• Filosofia
  • Kant...qlk dubbio all'alba della verifica...

Noe16m
Noe16m - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
Ciao a tutti,non ho mai scritto in qst forum ma penso che potrà essermi di grande aiuto..domani ho la verifica su Kant,la critica della ragion pure e della ragon pratica ma vrei dei dubbi che purtroppo non ho avuto il tempo di chiedere al mio prof...
1_E' giusto affermare che Kant esclude il principio di causa finale proprio del razionalismo per introdurre un principio di casualità intrinseco in ognuno di noi che ci spinge ad agire causalmente??

2_non riesco proprio a capire che cosa si intende con spazio,rappresentazione delle forme esterne e tempo,cm rapp delle forme interne...

3_quale sarebbe la diff tra le categorie dell'intelletto e l'io penso?alla fine entrambe hanno funzione sintetizzatrice e nificatrice..ql sarebbe allorala diff??

4_per qnt riguarda gli IMPERATIVI CATEGORICI del primo tipo che esempio si può fare ,comportati come se la tua massima di condotta dovesse valere da legge universalema nella vita pratcia un esempiO??
Vi prego,chiunque abbia tempo,vogia e capacità mi aiuti!!!
Grazie mille...
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
1) non è del tutto corretto, nel senso per Kant le regole e le leggi naturlai non sono nell'umo, ma nellla natura, tuttavia egli postulo che il sistema di sintetizzazione dei dati dell'intelletto funzioni nello stesso modo per tutti gli uomini, assicurando in qualche modo un livello di uniiversalità della conoscenza

2)I dati che nella critica son presi dall'intelletto non sono mai totalmente gressi ma sono gia spazializzati e temporalizzati: lo spazio che è geometrico è il luogo delle forme, ed è ricavato dalle esperienze esterne. il tempo è la forma del senso interno perchè non può essere determinato come per lo spazio da fenomeni esterni(tu fai esperienza dello spazio ma non del tempo), poichè il tempo non appartiene ne a figure ne a luoghi, ma il tempo è un'intuizione dell'uomo.

3) L'io penso è una sorta di categoria delle categorie che garantisce che i dati siano categorizzati in tutti gli uomini nello stesso modo, l'Io Penso è un'unità universale.

4) Gli imperativi sono prescrizioni che indicano l'agire umano e indicano agisci come se....quello che hai indicato dice che l'uomo deve sempre agire non nel suo interesse ma come è bene agire in quella situazione se vuoi ti faccio un esempio stupido:
se vedi che facendo una firma falsa tu ne trai vantaggio, magari penalizzando un'altra persona, l'imperativo ti dice di non firmare perchè la morale non si indirizza verso un tuo bene, a il bene per tutti quindi firmare sarebbe moralmente sbagliato
Noe16m
Noe16m - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
m aquindi per quanto riguarda lo spazio è tratto dall'esperienza e vi corrisponde la geometria invece il tempo è a priori ,all'interno di ognuno di noi e vi corrisponde la matematica...giusto?
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
anche lo spazio anche è A PRIORI, qui li trovi spiegate benissimo:
[url=http://209.85.135.104/search?q=cache:mOSBMfnO2-IJ:www.filosofico.net/kant89.htm+spazio+tempo+kant&hl=it&ct=clnk&cd=1&gl=it]clicca[/url]
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email