• Filosofia
  • il cielo stellato sopra di me,la legge morale in me

zwa223
zwa223 - Erectus - 110 Punti
Rispondi Cita Salva
Qualcuno saprebbe aiutarmi a fare un commento su questa affermazione fatta da Kant nella Conclusione della Critica della Ragion Pratica?
Non so davvero dove sbattere la testa!!!!!!!!!!1 Aiuto vi prego!!!!!!!!!:O_o
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
il cielo stellato sopra di me la legge morale dentro di me: é la conclusione della critica della ragion pratica, e cita la legge morale dentro di me poichè secondo quella che passa sotto il nome di seconda rivoluzione copernicana fatta da kant, la legge morale e la morale in genere non sono al di fuori dell'uomo, ma all'interno dell'uomo e per morale kant intende una serie di prescrizioni che indirizzano l'agire umano e possono essere le massime che sono valide in alcune circostanze e non per tutti gli uomini e gli imperativi, assoluti e categorici che prescrivono all'uomo il modo di agire per essere un soggetto morale. Se l'uomo kantiano non avesse la morale ma fosse solo quello della pura non avrebbe colori, con la pura l'uomo diventa soggetto morale si eleva tra tutte le altre creature e può tendere al noumeno. Il noumeno l'uomo non lo può conoscere, ma tuttavia con la pratica può tendere ad esso e postulare, quindi non dimostrare poichè il postulato non dimostra l'esistenza di nulla, l'esistenza di Dio, dell'anima e del mondo che tuttavia rimangono "sopra di me", come dirà kant proprio perchè indimostrabili.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

manliogrossi

manliogrossi Blogger 1784 Punti

VIP
Registrati via email