simx
simx - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
Ciao ragazzi mi servirebbe un aiuto e so che voi potrete sicuramente darmeloo, mi rivolgo sopratutto a francy che da come ho letto è laureata in filosofiaaa e immagino la sua bravura.

Allora dovrei rispondere alle seguenti domande

1) Spiega secondo Kant quali sono le tre facoltà in cui si articola la conoscenza, quali sono le competenze di ciascuna di esse e qual'è il rapporto che sussiste tra loro?

2) Legalità e moralità in Kant.

3) Significato di dialettica in Hegel

4) Qual'è lo scopo che si propone Hegel con la fenomenologia dello spirito

5) Commenta la frase: "La verità è un mobile esercito di metafore" di Niechtze

Ragazzi vi prego è urgentissimo! GRAZIE GRAZIE GRAZIE....
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
)inizio precisando che per Kant posso conoscere solo ciò di cui faccio esperienza, il fenomeno, la razionalità ordina i dati dell'esperienza
l'uomo ha tre facoltà raZionali che sono
* intuizione sensibile = ovvero i dati carpiti immediatamente dai sensi e sono gia spazializzati e temporalizzati
* intelletto = il momento in cui si formano i giudizi
* ragione
nel primo punto si ha l'incontro tra la ragione e la cosa sensibile. na volta carpiti i dati èp compito dell'intelletto di dare giudizi, l'intelletto si serve per i giudizi delle categorie in cui i dati si vanno ad incasellare. I giudizi che da l'uomo possono essere:i:
* Analitici = quando il predicato non aggiunge nulla al contenuto del soggetto
* Sintetici = quando il predicato aggiunge qualcosa al contenuto del soggetto
* A priori = a prescindere dall’esperienza
* A posteriori = dipendono dall’esperienza.
Con qesta teoria Kant riesce ad assicurare l'universalità alla scienza (tutti gli uomini emettono gli stessi giudizi sulla stessa cosa = la conoscenza è uguale per tutti). é perciò l'uomo che temporalizza e inquadra la realtà.

2) legalità è quando le azioni sono conformi a leggi che indicano l'agire, mentre la moralità è quando l'uomo agisce secondo leggi che hanno la pretesa di funzionare come modello all'azione, l legig morali nn prescrivono come quelle giuridiche qualcosa in nome di un altro, ma in nome della ragione, nella legge morale dovere e l’impulso coincidono.

3) é il cammino, la realizzazione dello Spirito Assoluto e il modo in cui si manifesta nel reale attraverso tre momenti:
- tesi = stato di partenza
- antitesi = stato di opposizione
- sintesi = incontro tra tesi e antitesi

4) tratta della coscienza individuale che esce dalla sua individualità per diventare universale.


Hegel riproporrà infine l'intero percorso, sia quello individuale che quello dello stesso Assoluto, nella "Enciclopedia delle scienze filosofiche".
La fenomenologia ha 4 momenti:
- la coscienza
- l'autocoscienza
- la ragione
- lo spirito.

5) "Che cos’è dunque la verità? Un mobile esercito di metafore": con questa affermazione N intende sradicare il concetto di verità oggettiva, l'uomo deve continuamente interpretare i fatti. La verità per N è un insieme di errori indispensabili al divenire.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 341 Punti

Comm. Leader
Registrati via email