Skikki
Skikki - Habilis - 170 Punti
Rispondi Cita Salva
salve a tutti gg la prof se ne uscita dicendoci di fare un commento a qesta frase:"Humanas actiones non ridere, non lugere, neque detestari, sed intelligere" (le azioni umane non vanno derise, compiante o detestate, ma capite.) dopo aver studiato Spinoza io nn so da dv metterci mano qualkuno mi aiuta ee x domaniiiii


HELP ME!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
Dato che Spinoza aveva tolto alla sostanza la volontà e l'intelletto derivava il fatto che la causa sui "è il fondamento e la causa di ogni cosa, ma non vuole nulla" cioè non vuole nessun telos o finalismo agendo solo per necessità. Spinoza creava quindi la libera necessità ovvero una via di mezzo fra la libertà e la schiavitù, infatti il comportamento umano deriva da due cause: la libertà (causa interna all'uomo) e la necessità (causa esterna all' uomo). La libertà però non consiste nel libero arbitrio, cioè nella capacità di scelta dell'uomo fra il bene e il male, ma nell'adesione al bene, cioè a Dio. "Humanas actiones non ridere, non lugere, neque detestari, sed intelligere" (= le azioni umane non vanno derise, compiante o detestate, ma capite.) tratto da qui
paraskeuazo
paraskeuazo - Genius - 74901 Punti
Rispondi Cita Salva
Quella frase esplica l'intero intento di Spinoza nei confronti dello studio delle passioni umane, come dice Francy, nn si limita a condannarle a dire quali sono buone e quali dannose come epicuro e le filosofie ellenistiche, ma si propone semplicemente di capirle e comprenderle, per cercare di gestire al meglio il nostro sforzo di autoconseravzione e vivere bene...
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email