• Fisica
  • problemino di fisica sulla legge oraria

XGiadaX
Rispondi Cita Salva
Io non ho ben chiro cosa sia la legge oraria, e x le vacanze devo risolvere dei problemi su essa. Mi aiutate a risolverli???
Questo x esempio: come si fa?:cry

Un'automobile si muove a 80 km/h. Scrivi la sua legge oraria.


GRAZIE MILLE IN ANTICIPO!!!!!!:love
Progettista HW
Progettista HW - Genius - 2540 Punti
Rispondi Cita Salva
Ok, ti spiegherò tutto... dammi tempo, modificherò più volte questo post. (Avevo già spiegato ciò in un altro post, ma non fa niente)

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Nella fisica meccanica, in particolare nella descrizione del moto rettilineo (cioè lungo una linea retta) esistono due relazioni: moto uniforme (velocità costante) e moto uniformemente accelerato (accelerazione costante), che si possono descrivere tramite due formulette, dalle quali si possono ricavare tutte le altre per trovare tutte le altre grandezze.
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Prendiamo prima la grandezza "velocità". Come si può capire intuitivamente, la velocità misura la rapidità con cui varia la posizione. Infatti, se tu, da un luogo, ti sposti fino ad un altro luogo, cambi posizione. La rapidità con cui vari questa posizione è la tua velocità. Ciò vuol dire che le grandezze in ballo per definire la velocità sono le due posizioni, iniziale e finale, e il tempo. Possiamo anche chiamare la variazione di posizione come spazio percorso.

Chiamiamo
[math]x_i[/math]
la posizione iniziale,
[math]x_f[/math]
la posizione finale,
[math]t[/math]
il tempo, impiegato a percorrrete lo spazio, e
[math]v[/math]
la velocità.
La velocità media
[math]\overline{v}[/math]
sarà quindi definita dalla seguente relazione:
[math]\overline{v} = \frac{x_f-x_i}{t}[/math]

Che potremmo anche scrivere come

[math]\overline{v} = \frac{s}{t}[/math]
, dove
[math]s[/math]
è lo spazio percorso.
Questa è una legge oraria, poiché è in funzione del tempo.

Se moltiplichiamo entrambi i membri per il tempo, allora otterremo quella che si chiama legge del moto uniforme (velocità costante), dalla quale, con le dovute trasformazioni, puoi ricavarti le relative grandezze:

[math]\overline{v}t=x_f-x_i[/math]
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Per quanto riguarda l'accelerazione, potrai capire intuitivamente che l'accelerazione misura la rapidità con cui varia la velocità. La relazione sarà quindi dello stesso tipo della precedente, ma sarà necessario sostituire le posizioni con le due velocità, iniziale e finale.

Chiamiamo
[math]v_i[/math]
la velocità iniziale,
[math]v_f[/math]
la velocità finale,
[math]t[/math]
il tempo, impiegato a variare di velocità, e
[math]a[/math]
l'accelerazione.
L'accelerazione media
[math]\overline{a}[/math]
sarà quindi definita dalla seguente relazione:
[math]\overline{a} = \frac{v_f-v_i}{t}[/math]

Anche questa è una legge oraria, poiché è in funzione del tempo.

Se moltiplichiamo entrambi i membri per il tempo, allora otterremo quella che si chiama prima legge del moto uniformemente accelerato (accelerazione costante), dalla quale, con le dovute trasformazioni, puoi ricavarti le relative grandezze:

[math]\overline{a}t=v_f-v_i[/math]
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Quindi adesso hai queste due relazioni, rispettivamente per la velocità e per l'accelerazione:

[math]\overline{v}t=x_f-x_i[/math]

[math]\overline{a}t=v_f-v_i[/math]
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Possono però capitarti problemi in cui non hai alcuni dati, ad esempio la velocità finale
[math]v_f[/math]
... Come fare? Semplice! Basta combinare le due relazioni precedenti.
Ad esempio, per definizione, la velocità media
[math]\overline{v}[/math]
è la differenza tra la velocità finale e la velocità iniziale, diviso per due.
[math]\overline{v}=\frac{v_f+v_i}{2} \longrightarrow \overline{v}=\frac{1}{2}(v_f+v_i)[/math]

Se si sostituisce tale relazione alla prima legge del moto uniformemente accelerato, allora otterrai la seconda legge del moto accelerato.
XGiadaX
Rispondi Cita Salva
GRAZIE MILE!!
FINALMENTE HO CAPITO...:move
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
Amore e sessualità, quello che non sai sulla tua sicurezza

Lascia un messaggio ai conduttori Vai alla pagina TV

In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Andyb3105

Andyb3105 Blogger 925 Punti

VIP
Registrati via email