• Filosofia
  • Condizione di vita delle donne di ieri e oggi..AIUTO!!!!!

    closed post
Angie Croft
Angie Croft - Erectus - 120 Punti
Rispondi Cita Salva
:(
Allora...
1 Grazie x il Benvenuto!

Devo fare una specie di tema sulle condizioni di vita delle donne di ieri e di oggi;
le donne nn poteveno Votare, erano escluse da qualsiasi azione militare e di comando....
Poi?
Si lo so sono una scansa fatiche..x favore me lo potete formulare bene?
GRAZIE RAGAZZI!!!:thx MI SERVE OGGI!!
Angie Croft
Angie Croft - Erectus - 120 Punti
Rispondi Cita Salva
grazie...nn mi rispondete...
Classika
Classika - Genius - 7012 Punti
Rispondi Cita Salva
ma vuoi una risposta dopo 10 minuti?
magari se aspetti si collegano i webmaster e ti danno una mano!
Angie Croft
Angie Croft - Erectus - 120 Punti
Rispondi Cita Salva
a ok ma ke cosé webmaster?
Classika
Classika - Genius - 7012 Punti
Rispondi Cita Salva
i webmaster sono gli utenti sbardy, daniele e pillaus che hanno creato il sito...
cme tutti noi hannno degli impegni e vanno all'università...
cmq specifica megli cosa vuoi sapere... magari ti possono aiutare anche gli altri!

http://www.skuola.net/page.php?id=1508
pukketta
pukketta - Mito - 72506 Punti
Rispondi Cita Salva
ci sono molti miei appunti sulle donne...basta cercare;)
io non posso aiutart xke ho 2 interr domani..
SnuSniuk
SnuSniuk - Genius - 8075 Punti
Rispondi Cita Salva
qnd devi ocnsegnare sta ricerca?
io neh o fatta una motlo simiele in prima e devo ritrovarla
peggamari
peggamari - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
sai che basta che dici che le donne sono sempre state trattate come delle merde??
peggamari
peggamari - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
se vuoi posso darti qualche consiglio
tipo che puoi mettere in evidenza che a sparta erano le donne che avevano una posizione di maggior rilievo nella famiglia...mentre ad atebe era tutto il contrario...questo per l'antica grecia..

poi negli egizi le donne non erano considerate esageratamente inferiori alla figura maschile.. lo prova il regno di cleopatra..poche volte nei regni antichi una donna era al vertice di uno stato...

un'altra donna che in letteratura(anche se in un 'epoca successiva) ha una rilevanza fondamentale è didone nell'eneide...se ti serve poi posso anche spiegarti perchè..

appunto anche nella letteratura le donne sono poco presenti..nella letter. la presenza più impo è appunto qlla di diodone perche altre donne erano protagoniste solo syìtate in grecia con apollonio rodio con gli Argonauti..ma cosi sto un po divagando....

donne tututu amiche di sempre...

poi c'è come figura impo la poetessa saffo..alla quale si ispirò catullo...

a Roma le donne erano in sintesi o nobildonne(Matrone)che erano molto distaccate da tutta la vita politica dedicata solo alsesso maschile..oppure erano, secondo la letteratura che è l'unica testimonianza che ci perviene, che erano creature di malaffare, perfide come sempronia nel de catilinae coniuratione o approfittatrici come la Lesbia catulliana..

come possiamo ancora constatare oggi nell'ebraismo la donna è sottomessa... nelle branche più estremiste non può nemmeno perlare di fronte a un uomo..

Con l'avvento del cristianesimo la donnanon viene più lapidata ma comunque nn può assumere posizioni importanti nella gerarchia ecclesiastica
ed è vista come un peccato con il quale l'uomo si allontana da Dio...poi Dante comincerà a vedere la donna come angelicata..cioè come un mezzo per avvicinarsi a Dio (Beatrice).

durante il medioevo vengono uccise migliaia di donne perche ritenute senza giustificazione streghe.. spero che tu abbia letto il codice da vinci.. tratta questo problema della donna.. non vederlo come una critica alla chiesa però ma solo oggettivamente con fatti storici..

non si può negare che anche il cristianesimo pur predicando l'uguaglianza abbia destinato alla donna una posizione inferiore..le donne non possono diventare preti in sostanza.. e un prete nn si può sposare perche da gran parte della chiesa il sesso è ancora visto come peccato...non si accorgono però che ala fine nn sono tanto le donne ma gli uomini a essere dei maiali..per la max parte delle volte..

poi passerei a elisabetta prima d'inghilterra che promosse la cultura nel suo paese e poi direttamenrte all'età moderna con il diritto di voto ottenuto solo da pochi decenni...

poi mi ricollegherei al mondo musulmano che va tanto di moda....

e su quello c'è tanto da dire...
HailieMalfoy
HailieMalfoy - Sapiens - 312 Punti
Rispondi Cita Salva
Beh, aggiungerei rispetto a quello che ha detto peggamari della visione di boccaccio sulla donna, particolarmente diversa, tipica dello stile "borghese". Lo si vede in Peronella, ma soprattutto in Lisabetta da Messina, novella più complessa che fa leva sullo studio della personalità femminile.James Joyce, sarebbe ingiusto non chiamarlo in causa, visto che scrisse in gente di Dublino un capitolo dedicato ad una donna (uno tra i più belli, secondo me), chiamata Evelyn, nel quale analizza la personalità della ragazza che decide di restare accanto alla famiglia nonostante le angherie fatte su di lei, dimostrando forza nel carattere (e per la prima volta la donna non è presentata come una femminuccia, nel vero senso del termine), piuttosto che scappar via con il suo amore del tempo, un marinaio. Sarebbe interessante mettere in luce il periodo fascista. Le donne, venivano viste solo come madri e mogli, e molto spesso purtroppo è ancora così visto che in una delle ultime statistiche fatte siamo tra gli ultimi posti al mondo per presenza di donne in politica. Poi, non lo so... ci dovrei pensare... zì!
Spero di averti dato una mano, e di aver detto qualcosa d'intelligente... adìos
mitraglietta
mitraglietta - Mito - 62599 Punti
Rispondi Cita Salva
vabbeh chiudo ciao!
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 281 Punti

Comm. Leader
Registrati via email