pippo liberal-democratico-votailprof
pippo liberal-democratico-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Si riapre il dibattito sul nucleare: da neo-ministro dello Sviluppo Economico, Claudio Scajola come prima cosa ha voluto apertamente schierarsi a favore di questa fonte di energia.
Per l'esecutivo guidato da Romano Prodi era possibile intraprendere solo la strada della ricerca mentre la nuova maggioranza e' convinta che il nucleare possa essere considerato anche come fonte di energia alternativa.

L'ultima volta che se n'era parlato fu lo scorso novembre, in occasione del Wec, il Congresso mondiale dell'energia, quando il presidente della Commissione Europea, Jose' Manuel Barroso disse: "Ci sono gli elementi per un nuovo dibattito sul nucleare".
Sempre qualche mese fa, l'allora capo dell'opposizione - e ora nuovo premier - Silvio Berlusconi aveva detto: "Credo che in futuro non si possa fare a meno di ricorrere all'energia nucleare".

Promessa mantenuta, appena insediato il nuovo governo intende riprendere le fila del discorso: per Scajola, se in Italia non viene fatto un piano energetico fra vent'anni saremo costretti a spegnere la luce. In altri termini, il neo ministro sostiene che "bisogna ritornare nel nucleare a tappe accelerate".
"Paghiamo l'energia il 30% in piu' rispetto alla media europea e dipendiamo soltanto dal petrolio e dal gas, con poca diversificazione". "

Cosa ne pensa l'opposizione
Affermazioni che non sono affatto piaciute ad Ermete Realacci, dell'esecutivo del Pd, che boccia questa ipotesi come "ideologica e irrealistica".
A ventun anni esatti dal referendum, il dilemma nucleare sì - nucleare no coinvolge di nuovo gli italiani: oltre uno su tre , secondo l'Osservatorio Scienza e Società, si dichiara favorevole agli investimenti in energia nucleare, mentre restano contrari meno di quattro italiani su dieci, cinque anni fa erano oltre la metà.
Nell'87, ancora sotto choc per il disastro di Chernobyl, il nucleare fu bocciato dal referendum ma ora il vento sembra essere cambiato.

Per l'Italia sono attualissimi i rischi di approvigionamento di energia, con il petrolio alle stelle e le difficoltà di rifornimenti. In questo dibattito chi si schiera apertamente a favore del nucleare sostiene che assicurerebbe energia in grande quantita' e a prezzi accessibili, chi e' invece contrario sottolinea il problema della sicurezza degli impianti e quello delle scorie che si mantengono radioattive per moltissimi anni.
Personalmente sono d'accordo sulla possibilità di ritornare al nucleare.
folgore693-votailprof
folgore693-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
L'italia purtroppo non è solo indietro rispetto alla media europea...è indietro come mentalità.Esiste una realtà in italia che è fatta da ignoranza e radicalisti.I radicalisti o i "verdi guidati da quell'emerito demente chiamato Pecoraro Scanio.........criticano il nucleare come fonte potenziale di disastri ecologici e poi però hanno fatto affogare la campania nella merda per non fare 4 termovalorizzatori.Cernobyl era una centrale nucleare in decadenza..maltenuta e sotto il governo di un unione sovietica ormai agli sgoccioli.La franCia la germania..gli U.S.A. ecc usano energia nucleare da decenni....e non è mai successo nulla.Oramai il nucleare è di terza generazione ed è una fonte di ricchezza per chi la possiede...ma grazie a 4 ambientalisti del ca*** paghiamo una barca di soldi in più perchè importiamo l'energia e col rischio che se cè un guasto in germania o in francia...mezza italia resta al buio.cmq devono maledire l'unione sovietica e le sue scarsezze.....-..se quel giorno non fosse successo nulla...milioni di persone oggi sarebbero ancora qui e la gente non era così riluttante all'idea delle centrali.

ps:apro un topic su l'unione sovietica tramutata in russia........:sisi:
ethan-votailprof
ethan-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
I 4 ambientalisti del ***** come li chiami tu, sono gente ai quali dovrai dire grazie se un giorno tuo figlio o tu vivrete un mese in più. Le 4(mila) teste di cotanto organo genitale, che invece credono a tutto quello che la televisione vuol far loro credere, probabilmente non hanno fatto visita alle famiglie francesi e americane che vivono vicino le centrali nucleari.
Che ignoranza poi, pensare che la paura sia dovuta alla mancata fiducia nella sicurezza! E' chiaro che sono supersicure! Ma le emissioni e le scorie, da qualche parte dovranno pur finire.

