• Filosofia
  • differenze prove esistenza di Dio

lau90
lau90 - Genius - 3444 Punti
Rispondi Cita Salva
ciao!! ekkomi qui a rompervi!!hihi...dp tnt volte ke scampo l'interrogazione di filosofia sabato arriverà la mia ora..e ho bisogno di un aiutino...mi servono (abbastanza sintetiko) sulla prova delle esistenze di Dio di Sant Agostino, Sant Anselmo,Sant Tommaso..e se c'entra qlcs con loro Pomponazzi...grazie...aspetto una risp...thankssss...ciau
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
ciao lau prima o poi tocca sempre!!!! :lol

Sant'Anselmo: Sant’Anselmo vuole provare l’esistenza di Dio con delle prove razionali e lo fa seguendo una strada ontologica, ovvero partendo dal concetto di Dio e muovendosi per intuizione: dal concetto che ognuno ha di Dio.
Dio E’ un Concetto di Perfezione, per questo non può mancare dell’esistenza, se non si esiste non si è perfetti.
Prove razionali sull’Esistenza di Dio:
1. Argomento dei gradi della Bontà = Nel mondo ci sono cose buone, ma mai assolutamente buone, ci deve essere così un Bene Assoluto da cui le cose traggono il loro grado di bontà e questo Bene Assoluto è Dio.
2. Argomentazione dei gradi dell’Essere = esiste un Essere Assoluto da cui le cose traggono il loro grado essere ed E’ Dio.
3. Argomentazione Ontologica = è la prova di Sant'Anselmo più conosciuta, che ricava dal concetto dell’Essere di Dio dal concetto di Perfezione: Dio E' Massima Perfezione e in quanto tale non Può mancare dell’Esistenza

Sant Tommaso: San Tommaso vuole dare maggiore spazio all’uomo e per questo deciderà di scindere l’ambito della fede da quello della ragione, entrambi irrazionali, che seppur distinti hanno dei punti di contatto detti anche Preambula Fidei:
* La verità è una e non può essere contraddetta.
* La ragione fornisce all’uomo cinque vie da cui ricavare l’Esistenza di Dio:
1. Ex Motu: o anche via Cosmologica secondo cui tutto ciò che si muove è mosso da altro, per questo di movimento in movimento si deve arrivare ad un Motore Immobile (= Aristotele): Dio.
2. Ex Causa: o anche via causale secondo cui di causa in causa si arriva ad una causa incausata, Dio.
3. Ex Possibili Et Necessario: secondo cui il mondo terreno è il mondo della contingenza, ovvero che è così, ma che potrebbe anche essere diverso e questo presuppone l’esistenza di un mondo del Necessario, per cui Dio c’è.
4. Ex Gradu: Nel mondo esiste la gradualità dell’essere: si parte dall'essere inorganico, organico…, ciò presuppone l’idea di un Bene Completo: Dio.
5. Ex Fine: Le cose tendono tutte necessariamente ad un fine, Dio E' il Fine di tutte le cose

Sant'Agostino: Non fa una vera e propria dimostrazione razionale come gli altri due Santi ma affronta il problema della Dimostrazione dell'essitenza di Dio in relazione alla Verità: che non è al di fuori ma dentor l'uomo l'uomo tanto più si avvvicinaalla Verità tanto più si avvicina a Dio che E' la verità, non a caso Agostino dira che la ragione è illuminata dalla fede, la vera conoscenza quindi spetta in questi termini solo all'uomo di Fede, al "Credente".
DImostrare la Certezza che si possa conseguire a alla Verità è in Agostino dimostrazione dell'Esistenza di Dio: Ci sono delle Verità superiori all'uomo egli ne riconosce due tipi:
1. intellectus: facoltà di intuire le verità eterne illuminate da Dio;
2. ratio: facoltà di discorrere.
Sono le verità Eterne ed Immutabili che dimostrano l'Esistenza di Dio che Ha Tre Caratteristiche:
1. Essenza per Eccellenza
2. l’Essere Stesso
3. Luce per Cui la Ragione vede la Verità


su geocities ho trovato questo schema he riassume quello che ti ho scritto su Sant'Agostino:

Pomponazzi: Pomponazzi dice che cioè che si giudica essitente o giusnto per FEDE non ha un valore filosofico. Egli diversament dai filosofi sopra e dal Cristianesimo non crede all'immortalità dell'anima al ontrairo per lui l'anima è mortale poichè essa agisce sempre a contatto ocn la materia. Egli da prorpia quella che è definita dottirna della doppia verità (tipica dell'aristotelismo di Averroé), secondo cui esistono due verità:
1. verità di fede
2. veritàfilosofiche

entrambe osno indipendenti fra di loro la filosofia è indipendente dalla fede (diverso da S.Agostino dove la fede illumina la conoscenza) Egli non nega l'Esistenza di DIo in virtù della doppia Verità tuttavia nella sua filosofia cerca di dimostrare ocn la ragione anche gli incantesimi e le cose magiche: Gli astri, i Pianeti sono strumenti nelle mani di Dio, che Sispone di loro, tutti i fenomeni dipendono da un ordine naturale preciso, Dio usa gli astri come veicolo Intermedio per agir sul mondo, non ci osno spiegazioni perccoò soprannaturlai alla magia, tutto dipende dagli astri e dai pianeti e dalle loro influenza. Ma se tutto è gia costituito gerarchicamente con cosa si identifica la lbertà dell'uomo? coincide per il filosofo con questo ordine razionale della natura.
lau90
lau90 - Genius - 3444 Punti
Rispondi Cita Salva
E' PERFETTOOOOO!!!!! oddio ma km farei snz di te?????????? :P
grazie mille veramente..poi se oggi mentre studio mi viene qlc dubbio ti dico..ok?
grazie ankora..
bacioni
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
ok lau postalo qui di seguito così chiariamo insieme tutti i dubbi!
lalli
lalli - Sapiens Sapiens - 820 Punti
Rispondi Cita Salva
Avevo bisogno proprio d te!!!per doman devo studiare talete..non e che sai darm qualche aiutino per semplificare un po il casino che ce sul mio libro?
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
silalli te lo spiego ma ti apro un altro thread per evitare problemi ciao ciao!
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Max

Max Geek 691 Punti

VIP
Registrati via email