flower18
flower18 - Habilis - 160 Punti
Rispondi Cita Salva
scusate qualcuno potrebbe controllarmi questi appunti su fichte e dirmi se vanno bene x favore?

Fichte: l’idealismo etico
Noi intendiamo io puro, principio di ogni cosa, pensiero ed attività spirituale. Con Fichte abbiamo la metafisica del pensiero ciò vuol dire che la ricerca della sostanza di una cosa non è nella realtà ma nel pensiero soggettivo.
Fichte considera la filosofia dogmatica degna di persone passive. L’idealismo è per lui la filosofia dei giovani perché l’io è creatore.
Secondo lui, la vera natura umana è quella morale, possiamo definire il suo un idealismo etico.
Dopo la lettura della critica alla ragion pratica, pubblicò un libro anonimo che come stile si avvicinava molto a quello di Kant. Viene riconosciuto ed invitato ad insegnare all’università. Qui un suo assistente aveva proposto nei suoi testi che noi dobbiamo parlare di Dio come ordine morale dell’Universo. Il senato accademico richiamò Fichte il quale disse “se non siamo liberi di scrivere quello che vogliamo, io do le dimissioni”. Vennero cacciati dall’università. Fichte cercò lavoro ma ben presto sua moglie che era infermiera si ammalò e lo contagiò di un male che in breve tempo lo portò alla morte.
Importantissimi da ricordare sono i discorsi alla nazione tedesca che egli scrisse per suscitare uno spirito nazionalistico.
Secondo Fichte l’io penso di Kant non può essere solo legislatore della natura, ma deve essere anche creatore.
Esso si struttura in:
1. TESI (realtà*) L’io pone se stesso
2. ANTITESI< (negazione*) L’io pone il non io 1
3. SINTESI (limitazione*) L’io pone il non io per farsi io 2
1 vengono sistemate come le categorie di Kant
2 il rapporto tra realtà e negazione è limitazione
L’io pone se stesso secondo il principio logico di identità a=a io=io
Esso ha una natura morale Se io sono messo alla prova è vero che sono moralità? La vita va vissuta. Bisogna cercare di superare il non io, che rappresenta gli ostacoli e ci allontana dalla moralità.
Il non io non è autonomo ma è creato per controbattere l’io. Il non io viene quindi creato da noi.
L’io per realizzarsi come moralità si è trasformato in non io.
Finché viviamo ci limitiamo sempre ad essere morali sapendo comunque che la moralità assoluta non la raggiungeremo mai.ù


grazie in anticipo!
baci
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 248 Punti

Comm. Leader
.anonimus.

.anonimus. Tutor 43870 Punti

VIP
Registrati via email