...e aggiungo anche che secondo me è una pena troppo lieve... Se io fossi un uomo a cui è stata uccisa la famiglia, assetato di vendetta e desideroso solo di punire il colpevole nel peggiore dei modi e immediatamente pensassi di uccidere lui... in quel momento in preda all'ira penserei, tanto ormai ha ucciso tutta la mia famiglia, non ho più nessuno, se mi beccano mi danno la pena di morte, soffro quell'istante e poi niente di più...se non mi beccano, tanto meglio per me (senza considerare tutte le conseguenze morali e ipotizzando che io possa diventare talmente malvagio da non avere più alcun rimorso considerando la mia azione giusta).

Se invece il massimo reato previsto fosse l'ergastolo mi terrei un po' a freno, perchè se mi "prendessero" sarei costretto a vivere il resto dei miei giorni in una prigione (che non deve essere cm certe prigioni che si vedono in America...dotate di tutte le comodità, ma al contrario...) ...nuda e scomoda, tipo quelle che si vedono in certi film, come quelle di una volta, in preda alla noia e a tutte le conseguenze psicologiche che comporterebbe un simile stato (ovviamente questa pena dev'essere data solo per il peggiore dei crimini, appunto va sostituita alla pena di morte), in questo modo in caso di errore (tipo condanna di uno che viene in seguito scoperto innocente) si è ancora in tempo a liberarlo (e con un buon avvocato si può richiedere allo stato un risarcimento di milioni se non miliardi per danni psicologici e/o morali [non so se sono esattamente la stessa cosa]) e cmq una pena così sarebbe molto più crudele della morte stessa...e inviterebbe molti "fuorilegge" a pensarci almeno 10 volte prima di commettere qualcosa che comporterebbe quella pena. (oppure la si potrebbe sostituire con i lavori forzati a vita, tipo come suggerito da qualcuno, perdonatemi ma non ricordo chi l'ha scritto, lavorare nelle cave di pietra o di qualcos'altro) ammortizzando così la spesa del governo necessaria a fornire vitto e alloggio ai condannati e facendo sì che queste persone si rendano in qualche modo utili.

E allo stesso modo il "protagonista del mio esempio precedente", penso che soddisferebbe la sua ira molto più che uccidendo l'assassino personalmente e macchiandosi a sua volta dello stesso delitto.

Per i più crudeli questa potrebbe essere la soluzione migliore...per i più "moralisti" (non in senso dispregiativo) potrebbe essere anche troppo, ma in questo modo, FORSE, ci sarebbe meno delinquenza.

L'unica falla che son riuscito a trovare in tutto ciò è la possibilità di un'evasione...che renderebbe tutto vano, o la solita schifosissima corruzione di certe persone che dall'interno potrebbero riuscire ad agevolare in qualche modo questa gente, per esempio favorendone la fuga di nascosto (spero di non aver visto troppi film di gangster) o mettendo a tacere certi delitti (ove possibile) in caso di personalità importanti (ipotizzando che l'imputato in questione sia un presidente, un multimilionario o una persona ritenuta VIP (per quanto io possa essere contrario a questo acronimo)


Mi scuso per essermi dilungato tanto...ma quando inizio a scrivere mi viene difficile fermarmi
macho-votailprof
macho-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"FOLGORE693;120401":
ps:quando fdalla sicilia partivano per l'america...e come il film "il padrino" c iinsegna...sbarcavano belli elementi, ma che applicavano la cosidetta malavita d'elitè,gangester...politica..alcool..gioco d'azzardo..ecc..e che cmq non per questo erano giustificati..ma oggi, per fare un paragone,questi la parola d'elitè non sanno nanche che cosa è.

