La_Padrina_89
La_Padrina_89 - Genius - 5347 Punti
Rispondi Cita Salva
Ciao francy,
eccomi di nuovo con richieste su filosofia!
A quanto pare, la prof esterna di filo, una tra le più esigenti e brava del nord-ovest, è fissata con Hegel. Io per quel tizio nutro un odio profondissimo...è insensato! Sono andata a riguardarlo sugli appunti di skuola.net nella sezione "filosofia" ma ci sono svariate pagine su di lui e non so quali guardare (se li guardo tutti ho paura di confondermi le idee)
Mi potresti dare un sito dove Hegel è spiegato BENE e soprattutto SEMPLICEMENTE?
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
cosa ti serve qualcosa di specifico?
La_Padrina_89
La_Padrina_89 - Genius - 5347 Punti
Rispondi Cita Salva
si allora, l'ho guardato dagli appunti xké sul libro è impestato, ma sugli appunti non ho chiare delle cose, tipo
- differenza tra intelletto e ragione sintetica
- tutto ciò che è reale è razionale e viceversa: vuol dire che realtà= pensiero??? del tipo che se io penso, penso la realtà??:|
- "il vero é l'intero" boh questa frase è arabo x me
- la dialettica è la legge fondamentale cdel reale e la sintesi è la tesi arricchita dell'antitesi...e questo serve all'assoluto x prendere consapevolezza di sé? e la storia è semplicemente il percorso dell'assoluto che acquisisce coscienza di se stesso?
- cosa significa che il soggetto, nella riflessione, scopre di essere oggetto? Che c'entra con l'assoluto e la dialettica? e la coscienza infelice?
- l'uomo è libero o no???
- perché x lui questo assoluto è cattivo??

E' assurdo! ma hegel era famoso tra i suoi contemporanei? qualcuno lo leggeva o andava alle sue lezioni? che suicidio sociale...

mamma mia sono un caso disperato
ciosby
ciosby - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
alcuni filosofi dovettero cambiare università x tenere le lezioni in quanto tutti andavano a seguire il buon vekkio hegel...

diciamo ke è un caposaldo della cultura di quel tempo.
quelli ke sn venuti dopo, un pò come x nietsche, si sn limitati a contraddirlo o accettare le sue tesi.

nn credo si possa imparare sto tipo in poco tempo.... magari datti uno sguardo alla parte generale... se vuoi un consiglio.... pensa agli autori minori, magari della sinistra hegeliana, cosi butti un pò di fumo negli okki e cerchi di evitare il domandone. ;)
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
Scusa se ti rispondo solo ora, ma ero in ferie...Spero di nn essere arrivata troppo in ritardo!

1) le differenze con kant?
Hegel ricerca un sistema filosofico che sia sistematico. Egli è affascinato dalla politica tanto da proporre un sistema filosofico che faccia rientrare anche lo stato, Kant non si occupa dello stato, la morale inoltre per Hegel non è come per Kant un imperativo che l'uomo puo decidere ma è lo stato che decide ciò che è giusto o meno (pur preservando un certo grado di rispetto dell'individuo). Inoltre Hegel inserisc eil concetto di storia come un rivelarsi dello Spirito,, cosa che Kant nn fa e ancora H parla di giustificazionismo storico, mentra kant no.
Hegel si rifà alla Critica della Ragion Pratica per togliere da essa ogni forma di dogmatismo: la realtà si risolve "io assoluto".