"GLI AMBIENTALISTI SONO CONTRO IL PROGRESSO"
"I COMUNISTI SONO SONO CONTRO IL PROGRESSO"

Queste frasi o allusioni simili, mi fanno salire la pressione a 300... in italia NON SI PUO' fare progresso finchè coloro che amano mangiare sopra le "gLandi opere" saranno al governo.
Chi è contro le centrali non è contro il progresso!!! Anzi, ma il progresso deve significare un passo avanti.
Eolico, idroelettrico, solare.
Non ci vuole molto. Questo SARA' VERO PROGRESSO!!!

UN PROGRESSO AMBIENTALE CHE OVVIAMENTE DEVE ESSERE AIUTATO DA TUTTI NOI, perfino dagli ingnoranti che odiano gli ambientalisti.
Un piccolo e banale esempio. Per alimentare la lucetta rossa delle tv, che spesso resta accesa per tutta la notte... in tutta europa, la somma dell'energia usata da quella lucetta apparentemente insignificante, è l'equivalente prodotto da UNA CENTRALE NUCLEARE.
Era solo un esempio, fate voi.

E poi, penso che possiamo benissimo continuare a pagare l'energia alla francia. Tra le tante cose che paghiamo care, non è certo la più inutilmente corrisposta allo stato.
flash81-votailprof
flash81-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Le centrali nuclerari piu' vicino all'Italia si trovano a 22Km dalla Svizzera e 12Km dalla Slovenia...Non e' che succede un danno a queste due, l'Italia si salva e poi noi come al solito siamo sempre piu' indietro degli altri. Centrali nucleari si, ma con la clausola di una netta diminuzione dei costi energetici per il consumatore e le aziende. In questi anni si sta puntando su fonti alternative (per esempio l'eolico), ma come si puo' ben notare la bolletta e' sempre piu' cara....
studingegn-votailprof
studingegn-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"Ethan;158421":
Queste frasi o allusioni simili, mi fanno salire la pressione a 300... in italia NON SI PUO' fare progresso finchè coloro che amano mangiare sopra le "gLandi opere" saranno al governo.
Chi è contro le centrali non è contro il progresso!!! Anzi, ma il progresso deve significare un passo avanti.
Eolico, idroelettrico, solare. Non ci vuole molto. Questo SARA' VERO PROGRESSO!!!
Purtroppo non è tutto così semplice e veloce:
1)Il solare richiede troppi spazi per essere alternativo ma potrebbe essere di aiuto come uso integrativo di tipo privato edilizio.
2)L'Eolico ha bisogno di aree idonee ma incredibili sono le limitazioni normative.
3)L'idroelettrico trova spazio ma non in maniera preponderante visto che l'Italia ha dei piccoli bacini a riguardo.

