fid-votailprof
fid-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Mentre parte dell'ex polo della libertà ,inspiegabilmente ed un po' vergognosamente,vota contro il rifinanziamento e quindi per il ritiro delle truppe italiane dall'afghanistan negli Usa dopo la camera anche il Senato(un po' a sorpresa) ha votato il ritiro dall'Iraq,Bush ha preannunciato il veto al fine di stoppare il voto del congresso ma la strada si pone in salita

Adesso tutto il mondo è d'accordo che la guerra in iraq è stata ingiusta,prima la spagna ritirò le truppe,poi Blair fece marcia indietro,poi berlusconi disse che lui era contrario ma lo aveva nascosto perchè non poteva non scodinzolare davanti a Bush,adesso il congresso americano vota il ritiro dall'Iraq...chi era contro la guerra ingiusta aveva ragione e chi era per portare la democrazia aveva torto dato che adesso l'Iraq sta molto peggio di prima.La sinistra italiana adesso non si pone come antiamericana e finalmente l'America che ragiona è uscita fuori.

Secondo il mio personalissimo parere è indispensabile una conferenza di pace per l'afghanistan,in quella regione il più grande e addestrato esercito perse in 10 anni la guerra,in quella regione vivono una ventina di tribù in lotta fra di loro da sempre,in quella regione la democrazia non sarà per lunghissimo tempo mai presente,in poche parole in quella regione si è destinati ad essere sconfitti
rockwell78-votailprof
rockwell78-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
sono di sinistra e faccio una critica alle dichiarazioni del governo dopo il voto sull'afghanistan: che la cdl non voti il rifinanziamento e cerchi di dare la spallata al governo su argomenti di politica estera che dovrebbero essere di interesse comune facendo loro una figura di mexda con gli usa etc dopo averci portati loro in afghanistan è uno schifo... ma le dichiarazioni del governo che strumentalizzano la vittoria al senato non mi sono piaciute... dire che la cdl è spaccata etc... penso ke avrebbero dovuto dire ke in ogni caso la maggioranza ci sarebbe stata e ke cmq sulla politica estera bisogna agire bipartisan e ke giusto l'udc ha senso di responsabilità ke gli altri non hanno dimostrato... ma dire quelle cose quando poi casini berlusconi e fini continuano a stare c.ulo e camicia penso sia inutile e antiproduttivo....
maik-votailprof
maik-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
A parte che astensione non vuol dire esser contro,anche se legislativamente al Senato l'astensione vale come un "no",mi chiedo con che faccia i "pacifisti" e girotondisti ad oltranza della sinistra giustificheranno il loro sostegno alle operazioni militari in Afghanistan...una delle innumerevoli contraddizioni della sinistra.
Cmq,e' stato ancora una volta dimostrato che non esiste una maggioranza politica al Senato (come auspicato da Napolitano),e' che il governo regge esclusivamente per il voto dei senatori a vita.Viva la repubblica delle banane.
fid-votailprof
fid-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
vorrei rircordare tre aspetti:

1)la legge elettorale l'ha fatta esclusivamente il centrodx a colpi di maggioranza

2) ieri la maggioranza al Senato c'è stata,se sommate i voti dell'ex cdl e detraete i voti dei senatori a vita il centrosx avrebbe avuto la maggioranza ugualmente.

3) il primo governo Berlusconi reggeva al senato sui senatori a vita che votarono la fiducia per cui se questi sono indegni adesso lo erano anche allora
maik-votailprof
maik-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
1)Che c'entra la legge elettorale con l'appunto che ho fatto?
2)Togliendo i voti dei senatori a vita e di quelli dell'Udc,si andava a 155,che e' meno dei 158 che dovrebbero essere la maggioranza al Senato.
3)Non ho parlato di senatori a vita indegni,il mio appunto (al quale sfuggi) era tutt'altro.
fid-votailprof
fid-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"maik;102100":
1)Che c'entra la legge elettorale con l'appunto che ho fatto?
chi ha realizzato quersta legge elettorale che non attribuisce alcun premio di maggioranza al Senato e che detrmina una differenza di pochi senatori fra centrodx e centrosx?la stabilità è enormemente inficiata anche da questo aspetto dopotutto non vi sarà sfuggito che alla camera l'unione non va mai sotto

"maik;102100":
2)Togliendo i voti dei senatori a vita e di quelli dell'Udc,si andava a 155,che e' meno dei 158 che dovrebbero essere la maggioranza al Senato.
ma sei serio? guarda che le leggi ordinarie passano a maggioranza semplice mica ci vuole ogni qual volta la maggioranza assoluta.Ammesso che starvolgessimo la costituzione e che ci volessero i 158 ti sei chiesto quanti senatori dovevate avere ieri a votare e quanti ne avete avuti? noi secondo questo principio(assurdo) dobbiamo averne 158 ogni volta ma voi dovreste averne 157(che non avete avuto)

"maik;102100":
3)Non ho parlato di senatori a vita indegni,il mio appunto (al quale sfuggi) era tutt'altro.
mi piace rispondere su tutto,se sfuggo a qualcosa riportatemi pure un solo argomento su un solo post,cosa mi sarebbe sfuggito?