2) "il vero è l'intero", "il pensiero è realtà"??
ti cito tutta la frase: "Il vero è l'intero. Ma l'intero è soltanto l'essenza che si completa mediante il suo sviluppo. Dell'Assoluto si deve dire che esso è essenzialmente Risultato, che solo alla fine è ciò che è in verità; e proprio in ciò consiste la sua natura, nell'essere effettualità, soggetto, o svolgimento di se stesso. Per quanto possa sembrare contraddittorio che l'Assoluto sia da concepire essenzialmente come risultato, basta tuttavia riflettere alquanto per renderci capaci di questa parvenza di contraddizione. Il cominciamento, il principio, l'assoluto, come da prima e immediatamente vien pronunziato, è solo l'Universale. Se io dico: “tutti gli animali”, queste parole non potranno mai valere come una zoologia; con altrettanta evidenza balza agli occhi che le parole: “divino”, “assoluto”, “eterno”, ecc. non esprimono ciò che quivi è contenuto; e tali parole in effetto non esprimono che l'intuizione, intesa come l'immediato. Ciò che è pié di tali parole, e sia pure il solo passaggio a una proposizione, contiene un divenir-altro che deve venire riassimilato; ossia è una mediazione". (tratto da Grande Antologia Filosofica, Marzorati, Milano, 1971, vol. XVIII, pag. 498)
Tutto questo per dire che la realtà è come un organismo unico, in cui si manifesta l'assoluto. Il tutto è composto da singole parti che nel tutto trovano un significato proprio come gli organi del corpo umano! Queste singole parti nn costituiscono la realtà che è costituita solo dal tutto!

3) le partizioni della filo: idea, natura, spirito
Sono le tre fasi di realizzazione dello Spirito Assoluto in cui
- TESI = idea in sé = Il mondo nn è ancora creato ma essite come intenzione, come progetto
- ANTITESI = idea fuori di sé = la natura
- SINTESI = idea che torna in sé = lo Spirito, torna al suo essere iniziale ma dopo esser passato della Natura
A questi tre momenti corrispondono tre indiriziz filosofici:
- Logica, che si divide in dottrina dell'essere, dottrina dell'essenza e dottrina del concetto;
- Filosofia della natura, hce si divide in meccanica, fisica e organica;
- Filosofia dello Spirito.

4) ti rispiego la dialettica: essa si articola in 3 momenti che servono a spiegare il divnire, il cambiamento delle cose:
- Tesi= è la cosa in sé che significa solo ciò che è
- Antitesi = nega la tesi ovvero la cosa in sè, ed è essenziale afifnché si verifichi il cambiamento
- Sintesi = è il momento di fusione tra tesi e antitesi qui l'oggetto supera la sua negazione.

5) relazione tra finito e infinito?
La risposta è nella dialettica stessa!

6) Nella Fenomenologia dello spirito parla di coscienza...coscienza infelice, servo-signore...ma cosa c'azzecca con assoluto e company?
Rientra perchè è inserita nel campo dell''autocoscienza che in Hegel nn significa essere coscienti di sé, ma saper vivere con gli altri. Ma poichè l'autocoscienza del singolo si scontra con quella degli altri individui essa si realizza dallo scontro con gli altri e da qui il rapporto tra SERVO E PADRONE.

7) arte religione e filo servono all'uomo x fargli capire che fa parte dell'assoluto?
Nell’Enciclopedia Hegel si occupa delle categorie che permettono la realizzazione dell’autocoscienza. Tale realizzazione passa per dei momenti quelli dell'arte, religione e filo corrispondono al terzo e ultimo momento dell'Enciclopedia quello della Filosofia dello Spirito in cui la sintesi, ovvero la FILOSOFIA DELL'ASSOLUTO consta a sua volta di 3 momenti:
tesi = arte = momento dell'intuizione
antitesi = religione = qui il momento nn è solo intellettivo perchè ocn la Religion l'uomo può rappresentare la sua fede, viverla.
sintesi = filosofia = l'idea torna in se stessa ed è libera e si identifica con la storia della filosofia


Poi una cosa...nella 3^ prova c'era domanda sul divenire hegeliano, bisognava parlare della dialettica, illustrarla e dire xké il principio di contraddizione (l'antitesi) è così importante. ho scritto che la tesi è l'idea in sé, antitesi= idea fuori di sé e sintesi= idea per sé e che l'antitesi è importante xké nel confronto con "altro" , in qst momento di opposizione, si recupera l'idea che prima era inconsapevole...e poi tipo che l'assoluto segue questo processo e la sintesi= tesi arricchita dell'antitesi.. pensi possa andare?
Si l'antitesi è l'idea che torna in sé...Cmq si perfetta come risposta!
mitraglietta
mitraglietta - Mito - 62599 Punti
Rispondi Cita Salva
allora visto che nn è più stato aggiornato questo thread e visto che la risposta al dubbio di caterina è stata data proporrei la chiusura del thread...chiudo. detto e fatto :hi alla prox!
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email