telematico-votailprof
telematico-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Avete sentito l'ultima sfuriata della Chiesa?Ha addirittura gridato ad attacco terroristico le parole del presentatore del concerto del primo maggio che semplicemente si chiedeva come mai la Chiesa non abbia permesso i funerali a Welby concedendoli invece a Pinochet.Mi sembra assurdo che alla Chiesa viene data la possibilità di usare queste parole forti senza motivo e per lo più dopo che una persona le ha ricordato un peccato che davvero la Chiesa
ha commesso!!! e sopratutto come il mondo politico ritenga giusto la sfuriata della Chiesa!!!
Mah...ma davvero l'Italia si sta ridicolizzando...
Voi cosa ne pensate?
fid-votailprof
fid-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
la penso esattamente come te,hanno aggredito un libero pensatore che in uno spazio pubblico ha voluto esprimere la propria idea nella massima libertà ed educazione.
beltipo-votailprof
beltipo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Mah, sai, con tutti gli errori che la chiesa può avere fatto, questo tiro al piccione ostante mi preoccupa. Sembra che in Italia la chiesa sia l'unica a non potere parlare...Dovete accettare anche chi è diverso da voi...
maruti77-votailprof
maruti77-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
ehm...ecco....diciamo che in Italia la Chiesa non dovrebbe avere proprio alcuna voce, lo Stato è laico e loro potrebbero pensare un pò più ai fatticelli loro.......in ogni caso fossero solo quelle dette le magagne della Chiesa Cattolica (come Istituzione, non come Credo ovviamente...).

Aridatece Savonarola!! :)
fid-votailprof
fid-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
se la chiesa pretende di fare politica deve accettare a sua volta di essere criticata.

Oggi la parte lesa più che essere la chiesa è quel cantante che credo che abbia detto cose del tutto sensate e ragionevoli criticando la scelta della chiesa di non voler celebrare i funerali di Welby quando viceversa quotidianamente si ammette questo rito per assassini come Pinochet,Franco ed in italia mafiosi e camorristi
fid-votailprof
fid-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
ritratto ciò che ho appena detto,ho riletto attentamente la frase del cantante:

«Il Papa ha detto che non crede nell'evoluzionismo. Sono d'accordo, infatti la Chiesa non si è mai evoluta» «Non sopporto che il Vaticano abbia rifiutato i funerali di Welby. Invece non è stato così per Pinochet, a Franco e per uno della banda della Magliana. È giusto così. Assieme a Gesù Cristo non c'erano due malati di Sla, ma c'erano due ladroni».

Giusto nei contenuti sbagliato nelle invettive e nei toni
roots86-votailprof
roots86-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
la chiesa ne sta combinando di tutti i colori!!
evviva gli uomini liberi!!
fid-votailprof
fid-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
cmq non crocifiggerei lo speaker,in italia esiste la libertà di pensiero e di critica
shawna-votailprof
shawna-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
ma che c'entrava quella battuta al concerto del primo maggio?sarà stato anche suo pensioero e sua libertà riferirla aal pubblico,ma nn m è piaciuta la sua temutissima precisazione:le battute erano concordate!
dottor_male-votailprof
dottor_male-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
BelTimpo ma che ...... dici????? cioè su 1984 ( il libro ) si parla di bispensiero....ma il bispensiero rispetto alle tue parole non è niente!!!! LA CHIESA IN ITALIA NON HA IL DIRITTO DI POTER PARLARE????? ma se ci rompe tutti i giorni e in tutte le forme! Attualmente non credo che in italia, purtroppo, ci sia qualcosa che condizioni le scelte politiche più della chiesa... E QUESTO è UN MALE! alcuni delle posizioni su cui la chiesa ostinatamente si impone, sono praticamente anacronistiche ( come l'uso del profilattico...in africa muoiono come le mosche di fame e di aids e la chisa continua a restare rigidamente sulle sue posizioni???). Insomma, le mie opinioni su chiesa e papa saranno un pò troppo negative, ma credo che anche chi è cattolico, tranne chi è propio bigotto, non condivida pienamente le posizioni della chiesa, sopratutto l'atteggiamento del papa...
beltipo-votailprof
beltipo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"Dottor_Male;106816":
BelTimpo ma che ...... dici????? cioè su 1984 ( il libro ) si parla di bispensiero....ma il bispensiero rispetto alle tue parole non è niente!!!! LA CHIESA IN ITALIA NON HA IL DIRITTO DI POTER PARLARE????? ma se ci rompe tutti i giorni e in tutte le forme! Attualmente non credo che in italia, purtroppo, ci sia qualcosa che condizioni le scelte politiche più della chiesa... E QUESTO è UN MALE! alcuni delle posizioni su cui la chiesa ostinatamente si impone, sono praticamente anacronistiche ( come l'uso del profilattico...in africa muoiono come le mosche di fame e di aids e la chisa continua a restare rigidamente sulle sue posizioni???). Insomma, le mie opinioni su chiesa e papa saranno un pò troppo negative, ma credo che anche chi è cattolico, tranne chi è propio bigotto, non condivida pienamente le posizioni della chiesa, sopratutto l'atteggiamento del papa...

Ma vedi il problema qual'è? In Italia, appena la chiesa dice una cosa, QUALSIASI cosa, tutti a dire: vergogna, peccato, orribile, assurdo, inaudito, a morte tutti. La chiesa come ovvio può parlare, e guai se non potesse, però mi stupisce che appena apra bocca venga attaccata.

