Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
Talete appartiene agli ionici di Mileto ovvero ai filosofi prima di Socrate per questo detti presocratici che spiegano l'origine del mondo non più attraverso il mito ma attraverso un princpio primo e naturale: tale principio arché è la causa dell'origine di tutte le cose, ti incollo uno schemeto che ho fatto:

Ionici di Mileto:
Hanno in comune la convinzione che al di là di tutto esista una realtà unica ed eterna, un principio primo, arché, da cui tutte le cose si originano. i maggiori esponenti sono:
Talete: è il fondatore della scuola e fu, oltre che filosofo, un politico, un astronomo, un matematico e un fisico. Secondo Talete l'arché da cui tutto si origina è l'acqua, intesa anche come principio umido. La Terra sta sopra l'acqua.
Anassimandro: è il primo autore di scritti filosofici in Grecia. Secondo Anassimandro tutto si origina dell'infinito, indeterminato che tutto abbraccia e governa. Le cose derivano dalla sostanza Primordiale e si creano per separazione dei contrari.
Anassimene: Come Talete anche per lui il tutto si origina da una sostanza determinata aria o pneuma, l'aria è il principio del movimentoe di ogni mutamento.
lalli
lalli - Sapiens Sapiens - 820 Punti
Rispondi Cita Salva
grazieeee :hi:hi:hi
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
prego se hai dubbi postali qui
molotov
molotov - Sapiens - 670 Punti
Rispondi Cita Salva
Anassimandro e Anassimene si dice fossero uno "insegnate" e uno "alunno" ....?
Potresti spiegarmi.....
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
oh mama ma chilo dice? in genere c'erano i discepoli all'apoca il fondatore della scuola era talete e quindi questo fa pensare che entrambi fossero suoi discepoli poi abbiamo anassimene che continua ilpensiero di talete in termini diversi ed anassimandor che invece pone un pensiero più innovativo forse questo potrebbe essere il senso...
molotov
molotov - Sapiens - 670 Punti
Rispondi Cita Salva
ops ok .
Quindi erano tutti e due "discepoli " di Talete .....
Grazie per la spiegazione ......
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
si diciamo che talete fonda la scuola e loro stavano alla sucola di Talete...poi riprendono l'idea di talete ovvero dell'arché derivante da un unico principio che solo nel caso di Anassimandro assume tratti diversi ma sempre cmq in termini di un unico elemento...poi dopo toccherà ai pluralisti parlare di un origine caratterizzato da più elementi che i genere son oi 4 elementi
molotov
molotov - Sapiens - 670 Punti
Rispondi Cita Salva
Ma per quanto i termini chi erano i cosa pensavano i presocratici (qual'era la differenza tra filosofia prima di Socrate e quella da socrate in poi?) e cosa indica "filosofi di Mileto" (so che era un città dell'Asia minore)....
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
i filosofi di mileto osno una scuola ch enasce appunto a mileto fondata da talete che si ocucpa di stabilire l'oirigine di tutto cio che ocnosciamo a partire da un unico elemento! la differenza tra i fil prima e dopo Socrate sta prorpio nell'oggetto di studio Socrate è una sorta "sparti acque" della filosofia proprio perchè lui sposta l'interesse sull'uomo...immagina hce i primi filosofi hanno come scopo principale quello di spiegare l'origine di tutto in bause a case naturali che devono sostituire il mito che fino a quel momento spiegava tutto....con Socrate i problema principale è l'uomo!
molotov
molotov - Sapiens - 670 Punti
Rispondi Cita Salva
Qiundi i presocratici ragionano per scoprire la materia "originaria " di tutto e invece i "socratici " (se così si possono chiamare ) studiano le cause (in modo scientifico) di tutto ciò che accade....(credo voglia dire questo.....o ho capito male?)
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
no diciamo che la parte relativa ai presocratici in poi va bene, per quanto co ncerne la filosofia dopo Socrate quello che dici è vero ma solo in parte avremmo fil che indagano cmq sull'origine di tutto pensa ai filosofi cristiani o neoplatonici, ma diciamo che non sarà una regola come nei presocratici e lo scopo principale è lo studio e l'importanze che si da all'uomo! Socrate e Aristotele per dirti si occupano di morale ovvero del comportamento che deve acer el'uomo = Aristotele dirà uomo politico Socrate dirà che deve agire all'insegna del Bene inteso in senso Socratico e nn utilitaristico!
molotov
molotov - Sapiens - 670 Punti
Rispondi Cita Salva
Credo di aver capito ......
La filosofia abbracia tutti i campi del sapere ......
Come se non sbaglio Plaone che scrive nel"libro " Repubblica " riguardo la geometria e i geometri che si utilizzano il disegno come supporto ma non ragionano sul quadrato disegnato ma sul quadrato in sè....cioè con tutti i lati uguali....
IPPLALA
IPPLALA - Mito - 101142 Punti
Rispondi Cita Salva
Si si.... Quello perchè tu pensi all'idea di quadrato e non al quadrato disegnato
molotov
molotov - Sapiens - 670 Punti
Rispondi Cita Salva
Cioè a un quadrato con 4 lati uguali e 4 angoli uguali "così impossiblie da disegnare......."
IPPLALA
IPPLALA - Mito - 101142 Punti
Rispondi Cita Salva
Ah siii.... scusa, non avevo capito.... Per platone sono importanti le idee.... per esempio il tavolo è la proiezione dell idea di tavolo nel mondo iperuranio sul mondo sensibile.... Non puoi concepire materialmente l'idea di quadrato, perchè è qualcosa a cui si arriva solo con il pensiero

Pagine: 123

Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

manliogrossi

manliogrossi Blogger 2717 Punti

VIP
Registrati via email