oiddie
oiddie - Eliminato - 97 Punti
Salva
come si formano i vulcani?
Jessica93
Jessica93 - Genius - 3813 Punti
Salva
Potresti leggere questo, che a mio parere, essendo abbastanza approfondito, chiarirà ogni tuo dubbio! Fammi sapere :hi

http://www.cosediscienza.it/geo/08_vulcani.htm
anny=)
anny=) - Moderatore - 30557 Punti
Salva
Guarda qui:
http://www.skuola.net/altre-materie/geologia/i-vulcani-appunto.html
ciao :hi:hi

ma quanti compiti hai oggi?
Mary92*
Mary92* - Sapiens - 671 Punti
Salva
http://www.liceoberchet.it/ricerche/geo5d_06/oceania/vulcani.htm
kiakia_97
kiakia_97 - Genius - 2017 Punti
Salva
finalmente un argomento nel quale sn veramente
preparata!! ;)

I vulcani
I vulcani sono le discontinuità della crosta terrestre (spaccature) attraverso le quali, con manifestazioni varie, si fanno strada i prodotti dell'attività magmatica endogena: polveri, gas, vapori e materiali fusi solidi. La fuoriuscita di materiale è detta eruzione e i materiali eruttati sono:lava, cenere, lapilli, gas, scorie varie e vapore acqueo.
I vulcani non sono altro che testimonianze dell'esistenza, nelle zone profonde della litosfera, di masse fuse naturali dette magmi.

Struttura
Un generico vulcano è formato da strutture che in generale le si possono trovare in ciascuno di essi:
1) una camera magmatica, alimentata dal magma proveniente dal mantello; quando questa si svuota in seguito ad un'eruzione, il vulcano può accasciarsi e dar vita ad una caldera.
2) un camino principale, luogo di transito del magma dalla camera magmatica verso la superficie. 3) un cratere sommitale, dove sgorga il camino principale.
4) uno o più camini secondari, i quali, sgorgando dai fianchi del vulcano o dalla stessa base, danno certe volte vita a dei coni secondari.
5) delle fessure laterali, niente poco di meno che delle fratture longitudinali sul fianco del vulcano, provocate dal suo rigonfiamento o sgonfiamento. Esse permettono la fuoriuscita di lava sottoforma di eruzione fessurale.
-Meccanismo delle eruzioni.
Il raffreddamento solidifica il magma e ne provoca la cristallizzazione all'interno della camera magnatica, quando la tensione di vapore del residuo fuso supera la pressione esterna, si verifica il fenomeno eruttivo. Se l'eruzione si verifica in una fase precoce della cristallizzazione, l'attività sarà prevalentemente effusiva, con abbondanti efflussi lavici e formazione di vulcani di lava.
Se l'eruzione si verifica in uno stadio avanzato del consolidamento, l'attività sarà prevalentemente esplosiva, con formazione di coni di materiale piroclastico. In base a quanto sopra esposto i vulcani si possono dividere in effusivi ed esplosivi: quelli effusivi sono più lenti nelle eruzioni e sono causati dall'allontanamento di due zolle formandosi così un buco nella crosta terrestre dal quale esce lava. Questo tipo di eruzione è più prevedibile e lenta. Invece i vulcani esplosivi, come dice anche la parola, esplodono perché sono causati da accavallamenti di due zolle: la zolla più densa sta ferma invece quella meno densa si incunea sotto quella più densa; questo sfregamento causa:un surriscaldamento della crosta terrestre ,e dei Gas che accumulandosi non possono più restare e quindi salgono e rompono la crosta terrestre e fuoriescono.

Classificazione dei vulcani
I vulcani possono essere classificati in base al tipo di apparato vulcanico esterno o al tipo di attività eruttiva: entrambe queste caratteristiche sono strettamente legate alla composizione del magma e della camera magmatica.

Tipo hawaiano.
Le eruzioni avvengono da lunghe fratture e crateri. Il magma è molto fluido e dà luogo estese colate di lava.

Tipo islandese.
Le eruzioni avvengono attraverso lunghe fenditure.

Tipo stromboliano.
Magmi viscosi danno luogo ad un'attività duratura caratterizzata dalla emissione a intervalli regolari di fontane di lava e brandelli di lava che raggiungono centinaia di metri di altezza e dal lancio di lapilli e bombe vulcaniche. La ricaduta di questi prodotti crea coni di scorie dai fianchi abbastanza ripidi.

Tipo vulcaniano.
Sono eruzioni esplosive nel corso delle quali vengono emesse bombe di lava e nuvole di gas cariche di ceneri. Le esplosioni possono produrre fratture, la rottura del cratere e l’apertura di bocche laterali.
Classificazione dei vulcani in base al tipo di apparato vulcanico esterno.
Vulcani a scudo.
Un vulcano a scudo presenta fianchi con pendenza moderata, ed è costruito dall'eruzione di lava fluida. La lava tende a costruire tali enormi coni a bassa pendenza in quanto la sua scarsa viscosità le consente di scorrere agilmente sul terreno o sotto di esso, nei tubi di lava, fino ad arrivare a molti km di distanza senza consistente raffreddamento. I maggiori vulcani del pianeta sono vulcani a scudo. Il nome viene ovviamente dalla geometria degli stessi, che li fa assomigliare a scudi appoggiati al terreno.

Vulcani a cono
Troviamo un vulcano a cono quando le lave sono acide. In questi casi il magma è molto viscoso e trova difficoltà nel risalire, solidificando velocemente una volta fuori. Alle emissione laviche si alternano emissioni di piroclastiti, ossia materiale solido che viene sparato fuori e che, alternandosi con le colate, forma gli strati dell’edificio. Eruzioni di questo tipo possono essere molto violente, poiché il magma tende ad ostruire il camino vulcanico creando un “tappo”; solo quando le pressioni interne sono sufficienti a superare l’ostruzione l’eruzione riprende, ma nei casi estremi ci può essere un’esplosione che può arrivare a distruggere l’intero vulcano . Il vulcanismo di questo tipo è presente lungo il margine continentale delle fosse , ossia dove il magma proviene dalla crosta, ove le rocce sono di composizione più eterogenea.

tratto dalla mia tesina!! ;) :hi
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email