Misure cmq necessarie ma ma non immediate!
Mi piacerebbe che fossero sufficienti ma tecnicamente dubito che bastino!
francescoaegee-votailprof
francescoaegee-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"Ethan;158421":
Le 4(mila) teste di cotanto organo genitale, che invece credono a tutto quello che la televisione vuol far loro credere, probabilmente non hanno fatto visita alle famiglie francesi e americane che vivono vicino le centrali nucleari.
Non mi interessa il nucleare. Non penso nemmeno che sia una cosa positiva, proprio per le scorie che tu citi. Però è di un'ipocrisia bestiale dire il nucleare no. E poi continuare a consumare energia elettrica prodotta da una centrale nucleare. Perdipiù quando è ubicata a pochi km dai confini nazionali.
Cmq per la cronaca io ho fatto visita alle famiglie rumene che vivono vicino alle centrali nucleari. Gente simpatica, contenta di avere delle centrali vicino casa.
Perchè di fatto il problema delle centrali sono le scorie. Le scorie finiscono sepolte in fondo agli oceani dentro cubi di cemento armato, così che i disastri sono procastinati di migliaia di anni. Modo poco furbo dunque per chi crede in un progresso al quale viene puntata na bomba ad ologeria.
folgore693-votailprof
folgore693-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
caro ethan io dirò grazie agli ambientalisti quando la mia macchina camminerà non con la benzina ma con le cazzate che dicono in giro loro.......Il nucleare è la risposta ad una grandissima sete di energia che oramai la terra chiede.tra 20 anni(se ne rimaniamo ancora fuori)l'italia sarà uno dei pochissimi paesi in europa a non avere una risorsa di energia nucleare per la produzione di energia elettrica.io ho degli amici in francia in una piccola cittadina "phenix" credimi...in tanti anni sti tizi mai avuto problemi..neanche di impotenza:D e alla faccia pergiunta hanno famiglie molto numerose e figli sani.Quindi smettiamola di dire broccolate allo stile greenpeace..non vorrei che spuntasse qualche testo scorrevole di protesta pure qui.......:D.Chi rifiuta l'idea del nucleare dà segno di una enorme ignoranza.il problema scorie?sempre in francia si è avuta la risposta....hanno stoccato le scorie cxon scadenza 100 anni e hanno istituito una équipe che nel frattempo studierà il modo per renderle meno inquinanti dopo questi 100 anni. e poi dico con la svizzera..la francia..la germania e tra un po la spagna che hanno un casino di centrali vicino alla nostra cara italia.....cosa cambia se per una volta costruiamo una centrale noi e almeno il male(se di male dobbiamo parlare)ce lo facciamo noi????E poi tu che fai tanto il figlio dei fiori...lo sai che oggi giorno il rischio di tumori e mortalità è dato dalle onde radio di cellulari e apparecchi simili?che facciamo torniamo al telegrafo?o ci muniamo di tappeti e falò e comunichiamo con le nuvolette....???:Dil vero ambientalista non è chi fa il prodicatore...ma chi rispetta quel poco di natura non facendo l'animale e chi usa i mezzi pubblici anzicchè usare la macchina anche per andare al bagno.
ethan-votailprof
ethan-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"FOLGORE693;158765":
il vero ambientalista non è chi fa il prodicatore...ma chi rispetta quel poco di natura non facendo l'animale e chi usa i mezzi pubblici anzicchè usare la macchina anche per andare al bagno.

Devi, ringraziarli cmq e se ne entri a far parte anche tu non sarai mai considerato come tu li hai apostrofati, anzi, ti farà bene anche alle tasche. Questo più che essere ambientalisti è essere intelligenti.

Detto questo, vabbè è inutile tanto se cambio idea io o tu non riusciamo a cambiare le cose, giusto??? Quindi facciano pure quello che vogliano. Spero di avere torto alla fine, sia su centrali che sul ponte.
folgore693-votailprof
folgore693-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Io non tollero e non sopporto forme fanatiche ed estreme di ambientalismo.Un esempio che mi colpì molto...si parla di animalisti...un ramo dell'amnientalismo...fu il caso delle famose carrozze del senato di catania.Di cosa parlo?parlo della protesta singolare di 4 pazzi che esigevano la sostituzione dei cavalli da traino per le carrozze con delle auto o macchinari motorizzati a causa delo sforzo che i cavalli dovevan subire nel percorso.la richiesta morì lì.....ma quel fatto mi fece capire che al mondo ci sono esseri e sottolineo ESSERI che vivono in un mondo tutto loro.io quando faccio l'ambientalista...non vado in giro a sparare stronz*** sull'ambiente e sul perbenismo...lo faccio e basta.quando vado alle famose scampagnate o ai picnic tutto quello che si deve buttare non lo lascio lì come alcuni baroni fanno soprattutto qui a catania.quando apro i rubinetti a casa e dovunque non faccio sprechi e soprattutto quando sono a casa cerco di usare l'energia elettrica nello stretto e indispensabile,avevo pure pensato di installare un impianto fotovoltaico se avessi avuto qualche soldo.
ethan-votailprof
ethan-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"FOLGORE693;158922":
Io non tollero e non sopporto forme fanatiche ed estreme di ambientalismo.Un esempio che mi colpì molto...si parla di animalisti...un ramo dell'amnientalismo...fu il caso delle famose carrozze del senato di catania.Di cosa parlo?parlo della protesta singolare di 4 pazzi che esigevano la sostituzione dei cavalli da traino per le carrozze con delle auto o macchinari motorizzati a causa delo sforzo che i cavalli dovevan subire nel percorso.la richiesta morì lì.....ma quel fatto mi fece capire che al mondo ci sono esseri e sottolineo ESSERI che vivono in un mondo tutto loro.io quando faccio l'ambientalista...non vado in giro a sparare stronz*** sull'ambiente e sul perbenismo...lo faccio e basta.quando vado alle famose scampagnate o ai picnic tutto quello che si deve buttare non lo lascio lì come alcuni baroni fanno soprattutto qui a catania.quando apro i rubinetti a casa e dovunque non faccio sprechi e soprattutto quando sono a casa cerco di usare l'energia elettrica nello stretto e indispensabile,avevo pure pensato di installare un impianto fotovoltaico se avessi avuto qualche soldo.