"maik;102023":
Cmq,e' stato ancora una volta dimostrato che non esiste una maggioranza politica al Senato (come auspicato da Napolitano)

non sono d'accordo alla costruzione di un concetto di "maggioranza politica " concetto non riportato da qualsiasi testo di diritto costituzionale,tutte le maggioranze sono politiche comprese quelle in cui il voto è bipartisan :rolleyes:
maik-votailprof
maik-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
I presenti erano 315,la maggioranza richiesta per l'approvazione era di 158:a favore hanno votato in 180,di cui 20 dell'Udc e 4 senatori a vita,il che porta a 156.Ti basta come "non autosufficienza"?E' questo che intendo per maggioranza politica.
Il concetto a cui sei sfuggito e' questo: "mi chiedo con che faccia i "pacifisti" e girotondisti ad oltranza della sinistra giustificheranno il loro sostegno alle operazioni militari in Afghanistan...una delle innumerevoli contraddizioni della sinistra."
fid-votailprof
fid-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
se i presenti erano 315 a questi devi sottrarre i senatori a vita,mica puoi conteggiarli a convenienza e contro l'unione quando ti fa comodo

315-4 = 311
311/2= 155,5

l'unione ha contribuito con 156 voti quindi questa "maggioranza politica" (termine che ripeto non vuol dire nulla) era presente.Se sommiamo i 20 dell'udc (che ormai non fa più parte della cdl) alla ex cdl(132) i risultati sono i seguenti:

unione: 156 voti
ex polo: 152 voti
senatori a vita: 4 voti

la "maggioranza politica" c'è" cosi' come c'era per la fiducia a Prodi
swordfishtrombones-votailprof
swordfishtrombones-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"maik;102132":
"mi chiedo con che faccia i "pacifisti" e girotondisti ad oltranza della sinistra giustificheranno il loro sostegno alle operazioni militari in Afghanistan...una delle innumerevoli contraddizioni della sinistra."

con la stessa faccia di chi prima si dichiara a favore dell'intervento in afghanistan e poi decide se votare si ... se votare no ... nulla è scontato ... forse ... non si sa ... vediamo se mi conviene ... può essere che se voto no il governo cade e mi ci posso risedere di nuovo io su quella poltrona che mi piaceva tanto ...
se fossi un militare e mi avessero sbarcato in afghanistan (o ci fossi andato solo perchè pagano bene) mi incazzerei non poco a sentire tutti sti politici, destra e sinistra, che straparlano e poi magari manco sanno dove sta l'afghanistan ...
rockwell78-votailprof
rockwell78-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"fid;102140":
se i presenti erano 315 a questi devi sottrarre i senatori a vita,mica puoi conteggiarli a convenienza e contro l'unione quando ti fa comodo
315-4 = 311
311/2= 155,5


:quoto:
fid-votailprof
fid-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
....oltretutto lo scenario politico sta cambiandoi vertiginosamente al punto che non so se abbia ancora senso considerare i 20 voti dell'udc come voti per il centrodx.

La parte divertente arriverà col Ddl Gentiloni,già da tempo Casini ha espresso delle posizioni filo-unioniste e quando passerà il voto alle camere scoppierà una vera e propria guerra politica nella quale il partito che ha maggiori interessi a portare par condicio nell'informazione,riducendo l'anomalia Berlusconiana, è proprio Casini.

