• Fisica
  • fisica.. l'attrito.. :(

    closed post best answer
martina65
martina65 - Sapiens - 686 Punti
Salva
raga aiutatemi x favore! ..non ho capito bene l'attrito.. chi può aiutarmi con una spiegazione (non troppo complicata)!? ..grazie!
Ali Q
Ali Q - Mito - 23936 Punti
Salva
Provo a darti una spiegazione, cercando di essere il più chiara possibile.

Supponiamo che tu abbia un pattino (o un oggetto qualsiasi) legato ad una estremità con una corda.
Con la mano tiri la corda trascinando l'oggetto dietro di te. Il corpo passa così da uno stato di quiete ad uno stato di moto.
La tua mano esercita sul corpo una forza F, che è la forza che mette appunto l'oggetto in movimento. Essa è supposta applicata al baricentro stesso del corpo.
A questo movimento si oppone però un'altra forza, che prende il nome di FORZA D'ATTRITO. Ogni volta che un corpo è in movimento, al suo moto si oppone la forza d'attrito.
La forza di attrito è infatti per definizione "la forza che si oppone al moto", ed è perciò sempre contraria alla forza che provoca il moto.

Torniamo all'esempio del pattino trascinato.
Il pattino è messo in movimento dalla forza F che gli si imprime.
Alla forza F si oppone però la FORZA D'ATTRITO. La forza di attrito è la forza che si origina tra il corpo e la sua superficie di contatto (es. il pavimento).
Essa tenderebbe a far restare il corpo nel suo stato di quiete.
Proprio perchè si origina tra il copro e la sua superficie di contatto, la forza di attrito si considera applicata nel punto si contatto tra corpo e superficie (e non al livello del baricentro del corpo come la forza F), diretta in senso contrario al moto.

Il moto di un corpo non può dunque avvenire se le forze che originano il moto non riescono a vincere la forza d'attrito.
Dunque se F<Fattr, il corpo resta in quiete.
L'attrito (o meglio, la sua entità) dipende dal tipo di superficie di contatto (es. camminare su un prato è differente che camminare sopra una lastra di ghiaccio, proprio perchè differente è l'attrito di queste due superfici: maggiore sul prato, minore sulla lastra di ghiaccio. Infatti più una superficie è liscia, minore è la forza di attrito che essa è in grado di esercitare. Questo perchè la forza di attrito dipende dalle "asperità" del terreno di contatto).

La forza di attrito può essere calcolata con una semplice formula: P x m.
Con m indico il coefficiente di attrito, che dipende dal tipo di superficie.
P è invece la risultante di tutte le forze VERTICALI che agiscono sul corpo (come il peso, ad esempio).
Quindi la forza di attrito è tanto maggiore quanto maggiori sono: le asperità della superficie (e di questo tiene conto m) e le forze verticali applicate al corpo (più il pattino è pesante più ti costa fatica metterlo in movimento, e questo perchè maggiore è l'attrito che ti oppone la superficie di contatto).

L'attrito può essere di due tipi: statico o dinamico. La prima è la forza che è necessario vincere per mettere in movimento l'oggetto e la seconda (minore della prima) la forza che è necessario vincere per MANTENERE l'oggetto in movimento.
Una volta che l'oggetto è in movimento, insomma, la superficie oppone meno attrito.
La formula è sempre Fa = m x P, ma nel primo caso si usa un coefficiente m maggiore e nel secondo minore, ricavabile da tabulati riportati nei libri.

Questo è tutto. Mancherebbe la spiegazione riguardo l'attrito radente e volvente, ma avevo paura di confonderti le idee. Per il momento credo ti sia sufficiente sapere questo. Spero di essere stata chiara. Ciao, un saluto!
anny=)
anny=) - Moderatore - 30557 Punti
Salva
Leggi qui
http://www.skuola.net/fisica/meccanica/attrito.html
http://www.skuola.net/fisica/meccanica/le-forze-di-attrito.html
ciao :hi
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email