Vabbè ma tu porti esempi che ovviamente non rappresentano il "soggetto" in questione!!! Quelli là vanno oltre il fanatismo, sono come gli estremisti di destra che di notte vanno a picchiare quelli che escono dai centri sociali, o che mettono le bombe sulle porte di questi!

Tutto quello che tu dici di fare, come dicevo prima è da persona intelligente, prima che da ambientalista. Ma tu mi vuoi venire a dire che con una centrale nucleare vicino casa tua dormiresti sonni tranquilli??? Pensaci bene e poi rispondi.
"Anche se sono francesi, usiamo lo stesso energia proveniente dal nucleare". Certo! Non vorrei pero' vederne costruire di nuove.
In ogni caso, ripeto, stiamo a vedere quello che succederà e vedremo chi avrà "ragione" o meno.
folgore693-votailprof
folgore693-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
e per quale motivo dovrei avere paura????ha più di vent'anni che vivo e viviamo vicino sigonella...dove sono presenti anche missili corto raggio arricchiti con uranio....sono atterrati durante la guerra del golfo U2 con possibili testate atomiche...e non so quali alte sorprese hanno in quegli hangar.....quando mi sono brevettato parà statunitense...appena ci allontanavamo ci facevano il culo...penso che patatine e bibite non erano quello che custodivano.
ethan-votailprof
ethan-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
...contento tu! :rolleyes:
folgore693-votailprof
folgore693-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
allora ho ragionme quando dico che è si tratta solo di fobia di vivere accanto ad una centrale......
metodico-votailprof
metodico-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
sul nucleare bisogna fare delle considerazioni prima di porsi il problema se ritornare al suo utilizzo in Italia. Premettendo che si sono spesi milioni di euro per smantellare quelle esistenti, prima del loro ciclo di vita utile di sfruttamento e unici nel mondo a fare questa scelta dopo il disastro di Chernobyl. Il nucleare da fissione ha bisogno come materie prima del minerale uranio, che sta anch'esso esaurendosi come disponibilità (infatti la Francia e altri paesi utilizzano il plutonio contenuto negli armamenti militari nucleari in disuso proveniente dalla Russia e dai paesi satelliti e nuovi stati ex sovietici. Quello che c'è è sempre più costoso anche perchè difficile da estrarre. Costruire una centrale comporta un investimento di milioni di euro con la realizzazione dell'impianto tra dieci-quindici anni. C'è ne sarà ancora di uranio disponibile e a prezzi ragionevoli ? Ho i miei dubbi. Discorso diverso investire nella sprimentazione della fusione nucleare che supera il problema reperibilità dell'uranio, o quelle di futura quarta generazione.
Diverso è il caso delle centrali cosiddette “a neutroni veloci” o “autofertilizzanti” (a volte
dette di “quarta generazione”) che sono in grado di sfruttare l’isotopo 238 dell’uranio per ottenere energia. L’uranio 238 è oltre 100 volte più abbondante di quello 235; pertanto questo tipo di centrali risolverebbero alla base ogni problema di scarsità di uranio minerale. Un certo numero di centrali autofertilizzanti sono state costruite e sperimentate negli anni ’70 in Europa, Giappone, e negli Stati Uniti. Di queste, nessuna ha dato buoni risultati. Tutte sono state chiuse e sono in corso di smantellamento. Al momento c’è un tentativo di ritornare a considerare i sistemi a neutroni veloci, ma non esistono per ora nuovi prototipi in costruzione. Anche ammesso che sia possibile sviluppare questa tecnologia come un modo pratico per produrre energia, non possiamo aspettarci