Per creare il grande centro l'Udc dovrà rosicchiare consenso all'elettorato del 26% di Forza italia(il grande serbatoio naturale dell'udc) per cui assisteremo necessariamente sempre di più ad una lotta e una differenziazione progressiva fra Udc e Forza Italia,ieri il partito di Casini ha incamerato il primo punto votando si al Senato
maik-votailprof
maik-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Non giochiamo coi numeri,non escludo i senatori a vita dal numero complessivo dei votanti,c'erano:il fatto rilevante e' che i loro 4 voti a favore,tolti quelli dell'Udc,sarebbero stati decisivi.Oltretutto un senatore del pdci o rif.com,non ricordo il nome ma se vuoi mi documento e lo cito,si e' (per sua stessa ammissione) assentato quel giorno per far abbassare il quorum...fatti un po' 2 conti.
Per sword:se ci fosse stato il rischio che il finanziamento non passasse,la cdl avrebbe votato a favore (come ha votato a favore del potenziamento della sicurezza dei soldati con l'Odg presentato dalla Lega),ma poiche' con l'Udc e soprattutto i senatori a vita che si erano dichiarati a favore,questo rischio non c'era,la Cdl ha deciso di far emergere (per l'ennesima volta) la debolezza immensa di questo esecutivo.
fid-votailprof
fid-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Maik un governo va a casa quando non ottiene la fiducia e non ogni qual volta non ottiene la maggioranza su un provvedimento,il governo Berlusconi è andato giù ,grazie ai franchi tiratori,una miriade di volte in 5 anni eppure aveva 40 senatori in più.

La maggioranza per governare c'è,capisco il vostro disappunto sul fatto che possa esserci anche grazie ai senatori a vita ma dato che ne avete fatto ampiamente uso nel primo governo Berlusconi (che reggeva al Senato con una maggioranza risicata) la vostra predica è del tutto incoerente e fuori luogo.

1) L' unione ha vinto le elezioni e fin quando sarà in grado di governare governerà
2) dei senatori a vita ve ne sono almeno 3 non propriamente "comunisti"
3) i senatori a vita non sono parlamentari di serie B
fid-votailprof
fid-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
oggi al Senato di decideva il destino del governo prodi con il voto di fiducia sul decreto per le liberalizzazioni,oltre al destino del governo si decidevano un numero consistente di norme per la tutela dei cittadini

due considerazioni:

-informazione: questo avvenimento è il più importante del giorno ma nei titoli del tg5 non c'è alcuna notizia!!! viceversa mentre lo si censura si da ampio risalto ad avvenimenti non istituzionali e riguardanti opinioni sulla eventuale scissione mussiana nei ds e sulla eventuale unione dei partiti della libertà orfani dell'Udc.Ecco casa fa il tg5:

1) nasconde un provvedimento per i cittadini e l' importante vittoria dell'unione
2) fa apparire la scissione con l'udc come la grande unione del centrodx
3) mostra la dialettica congressuale nei ds dando risalto alla minoranza col chiaro intento di coprire l' enorme difficoltà della ex cdl

il tg5 fa chiaramente politica ma un liberale come me non si scandalizza dato che adesso con il tg1 governativo vi sono i giusti contrappesi e l'informazione dei cittadini non è in mano ad una sola persona o coalizione.Quando si passerà al digitale la tv finalmente sarà più pluralista e si eviterà di vincolarla al potere politico

-maggioranza: con la fiducia sul decreto ecco i risultati ottenuti

161 si (con 3 senatori a vita)
153 no

158 si (senza senatori a vita)
153 no

sul voto di fiducia la maggioranza c'è,è autosufficente e ciò è innegabile
maik-votailprof
maik-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
E' ovvio che nessuno dei parlamentari ci tiene a tornarsene a casa e rifare la campagna elettorale,e su questo gioca il governo mettendo la questione di fiducia ad ogni pie' sospinto...
Non ricordo i casi in cui il precedente governo ha fatto ricorso ai senatori a vita,ma in ogni caso le differenze sono incomparabili in termini di stabilita',li' una maggioranza c'era,poteva mancare su singoli provvedimenti;ora su tutte le questioni di politica estera i senatori a vita sono decisivi,cosi' come in numerose questioni interne.Non mi sogno lontanamente di criticare i senatori a vita,sono li' ed hanno diritto costituzionale di voto,votino come gli pare,critico la reale assenza di una maggioranza e l'irresponsabilita' con cui il governo sacrifica le sorti del paese non ammettendo di non esistere pur di restare attaccato alle poltrone.
Il decreto sulle liberalizzazioni e' sostanzialmente positivo in 2-3 provvedimenti,molto meno in altri,ma di sicuro non e' di importanza epocale,occupandosi oggettivamente di questioni assai minori rispetto a quelli che sono i reali problemi del Paese,per cui non vedo che rilievo doveva dare il tg piu' di quello che ha dato...ma forse ti aspettavi che facessero un'edizione straordinaria del tg perche' sono stati tolti 5 (quando non 2) Euro di costi di ricarica?Allora facciamone un'altra sulle migliaia di euro di tasse in piu' che (inutilmente,a quanto pare) saremo costretti a pagare grazie alla aggressiva politica fiscale insita nei governi di centrosx.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email