Su questo sono d'accordo con te... però ripeto che col mio post al quale ti sei riferito non intendevo giustificare nessuno, nè dire che gli italiani all'estero si comportano allo stesso modo, solo invitarvi a riflettere su certe cose che mi viene da pensare e sulle quali non riesco a schierarmi nè da una parte nè dall'altra... quello che voglio dire è che non riesco a identificarli nè come appartenenti a coloro che hanno ragione nè a coloro che hanno torto..perchè non so se io mi comporterei come loro vivendo nella loro situazione (è ovvio che per quanto in Italia si possa star male si sta meglio di certi paesi...e quindi è ovvio che se io vado in America in cerca di fortuna non vado a diventare un delinquente). Come hai detto tu, la rabbia e molte altre cose magari portano queste categorie di persone (gli extracomunitari che vengono in Italia) a comportarsi in un certo modo e non posso negare che sia sbagliato...ma tu puoi affermare con sicurezza che ti comporteresti diversamente, magari vedendoti aggredito da alcuni Italiani che probabilmente non a torto ti vedrebbero come uno che viene a togliere loro il lavoro e/o a portare lo scompiglio nel loro Paese? Non penseresti alla tua sopravvivenza (anche macchiandoti di certi atti) senza preoccuparti del male che porteresti fra le persone che così ti hanno classificato? Ovviamente, come dico sempre, non si può generalizzare e fare di tutta l'erba un fascio, magari sono una minoranza, però ti assicuro che esistono rom e extracomunitari di ogni tipo che si sforzano di vivere onestamente nonostante tutto e facendo l'elemosina veramente spendono quei pochi soldi che ottengono per sopravvivere comprandosi un pezzo di pane o quello che riescono...e molti sono anche gentilissimi, educati e in grado di dimostrarti tutta la loro gratitudine quando ti comporti altruisticamente (si può dire? O_o :confused::rolleyes:) verso di loro. Purtroppo sono rari e io sono il primo a non degnarli di uno sguardo sapendo che la maggior parte di essi fingono o magari dopo ti aggrediscono o fanno di peggio...però non sono capace di dire chi ha torto e chi ha ragione...potremmo essere tutti nel torto e tutti nella ragione allo stesso tempo...
...e secondo un'altra frase che a questo punto ci sta e che amo ripetere continuamente tutto è relativo e dipende spesso dai punti di vista

X beltipo: scusa per il crossposting.. ma non potevo evitare di ri-postare... e scrivendo io a lungo è capitato che mi son ritrovato a dover rispondere al messaggio che era stat postato nel frattempo...
folgore693-votailprof
folgore693-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
vedi che in italia c siamo immigrati che vogliono lavorare e viver una vita migliore...lo penso pure io.ma io m riferisco a tutti sti nomadi e immigrati clandestini che per la maggior parte delle volte vengono già istruiti dal loro paese sull'argomento criminalità.cioè questi già sono un pericolo pubblico nel loro paese...e sbarcano qui creando un casino.l'entrata in europa della romania a mio modo d vedere è stato il colpo di grazia per l'italia....e m chiedo sempre ma perchè siamo gli unici ad avere sto problema?
macho-votailprof
macho-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
mmm...bene, a sto punto son curioso di sentire che ne pensano gli altri utenti... non mi dilungo ulteriormente perchè (oltre ad essermi già dilungato fin troppo :D) come ho già detto non sono schierato da nessuna delle due parti e le mie opinioni a riguardo sono ancora "in formazione"...quindi mi farebbe piacere leggere cosa ne pensate tutti voi e regolarmente postare vari spunti che mantengano vivo il discorso offrendo a me e a tutti voi vari spunti su cui riflettere..per giungere alla conclusione che ognuno, individualmente, riterrà migliore...
anonymous-votailprof
anonymous-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Priorità assoluta all' Italia per gli italiani. Prima degli immigrati preferirei vedere la fine del lavoro minorile ....costituire efficienti comitati di controllo per chi lavora in nero, una soluzione per l'esercito di precari ...le associazioni a delinquere fuori dai testicoli ....non ne posso piu' di vedere lavavetri maghrebini nei semafori che imprecano nella loro insopportabile lingua ...prendere un caffè seduto nei bar a Catania, il pomeriggio i rom che maciullano le palle all'inverosimile facendo elemosina e tentano di rubare le monete che prepari per darle ai camerieri che fanno sù e giù LAVORANDO, la sera arrivano quelli con i fiori ....chi ti consegna oggetti nei tavoli e ritorna per trovare soldi ..... B A S T A !
E per tutti gli sfruttatori nel lavoro .....una pioggia di Napalm che gli rinfreschi le idee, Folgore ...altro che pena di morte ...punizioni corporali a chi ha distribuito sofferenze!

Pagine: 12

Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Gioinuso

Gioinuso Geek 116 Punti

VIP
Registrati via email