TinaD
TinaD - Erectus - 84 Punti
Rispondi Cita Salva
Ciao... Devo collegare alla mia traccia la bomba atomica con l'inquinamento acustico... So che molte persone sono rimaste sorde o comunque hanno avuto dei problemi all' udito... Sapete dirmi i numeri?? Grazie mille :)

Aggiunto 11 minuti più tardi:

Vi prego è urgente!!!!
Ivanhoe19
Ivanhoe19 - Habilis - 240 Punti
Rispondi Cita Salva
L’energia nucleare scaturisce da reazioni che avvengono nel nucleo dell’atomo costituito da protoni, cioè particelle a carica elettrica positiva e neutroni particelle a carica neutra.
Tali reazioni permettono di ricavare una grandissima quantità di energia termica e possono essere di due tipi: la fissione e la fusione nucleare.
LA FISSIONE NUCLEARE
si ha una fissione quando si riesce a dividere in due parti il nucleo atomico di un elemento molto pesante come l’uranio. Ciò può avvenire scagliando, mediante complesse apparecchiature, neutroni, contro il nucleo che viene spaccato. Come risultato si ha la creazione di due atomi di più piccoli e contemporaneamente l’emissione di una grande quantità di energia. Questo è dovuto dal fatto che una parte della massa del nucleo diviso si trasforma in energia, in quanto calcolabile con la famosa formula dovuta da Albert Einstein E=mc2
LA FUSIONE NUCLEARE
La reazione di fusione segue un procedimento inverso da quello della fissione: invece di dividere in due parti un atomo pesante si fa in modo di unire due atomi leggeri per formarne uno più pesante.
Purtroppo la tecnologia attuale non ci permetterebbe ancora la fusione nucleare controllata a causa delle altissime temperature necessarie per avviare la reazione.

ALBERT EINSTEIN

Albert Einstein (Ulma, 14 marzo 1879 – Princeton, 18 aprile 1955) è stato un fisico e filosofo tedesco naturalizzato svizzero, e in seguito statunitense. È indicato come uno dei più importanti studiosi del XX secolo. Conosciuto soprattutto per le sue teorie sulla relatività ristretta e sulla relatività generale, ricevette il Premio Nobel per la Fisica nel 1921 grazie alla sua spiegazione dell'effetto fotoelettrico e "per i suoi contributi alla fisica teorica". Dopo la formulazione, nel novembre 1915, della teoria della Relatività generale la fama di Einstein dilagò in tutto il mondo. Era un successo insolito per uno scienziato e, durante gli ultimi anni della sua vita, la fama di Einstein non fece che aumentare, superando quella di qualunque altro scienziato della storia. Nella cultura popolare, il suo nome divenne ben presto sinonimo di intelligenza e di grande genio. La sua immagine rimane a tutt'oggi una delle più conosciute al mondo. Il 2 agosto 1939 Einstein firmò una lettera per il presidente degli Stati Uniti Franklin Delano Roosevelt in cui chiedeva al governo americano di interessarsi alle ricerche nucleari per prevenire l'eventuale costruzione di una bomba atomica da parte di Hitler. Il 3 settembre scoppiò la seconda guerra mondiale. Per tutta la vita Einstein si pentirà amaramente di aver firmato questa lettera e di aver quindi indirettamente contribuito a premere il pulsante che avrebbe fatto cadere la bomba atomica su Hiroshima. Einstein si dichiarò sempre pacifista per istinto, non per ideologia o teoria intellettuale ma per una profonda avversione per ogni specie di crudeltà e di odio.
Il 2 dicembre 1942 allo stadio universitario Stagg Field di Chicago Enrico Fermi portò a termine la prima reazione nucleare a catena prolungata: in accordo con la formula di Einstein la massa si trasformò in energia. Il 15 aprile 1945 Einstein rinunciò alla sua carica di professore all'Istituto di Studi Superiori di Princeton e si ritirò a vita privata. Il 16 luglio nel deserto di Alamogordo nel Nuovo Messico venne fatta esplodere la prima bomba atomica sperimentale e il 6 agosto la prima bomba atomica non sperimentale distrusse Hiroshima. Nel gennaio del 1950 il presidente Truman autorizzò la costruzione della bomba H. Il 13 febbraio Einstein pronunciò alla televisione un discorso duro e senza remore contenente un appello contro i pericoli della corsa al riarmo. Nel 1955 firmò una dichiarazione di nove scienziati, nella quale si dichiarava che il mondo sarebbe stato annientato se la guerra non fosse stata abolita in un prossimo futuro. Pochi giorni dopo, il 18 aprile, alle sette e quindici del mattino, Albert Einstein morì all'ospedale di Princeton. Non si seppero mai le sue ultime parole poiché l'infermiera che lo vegliava non conosceva il tedesco.

LA BOMBA ATOMICA

La bomba atomica o bomba A è il nome comune della bomba a fissione nucleare. È un ordigno esplosivo, appartenente al gruppo delle armi nucleari, la cui energia è prodotta dal fenomeno della fissione nucleare cioè la scissione, spontanea o indotta, del nucleo atomico di un elemento pesante in due o più frammenti. La reazione a catena avviene in forma "incontrollata" e rapidissima in una massa di uranio 235 o di plutonio 239 altamente concentrati, nell'istante in cui la massa viene resa "super-critica".
Nell'uso comune talvolta il nome "bomba atomica" è esteso ad altre armi nucleari di potenza simile o superiore, includendo così anche le bombe che utilizzano l'altro tipo di reazione nucleare, la fusione dei nuclei di elementi leggeri.
Il termine bomba atomica nella classificazione originaria di bomba A indicava propriamente solo le bombe a fissione. Quelle che invece utilizzano la fusione sono chiamate bombe H o bombe all'idrogeno, o anche raggruppate nella definizione di armi termonucleari.

La prima bomba atomica fu realizzata con un progetto sviluppato segretamente dal governo degli Stati Uniti. Il programma assunse scala industriale nel 1942 (cfr. Progetto Manhattan). Per produrre i materiali fissili, l'uranio e il plutonio, furono costruiti giganteschi impianti con una spesa complessiva di due miliardi di dollari dell'epoca. I materiali e i dispositivi tecnici, principalmente il detonatore a implosione, furono prodotti nei laboratori di Los Alamos, un centro creato apposta nel deserto del New Mexico. Il progetto era diretto da Robert Oppenheimer e includeva i maggiori fisici del mondo. bomba all'uranio fu sganciata sul centro della città di Hiroshima il 6 agosto 1945. La seconda bomba al plutonio, denominata in codice "Fat Man", fu sganciata invece su Nagasaki il 9 agosto 1945.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

strategeek

strategeek Geek 71 Punti

VIP
Registrati via email