noeldev-votailprof
noeldev-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
ANSA 2007-02-21 15:31
ROMA - Il governo è stato battuto al Senato per due voti sulla risoluzione per approvare la relazione di politica estera del ministro Massimo D'Alema. La maggioranza richiesta era infatti di 160 voti, mentre la risoluzione dell'Unione ha avuto solo 158 voti.

PININFARINA E ANDREOTTI SI SONO ASTENUTI
Il Governo è stato battuto al Senato per due soli voti sulla risoluzione di politica estera. E' mancato il voto del senatore Giulio Andreotti che in un primo tempo era dato in favore della mozione. Anche il senatore Pininfarina si è astenuto mentre il dissidente Ferdinando Rossi non ha partecipato al voto. In un primo momento Rossi in dichiarazione di voto aveva detto che si sarebbe astenuto ma poi sotto la pressione degli altri senatori della sinistra non ha votato.

AL SENATO CDL GRIDA DIMISSIONI, DIMISSIONI
Il Senato ha bocciato la mozione di maggioranza sulla politica estera e tutti i senatori della Cdl in coro hanno gridato: 'dimissioni, dimissioni'. La mozione di maggioranza ha infatti ottenuto 158 voti a favore e 136 contrari più 24 astenuti, ma la maggioranza prevista era di 160.

VERTICE DA PRODI CON D'ALEMA, RUTELLI, PARISI, FASSINO
Il premier Romano Prodi sta presiedendo a Palazzo Chigi un vertice al quale partecipano i vicepremier D'Alema e Rutelli, i ministri Parisi, Santagata e Fioroni, presenti i vertici dell'Ulivo alla Camera Dario Franceschini e Marina Sereni.

CALDEROLI: ORA PRODI-D'ALEMA SALGANO AL QUIRINALE
"Ora Prodi e D'Alema salgano al Quirinale": lo afferma il vicepresidente del Senato il leghista Roberto Calderoli dopo il voto di Palazzo Madama sulle comunicazioni del ministro degli Esteri. Calderoli spiega che "per coerenza il governo ora si deve dimettere".

CDL, GRIDA E INSULTI CONTRO VALERIO ZANONE
Alcuni senatori della Cdl hanno letteralmente aggredito il senatore della maggioranza Valerio Zanone, che era andato al tavolo di Sergio Pininfarina per aiutarlo a votare. Gli si sono scagliati contro gettando rassegne stampa e pezzi di carta. E Zanone è stato prontamente allontanato dai commessi. Per poi sedersi al suo banco accanto alla senatrice a vita Rita Levi Montalcini. Ma anche dal banco sono continuati insulti e grida.

CAOS IN AULA DOPO BOCCIATURA MOZIONE
Appena bocciata la mozione di maggioranza sulla politica estera del governo i senatori della Cdl sono scattati in piedi battendo le mani e gridando 'dimissioni, dimissioni'. I senatori Verdi e quelli del Pdci se la sono presa invece con il loro collega Fernando Rossi che si é astenuto. Gli hanno tirato una rassegna stampa addosso. Nell'aula di Palazzo Madama è scoppiato il caos. E ora sono ancora tutti in piedi i parlamentari dell'opposizione, mentre tra i parlamentari del centrosinistra è calato il silenzio e lo stupore. Molti esponenti dell'opposizione hanno tirato in aria rassegne stampa e giornali in segno di vittoria.

BINDI, VOTO MI DISPIACE, ORA VALUTEREMO IL DA FARSI
"Mi dispiace. Chi si è assunto la responsabilità di quello che è successo ha compiuto un atto molto grave. Ora valuteremo il da farsi": Così il ministro della Famiglia Rosy Bindi commenta il voto in Senato.

SCHIFANI, GOVERNO PRODI CADUTO IN QUEST'AULA
"Massimo D'Alema aveva detto che senza maggioranza si andava a casa. La maggioranza non c'é più, il governo Prodi è caduto in questa aulà. Se ne tenga conto". Lo ha detto il capogruppo di Fi al Senato Renato Schifani intervenendo in aula dopo il voto che ha visto battuta la mozione della maggioranza per due voti.


:eek: :eek: Scenari più o meno surreali davanti ai nostri occhi, nelle prossime ore conosceremo il nostro più prossimo futuro politico...
Non so più cosa pensare :eek: :muro:
Voi?
beltipo-votailprof
beltipo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Cosa vuoi pensare? Si sapeva da prima non capisco lo stupore.
Piuttosto, vediamo se D'Alema è coerente e mantiene la promessa fatta di dimettersi se andavano sotto sulla politica estera...
shawna-votailprof
shawna-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
avevo già postato a tal proposito in un altro topic!
si, vediamo che si inventano,ma cmq nn c'è alcun problema....ne avevano già fatti 2 ministri....nn si sa mai...furbacchioni..
oooppp-votailprof
oooppp-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
come godoooooooooooooooooo a casaaaaaaaaaaaaaa
shawna-votailprof
shawna-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
lo credi davvero?io nn c spererei...purtroppo!
beltipo-votailprof
beltipo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
dai la speranza è l'ultima a morire...può darsi che magari si comportino in modo coerente e istituzionale...
shawna-votailprof
shawna-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
ahahahahahahahahaha bella questa!:bugia:
fid-votailprof
fid-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Non era richiesta la fiducia ma credo che siano indispensabili le dimissioni per un rimpasto di governo.