La chiesa fa il suo mestiere, porta avanti le sue idee. Perchè nessuno si indigna quando gli altri esprimono le loro idee? Non ho mai visto nessun al concerto del 1 maggio parlare male delle prediche nelle moschee italiane, ne servizi contro il movimento di questo o quel partito.

Sai c'è un attegiamento di strisciante prevenzione che mi lascia allibito.

PS mi permetti di dire che il paragone con il bispensiero è perlomeno "astratto"?
shawna-votailprof
shawna-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
con sta storia del profillattico!!!fatti un giro in questo stesso forum e vedi quanto sia molto più grave che ragazzi nn cattolici e per niente bigotti nn lo usino x ben altri motivi!
e suvvia!! basta avere i paraocchi e stigmatizzare solo la chiesa
francescoaegee-votailprof
francescoaegee-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"beltipo;106817":
Sai c'è un attegiamento di strisciante prevenzione che mi lascia allibito.

PS mi permetti di dire che il paragone con il bispensiero è perlomeno "astratto"?

Vengo da una settimana in Olanda, a discutere di democrazia e libertà di parola, in compagnia di ragazzi catanesi, olandesi, turchi e bulgari.
Un programma variegato che tra l'altro ci ha permesso di partecipare ad un workshop sul teatro. A tale workshop ho avuto la possibilità di riflettere su quali dovrebbero essere i limiti della satira e credo che le idee che mi sono venute a galla siano perfettamente riciclabili in questo discorso.
Quando la satira offende? Quando diventa fuori luogo?
A pochissimi piace essere vittime della satira, pochi quelli che sono capaci di accettare le critiche che vi si nascondono quando sono sotto fuoco, tanti invece, quasi tutti, quelli, che ridono di gusto ad una buona battuta quando altri sono le "vittime", quelli che difenderebbero in ogni modo la satira e il diritto alla satira. Mi sono posto queste domande e trovare una risposta non è stato immediato.
La satira, e forse anche la stessa critica, stona quando ha per soggetto figure deboli, vittime della società.
Stona una battuta sugli ebrei nei lager.
Stona una battuta sul presunto personaggio storico morto in croce e che si è sacrificato per l'umanità.
Stona una battuta sui disabili e le loro disabilità.
Stona una battuta sui poveri e le povertà.
E anche la stessa idea di criticare una di queste categorie risulta unpolitically correct, a meno di non avere prove certe a riguardo.
Come accusare gli ebrei di esserci voluti andare loro nei campi di concentramento, o l'agnello sacrificale di essersi voluto immolare per soddisfare un suo ego, o dire che i disabili e i poveri sono tali per loro libera scelta?

La satira ha un senso quando attacca un potere forte, qualunque esso sia.
La critica ha un senso quando attacca persone che hanno realmente la possibilità di cambiare la loro condizione cambiando la propria volontà.

Il grado di incidenza nella vita dell'italiano medio dell'UCOII è 0. La satira sull'UCOII ha poco senso oggi perchè non è riconosciuta come potere forte da nessuno dei lettori di questo forum immagino.

Spero che quel che ho scritto non sia stato troppo prolisso e sufficientemente chiaro. Da questo discorso vorrei ripartire prima dei prox attacchi o difese alla satira.
beltipo-votailprof
beltipo-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Non mi pare si parlasse di satira, ma si parlasse di attacchi deliberati. Basati sul fatto che la chiesa non può dire nulla...
francescoaegee-votailprof
francescoaegee-votailprof - Ominide - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
"beltipo;106869":
Non mi pare si parlasse di satira, ma si parlasse di attacchi deliberati. Basati sul fatto che la chiesa non può dire nulla...


«Il Papa ha detto che non crede nell'evoluzionismo. Sono d'accordo, infatti la Chiesa non si è mai evoluta» «Non sopporto che il Vaticano abbia rifiutato i funerali di Welby. Invece non è stato così per Pinochet, a Franco e per uno della banda della Magliana. È giusto così. Assieme a Gesù Cristo non c'erano due malati di Sla, ma c'erano due ladroni».

O si tratta di satira o di critica. L'uso della lingua ...non crede-sono d'accordo-iinfatti... a me sembra satirico (che non vuol dire affatto comico).
Non sopporto.... a me sembra critica... non fosse che completa con "è giusto così, c'erano 2 ladroni".

Dunque è a tutti gli effetti satira. Di buono o cattivo gusto?
E se fosse critica? C'è uno scontro in atto, ed è molto evidente. L'Osservatore Romano parla di terrorismo, mi auguro si trattasse di satira anche in questo caso, non di semplice critica.

Ma chi è criticabile perchè critica?
E' criticabile lo speaker perchè è monotono? Bagnasco è meno monotono?
E' criticabile perchè... "Basati sul fatto che la chiesa non può dire nulla".
Insomma se ho ben capito secondo quest'affermazione è criticabile chi critica la libertà di parola e di espressione altrui.
Fermo restando dunque tutto il diritto della chiesa di comunicare i dittatori e scomunicare i malati, vi dovrebbe essere anche tutto il diritto di criticare questa o quell'altra azione. Anche per il comune cittadino anche per lo speaker di una manifestazione. Dunque se la chiesa deve poter dire tutto quel che vuole... perchè i laici anticlericali devono godere di un diverso diritto?
E quando l'Osservatore Romano accusa gli anticlericali di TERRORISMO, solo perchè hanno espresso la loro opinione o critica, non si potrebbe quasi dire che si vorrebe che i laici non potessro dire nulla, esattamente come avveniva 150 anni fa?

Pagine: 12345

Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 341 Punti

Comm. Leader
Ithaca

Ithaca Blogger 9254 Punti

VIP
Registrati via email