che abbia un impatto prima di diversi decenni da oggi. Su questi dati non vedo bene un ritorno al nucleare con le tecnologie attuali.
:: ALAGOAS ::
cyberpunk-votailprof
cyberpunk-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Premetto, visto che il popolo italiano è di fondo ignorante, per andare contro qualcosa o qualcuno, nn significa che bisogna appartenere alla fazione opposta:
Nucleare certo...in America + della metà sono state limitate e alcune smantellate, in Spagna nn esistono più, in Germania le stanno smantellando, in inghilterra? qualcuno ne ha vista una? e come mai in Italia, quando tutti le stanno smantellando, noi le costruiamo? perchè vogliamo risparmiare, nn abbiamo soldi per altre fonti energetiche sicure, pulite, che possano davvero fare la differenza.
Perchè nn abbiamo soldi? un debito pubblico che ogni anno aumenta...il parlamento europeo nel 2007 ha fatto i complimenti ha Prodi per aver abbassato il debito pubblico italiano (e nn di poco, 25miliardi di euro, dal 5,7% al 3,8%), debito pubblico che dal 2001 al 2006 era aumentato spropositamente grazie a "sua santità" come si è definito a "Porta a Porta", Silvio Berlusconi.
Sapete la storia di Rete4? l'UE ci fa pagare 300milioni di euro all'anno fino a quando Rete4(che occupa una rete illegalmente) nn lascerà il posto a Europa7, canale che legalmente si è aggiudicato la rete.
Dal 1999 al 2008 fanno 300milioni X 9 anni = 2700 miliardi di euro che GLI ITALIANI, devono pagare all'UE, al posto di Berlusconi(visto che i soldi gli mancano, patrimonio di 9.9miliardi di euro dei beni DICHIARATI).
Il nostro debito pubblico aumenta e aumenta, il petrolio aumenta, causa di una guerra americana che noi gli stiamo finanziando, a proposito: gli ARABI(lo scrivo in maiuscolo per la serietà dei popoli), han detto che il petrolio per loro è molto più basso, il prezzo che viene fatto alle 7sorelle è inferiore a quello che ci viene venduto, ma l'america deve recuperare i soldi che spende per esercito e armamenti.
Sapete perchè il pane e la pasta sono aumentati? nn credete a quei 4 ignoranti che dicono <<è salito il prezzo del grano>>, NON E' VERO! il prezzo è lo stesso, aumenta solo perchè si comincia a pagare di più per i trasporti e per il commercio(riccolegato alla guerra americana per prendersi il petrolio).
Tutti questi argomenti ci riportano al nucleare, tecnologia sorpassata, nn solo per produzione, ma anche per quanto riguarda l'impatto ambientale.
Avessimo i soldi faremmo altro, ma visto che nn ci sono che volete fare? distruggere la nostra Italia? e poi che volete fare altro? il ponte sullo stretto che è destinato a crollare da solo? le discariche vicino a ospedali e campi che producono frutti e vegetali di ottima qualità(terreni su cui senza esami è stato dato l'ok al loro deturpamento e inquinamento)?
Se per qualcuno tutti questi discorsi sono da definirsi "comunismo", o che ne so io quale stronzata possano dire, sapete che rispondo: questo significa essere civili, essere responsabilmente e culturalmente presenti alla vita della nazione, ESSERE ITALIANI!

Pagine: 12

Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email