Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
1)Come concilia empedocle il divenire delle cose co l'eternità dell'essere di parmenide?
Per Empedocle, l'uomo puo conoscere solo ciò di cui puo fare esperienza, se vuole andare o,ltre l'uomo deve affidarsi all'intelletto: l'essere per Empedocle è eterno, come per Parmenide, Empedocle spiega che il divenire delle cose va spiegato tramite con l'unione e la separazione degli elementi che compongono le cose, il fuoco (Zeus), l'aria (Era), l'acqua (Nesti) e la terra (Edoneo).
La forza che unisce i 4 elementi è l'Amore; quella che tutto divide è l'Odio. Odio e amore nn si fermano mai si muovo sempr ee determinano il divenire delle cose e questo è il modo in cui egli concilia Eraclito(che parlava del divenire delle cose) a Parmenide.

2) Cosa intende spiegare empedocle attraverso le due forse di Amore e Odio?
te lo ho scritto su sono due forse che tutto uniscono e tutto dividono con esse spiega il divenire.

3) In che cosa consiste la visione ciclica del cosmo di empedocle?
Per Empedocle il cosmo vive ciclicamnete secondo quattro fasi:
1 = amore prevale su tutto e si forma la terra
2 = in cuici osno sia odio che amore ma prevale l'amore
3 = in cui l'odio ha la meglio sull'amore
4 = c'è solo odio = fine della realtà
oogni volta che si arrive all'ultimo stadio poi il processo ricomincia ciclicamente poich? l'amore tutto unisce e l'odio tutto divide. L'universo si crea quando a prevalere è l'amore, che tutto unisce. QUesto continuo ritornare degli eventi da si che gli essere scotano le loro colpe con le reincarnazioni, solo chi si purifica potrà tornare a vivere con gli dei. A diff degli atomisti = l'anima è divina

4)In che cosa si differenziano i "semi" di anassagora dalle "radici" di empedocle?
Le radici sono l'aria, l'acqua, la terra e il fuoco che sono uniti da amore e divisi da odio.
I semi (o omeomerie). A
nche Anassagora ritiene che ciò che è presente nel cosmo permanga in quantità costante, ma, diversamente da Empedocle, non crede che gli elementi originari siano solo quattro. Anassagora ritiene che tutti gli elementi del cosmo siano costituiti da semi (spèrmata) di numero infinito. Esistono i semi della carne, della roccia, della terra, del fuoco, e di tutte le sostanze, il fatto che una sostanza sia ciò che è, è dovuto alla presenza maggioritaria del seme di quella sostanza rispetto agli altri (la roccia è roccia perché in essa vi sono presenti in modo maggioritario i semi della roccia). Questo significa che in ogni cosa del cosmo sono presenti tutti i semi di tutte le cose, ma la specificità che la rende una cosa precisa è dovuta alla maggioranza del numero di semi di quella cosa precisa (ad esempio, nella roccia sono presenti anche i semi dell'acqua, ma la roccia è ciò che è perché in essa sono maggiori i semi della roccia). I semi saranno chiamati più tardi da Aristotele omeomerie (parti simili). I semi non hanno un numero definito, sono presenti nel cosmo in numero infinito, in quanto non sono entità indivisibili, ma divisibili all'infinito.
(tratto da www.forma-mentis.it)

5)Perchè anassagora sostiene la tesi secondo cui tutto è in tutto?
Tutto è costituito dai semi che sono in tutte lec ose

6) Quanli sono, rispetto ai filosofi precedenti, le idee innovative di anassagorta riguardo la divinità?
perchè parla di NOUS intelligenze divina che muov ei semi = il nous è come un'itelligenza divina che muove i semi

7) A quale esigenza risponde la tesi atomistica per cui devono esistere particelle non ulteriormente divisibili?
Al fatto che l'atomo sia l'ultima delle parti che va a costituire gli elementi e che a sua volta non sia costituito dsda altro da sé

8 ) A quale doppia esigenza risponde l'affermazione degli atomisti secondo cui deve esistere il vuoto?
è lo spazio in cui gli atomi risiedono, è lo spazio in cui gli atomi subiscono quelle deviazioni che permettono il crearsi delle cose

9) Quali sono le qualità che secondo democrito appartengono alle cose e quali, invece quelle che appartengono solo agli organi di senso?
Democrito ticonsoce le "qualità soggettive" (o sensibili) e le "qualità oggettive" (relative agli oggetti): Democrito ritenne che alcune qualità fossero realmente presenti nelle cose e valide per tutti mentre che altre fossero soltanto soggettive o sensibili, dovute cioè alla struttura e alla natura degli organi di senso umani.

10) Perchè gli atomisti non avvertono ol bisogno di introdurre il divino al fine di spiegare l'esistenza del mondo?
Perchè cercano una spiegazione che sia quanto più di tipo scienticico - naturale
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
Amore e sessualità, quello che non sai sulla tua sicurezza

Lascia un messaggio ai conduttori Vai alla pagina TV

In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

eleo

eleo Moderatore 18252 Punti

VIP
Registrati via email