Tengo a precisare due concetti essenziali

1) Il sistema elettorale del polo fu costruito appositamente per creare una maggioranza minima ed instabile al Senato,per forza di cose,anche se non ci saranno le dimissioni,si procederà sempre con l'acqua alla gola

2) il governo Berlusconi garanti' Goverbabilità solo perchè aveva in parlamento un ampia maggioranza (ben 150 parlamentari in più) dovuti al fatto che l'unione si presentò separata da rifondazione,infatti il precedente Governo Berlusconi durò solo 7 mesi
beltipo-votailprof
beltipo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Un rimpasto? Il Governo Berlusconi sarebbe andato a casa speditoci da Napolitano di corsa...

Cmq adesso faccio una domanda a te e tutti: sei d'accordo a pagare le tasse per un governo che cade? Cioè io voto il centro sinistra, mi alza spaventosamente le tasse perche promette mari e monti. Poi cade il governo e non si fa niente di quello detto.

Tu pagheresti il biglietto intero per un film che si interrompe dopo dieci minuti dall'inizio?
fid-votailprof
fid-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
1) il Presidente della Repubblica scioglie le camere quando non esiste una maggioranza, il buon Ciampi che tanto criticate permise il terzo governo Berlusconi dopo che questi si dimise con alle spalle una maggioranza di 150 parlamentari

2)questo è il solito populismo allo stato puro,tu non paghi le tasse al governo,le tasse si pagano per i servizi,per le spese pubbliche,per ridurre il deficit ma non le paghi ai ministri
beltipo-votailprof
beltipo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"fid;96476":
1) il Presidente della Repubblica scioglie le camere quando non esiste una maggioranza, il buon Ciampi che tanto criticate permise il terzo governo Berlusconi dopo che questi si dimise con alle spalle una maggioranza di 150 parlamentari
2)questo è il solito populismo allo stato puro,tu non paghi le tasse al governo,le tasse si pagano per i servizi,per le spese pubbliche,per ridurre il deficit ma non le paghi ai ministri

Populismo? Ma dai..sapevi che è un idea della sinistra che tanto ami?

Ad ogni modo, non mi ricordo di TRE governi Berlusconi, manco per niente...
fid-votailprof
fid-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
..perchè ricordi solo ciò che conviene o meglio ancora vedi solo ciò che vuoi vedere (ho citato il codice da vinci :D )

Governi presieduti
  • Governo Berlusconi I, dal 10 maggio 1994 al 22 dicembre 1994.[/*:m]
  • Governo Berlusconi II, dall'11 giugno 2001 al 23 aprile 2005.[/*:m]
  • Governo Berlusconi III, dall 23 aprile 2005 al 17 maggio 2006.[/*:m][/list:u]http://it.wikipedia.org/wiki/Silvio_Berlusconi
  • Ecco le apprezabili dichiarazioni del futuro leader del centrosx

    Roma, 18:08
    GOVERNO: VELTRONI, SCONFITTA CONSEGUENZA LEGGE ELETTORALE

    "Quello che e' successo oggi in Senato e' la conseguenza della legge elettorale. Una legge che produce instabilita' del Paese". Al suo arrivo all'incontro dei giovani imprenditori romani su "Modelli di sviluppo economico e sociale per il futuro del nostro Paese", il sindaco di Roma, Walter Veltroni, ha commentato cosi' quanto accaduto oggi pomeriggio in Senato dove la maggioranza di governo e' stata sconfitta sul voto sulla politica estera. Quella creatasi, ha proseguito Veltroni, e' una situazione della quale tutte le forze politiche si dovrebbero preoccupare. Quello che e' successo e' qualcoosa di molto negativo per il Paese. Proprio in un momento in cui comincia a vedersi l'effetto positivo dell'azione di governo in economia questo voto segna un momento negativo per la vita del Paese. Per di piu' - ha sottolineato il sindaco di Roma - avviene nel campo della politica estera, nel quale negli ultimi mesi il Paese ha conquistato molti risultati e prestigio grazie al lavoro del presidente del Consiglio e del ministro degli Esteri". Secondo Veltroni il problma e' strutturale, "in Italia ci vuole qualcuno che governi e possa governare. Tutti gli entustiasmi in questo momento di chi e' contento di questi risultati sono entusiami sbagliati e irresponsabili". C'e' una sola soluzione secondo Veltroni, "quello che le forze politiche dovrebbero fare e' sedersi intorno ad un tavolo e scrivere insieme le regole del gioco - ha concluso il sindaco di Roma - senza mettere in discussione l'esistenza del governo che comunque i cittadini hanno scelto".

    da repubblica.it
roots86-votailprof
roots86-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
diciamo le cose come stanno...se ne devono andare tutti a casa,sono tutti uno più corrotto dell'altro!!
fid-votailprof
fid-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
...e chi ci governa? gli alieni?
roots86-votailprof
roots86-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
....sarebbe già meglio!!

Pagine: 1234

Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 208 Punti

Comm. Leader
Pinchbeck

Pinchbeck Moderatore 2690 Punti

VIP
Registrati via email